Barbabietole da zucchero, Kws sviluppa una migliore tolleranza alla Cercospora

L'azienda: "Introdotto un tratto genetico in grado di garantire un nuovo livello di protezione dalla malattia in combinazione con un'elevata resa produttiva"

cercospora-varieta-tolleranti-fonte-kws.jpg

Prove varietali nel Sud della Germania(2019): nuove varietà con la migliore tolleranza alla Cercospora in confronto con varietà con la classica tolleranza

Kws, azienda specializzata nelle sementi, ha ottenuto un brevetto per il miglioramento della tolleranza alla Cercospora nella barbabietola da zucchero. La malattia fogliare Cercospora beticola è una delle più dannose per la barbabietola nel mondo, si legge nella nota diffusa dall'azienda. Il fungo può causare perdite fino al 50 per cento; in circa due terzi delle aree coltivate a barbabietola l'incidenza della malattia è da moderata ad alta. Grazie all'utilizzo dei classici metodi di miglioramento genetico, scrive l'azienda, Kws ha introdotto un tratto genetico in grado di garantire un nuovo livello di protezione dalla Cercospora in combinazione con un'elevata resa produttiva. Il brevetto registrato negli Stati Uniti è destinato alle sementi di barbabietola da zucchero che presentano il nuovo tratto di tolleranza.

"Questa nuova caratteristica genetica per la tolleranza alla Cercospora rappresenta un importante traguardo realizzato con i classici metodi di miglioramento genetico" afferma Andreas Loock, a capo dell'International sugarbeet breeding in Kws. "Questo è un importante contributo per garantire la redditività della coltivazione della barbabietola da zucchero per il futuro".

L'utilizzo di varietà tolleranti è uno dei mezzi più importanti a disposizione degli agricoltori per cercare di contrastare gli effetti del patogeno. L'attuale fonte di tolleranza alla Cercospora nelle varietà classiche porta spesso con sé una riduzione della resa, soprattutto in annate dove la pressione della malattia è bassa, spiega Kws nel comunicato. Il gruppo di ricerca di Kws è riuscito a "cambiare le regole" con lo sviluppo di un nuovo tratto genetico in grado di offrire un alto livello di protezione contro la Cercospora ed assicurare elevate rese, sia in presenza che in assenza, della malattia.

Gli agricoltori combattono il patogeno anche con l'applicazione di fungicidi a cui il fungo, nel corso del tempo, può tuttavia sviluppare una resistenza, riducendone l'efficacia sul campo, scrive l'azienda. L'aumento delle normative sull'uso di agrofarmaci in alcuni mercati può essere un'ulteriore limitazione. Questo rappresenta una sfida importante per i bieticoltori di tutto il mondo. Il nuovo tratto genetico di tolleranza della Cercospora - si legge nella nota - offre anche un potenziale risparmio in termine di quantità di fungicidi utilizzati, rappresentando così un'ulteriore prova che il miglioramento genetico fornisce un importante contributo alla promozione della sostenibilità agricola.

"La protezione della proprietà intellettuale, attraverso i diritti di protezione vigenti, può portare ad innovazioni come questa nuova tolleranza alla Cercospora" afferma Peter Hofmann, membro del Consiglio direttivo di Kws responsabile del segmento Sugarbeet. "Ciò non esclude che l'accesso all'innovazione possa essere fornito ad altri a condizioni eque che possono includere la concessione di licenze a terzi". In linea con questa posizione, Kws garantirà che il nuovo tratto di tolleranza alla Cercospora nella barbabietola da zucchero possa essere ampiamente disponibile". La semina negli Stati Uniti e in alcuni mercati dell'Ue inizierà nella primavera del 2021.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 242.287 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner