Kaki Ribera Sun® conferma il suo potenziale

Nonostante le gelate di fine marzo, la prima raccolta italiana della nuova varietà prodotta in Spagna ha dato risultati molto soddisfacenti in termini di pezzatura e produttività

Contenuto promosso da Geoplant Vivai Srl Società Agricola
kaki-1-geoplant.jpg

Ribera Sun® condivide con Rojo Brillante la stessa tipologia di polpa ed epoca di raccolta

Lo scorso ottobre in Romagna si è conclusa con successo e importanti indicazioni agronomiche la prima raccolta di Kaki Ribera Sun®, varietà di kaki originatasi da una mutazione spontanea di Rojo Brillante. Nonostante la forte gelata di fine marzo che ha pregiudicato la resa di una parte del frutteto, il produttore è riuscito a raccogliere ugualmente oltre il 50% della produzione con risultati soddisfacenti.
 
Kaki Ribera Sun® - Geoplant
Conclusa la prima raccolta di Kaki Ribera Sun®

In particolar modo Ribera Sun® che condivide con Rojo Brillante la stessa tipologia di polpa ed epoca di raccolta, ha confermato, su di un impianto a palmetta di terza foglia, le potenzialità che già aveva fatto intravedere nella penisola iberica negli anni precedenti. La varietà, il cui titolare dei diritti è Genesis (TM) Innovation Group - www.citrusgenesis.com,  è distribuita in Italia da Geoplant Vivai Sas ed ha confermato un'eccezionale pezzatura del frutto (+30% rispetto al classico Rojo Brillante sia in volume che in peso). Rispetto alla varietà capostipite Rojo Brillante mantiene inalterata l'epidermide estremamente pulita e priva di melanogramma, la polpa astringente mentre migliora notevolmente la forma che è sferica anziché oblunga.
 
Confermata un’eccezionale pezzatura del frutto di Ribera Sun®
Kaki Ribera Sun® è una varietà di kaki originatasi da una mutazione spontanea di Rojo Brillante

"Questo primo impianto - commenta Gianluca Pasi, responsabile estero delle Piante da frutto di Geoplant Vivai Sas, - ci ha fornito anche alcune importanti indicazioni agronomiche circa la forma di allevamento più consigliata. La palmetta, infatti, consente un migliore ancoraggio delle branche evitando rotture delle branche principali causate dal peso dei frutti. Inoltre - conclude Pasi -, rispetto al classico Rojo Brillante consigliamo di cimare le branche laterali al termine dell'anno di vegetazione così da rivestirne la parte basale".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.122 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner