Kanzi®: raccolto 2020 di 23mila tonnellate, cresce il biologico

Buone la qualità e il calibro, incremento quantitativo grazie ai nuovi impianti

meleto-kanzi.png

Il calibro, anche a livello europeo, si attesta sui valori tipici per le mele Kanzi®, 65-85mm

Quest'anno i quantitativi raccolti in Italia di Kanzi®, la mela Club prodotta in Italia dai Consorzi Vog e Vip, si attestano a poco più di 23mila tonnellate, con una qualità complessiva di buon livello e una pezzatura media superiore rispetto a quella dell'anno scorso. Il calibro, anche a livello europeo, si attesta sui valori tipici per le mele Kanzi®, 65-85mm. L'Italia è stato il primo paese a iniziare la raccolta a metà di settembre nei meleti dell'Alto Adige/Südtirol dei due consorzi.
 
"La campagna commerciale è iniziata in modo vivace nella terza settimana di settembre. Siamo sicuramente soddisfatti di questo primo inizio che conferma l'ottima accoglienza che ormai i consumatori riservano a Kanzi®, - commenta Klaus?Hölzl, responsabile vendite del Consorzio Vog - una mela che ha caratteristiche organolettiche distintive e sempre più amate non solo in Italia e Spagna, ma anche nel resto dei mercati nei quali siamo presenti".

Tra le peculiarità del nuovo raccolto vi è anche la presenza di un quantitativo più consistente di mele biologiche che quest'anno si stima raggiungerà 1.350 tonnellate"I consumatori sono sempre più attenti ai temi della sostenibilità ambientale e del benessere, sia personale che del pianeta: il biologico fa parte di questo comune sentire ed è ormai entrato a far parte stabilmente delle abitudini alimentari" conclude Fabio Zanesco, direttore commerciale di Vip. "La decisione di incrementare anche la quota di mele Kanzi® biologiche va in questa direzione e siamo certi che verrà apprezzata dal mercato".
 
Durante l'annata 2020/2021 sono previste diverse attività rivolte al consumatore finale, a partire dalla campagna di comunicazione di inizio stagione che entra nel vivo nel mese ottobre in tutta Europa. Quest'anno saranno i canali digitali - social media, Youtube e Google - ad essere protagonisti di una campagna che intende evidenziare il grande lavoro svolto in campo dai produttori Kanzi®.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 250.703 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner