Castagno, 7° convegno nazionale

L'evento si terrà all'Istituto d'istruzione "Marie Curie" di Pergine Valsugana (Tn) dall'11 al 14 giugno 2019

castagno-castagne-castanicoltura-by-underworld-fotolia-750.jpeg

Pergine Valsugana (Tn), 11-14 giugno 2019
Fonte foto: © Underworld - Fotolia

Il "7° Convegno nazionale sul castagno - Castanea 2019" organizzato dalla Fondazione Edmund Mach si terrà all'Istituto d'istruzione "Marie Curie" Pergine Valsugana (Tn) dall'11 al 14 giugno prossimi, offre molteplici possibilità di rilancio di questa coltura. Oltre novanta i contributi scientifici e tecnico-sperimentali che saranno resi pubblici al mondo castanicolo in occasione del convegno. L'evento è itinerante tra le tre grandi aree geografiche del Nord, del Centro e del Sud e si ripete ogni quattro anni.

L'Italia è tra i più importanti attori sul mercato internazionale dei prodotti castanicoli, ma sono diversi i problemi che gli operatori di filiera devono affrontare sia nella gestione dei castagneti, sia nella valorizzazione dei prodotti, in un contesto che richiede sempre più l'inserimento di nuove forze nella conduzione, anche in considerazione delle importanti ricadute ambientali e socio-economiche del settore.

Il convegno Castanea 2019 si pone l'obiettivo di far interagire i diversi soggetti che operano nella filiera produttiva con il mondo della ricerca, per apportare innovazione nel settore castanicolo.
Al centro  del convegno ci saranno i metodi gestionali dei castagneti da frutto e dei boschi di castagno, i sistemi di trasformazione del prodotto, il progresso tecnologico di macchine e attrezzature, i sistemi innovativi di rilievo del patrimonio castanicolo (satellite, droni), la valorizzazione dell'attività umana, del paesaggio e della biodiversità,  le nuove frontiere nel campo della nutraceutica, della tracciabilità del frutto fresco e dei suoi derivati e le strategie di promozione e finanziamento.
L'iscrizione è sempre aperta.

Scopri i dettagli di Castanea 2019

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.476 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner