Mele, Verde Intesa: ottima annata sia in quantità che in qualità

Terminata la raccolta delle pomacee: bilancio soddisfacente dell'Op mantovana per la campagna2020 dei propri associati

mele-fonte-verde-intesa.jpg

Verde Intesa: oltre 60 le aziende associate e 1.600 gli ettari coltivati

"Ottima fioritura, buona produzione, sia a livello quantitativo, che qualitativo con un buon riscontro da parte del consumatore" queste le parole di Paolo Segalla, responsabile dell'ufficio agronomico di Verde Intesa, organizzazione di produttori di Goito (Mn), con oltre 60 aziende associate, 1.600 ettari coltivati e 62mila tonnellate di prodotti commercializzati.

Un'ottima annata quindi quella del 2020 per le mele, con una resa media per ettaro di 800 quintali e una produzione totale di circa 30mila quintali. Le aziende produttrici si trovano concentrate in provincia di Vercelli e in Veneto, nell'area di Verona, con la produzione centrata sulle varietà Gala e Fuji.
 
Nel complesso però l'offerta commerciale di Verde Intesa si completa anche con altre diverse varietà di mele conferite dai propri associati per soddisfare tutte le possibili richieste del mercato: le Fuji, le Gala, le Golden, le Granny, le Mongerduft e le Stark.
 
La buona produzione delle mele di quest'anno in Italia è in controtendenza rispetto ad altri stati europei, dove, a causa del freddo, del ghiaccio e della grandine, la produzione è stata più scarsa; le mele pertanto verranno esportate in Germania, Ungheria e Polonia. In Italia il consumatore le può già trovare nei banchi frutta della Gdo, sia sfuse che in confezioni.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 250.703 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner