Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Le eccellenze made in Geoplant volano a Varsavia

L'azienda vivaistica romagnola sceglie la nona edizione della fiera TSW per presentare agli operatori del settore le cultivar di punta del suo comparto fragolicolo

Info aziende
fragole-fragola-fonte-geoplant.png

L'obiettivo dell'azienda è quello di mostrare al pubblico l’alto livello qualitativo delle sue cultivar

Aprono oggi, 9 gennaio, al Ptak Warsaw Expo, i lavori della due giorni del salone del settore ortofrutticolo dell'Europa centrale e orientale giunta quest'anno alla sua nona edizione, attestatasi nella precedente tornata su un bilancio di 16mila visitatori e 330 espositori provenienti da tutto il mondo.

Accanto alle aziende produttrici di macchinari e trattori e alle realtà leader nello smistamento, nel confezionamento e nello stoccaggio, giocheranno un ruolo fondamentale le imprese vivaistiche, parte integrante dell'esposizione e sinonimo di ricerca e innovazione nel panorama dell'industria dell'ortofrutta.

Tra queste ultime vi sarà in prima linea (presso lo stand B11) Geoplant Vivai, player italiano di punta nel campo dell'innovazione varietale e del miglioramento genetico con sede a Savarna, nel ravennate.

Ai visitatori giunti da ogni angolo d'Europa e non solo (Polonia, Bielorussia, Ucraina, Estornia, Paesi Bassi, Germania, Gran Bretagna, Austria e Italia sono solo alcuni dei principali esempi), la società agricola romagnola illustrerà le plusvalenze delle sue storiche varietà di fragola, come Alba, Asia, Roxana e Syria, ma anche le eccellenti caratteristiche sensoriali e organolettiche delle più recenti Tea, Olympia, Fragolaurea, Malga e Scala, abbondantemente richieste in ragione dell'elevato standard qualitativo dei loro frutti, ma anche della considerevole resistenza alle malattiee alla notevolecapacità produttiva delle rispettive piante.
A riscuotere l'interesse dei produttori concorrono poi le elevate pezzature e il colore rosso brillante, in particolare di Tea e Olympia, riconoscibili per l'aspetto conico e la significativa consistenza.

Un'attenzione particolare verrà riservata da Michele Montanari – tecnico commerciale e breeder della Geoplant Vivai – e dal team presente in stand agli aspetti connessi alla lavorazione e al confezionamento delle piante di fragola, grazie alla disponibilità in fiera di campioni di piantine frigoconservate.

Come fu in primavera per Tea, varietà tardiva che vanta già ottimi riscontri non solo in Italia, ma anche negli areali di Bordeaux e della Nuova Aquitania, la TSW rappresenta per Geoplant Vivai l'occasione ideale per incontrare gli stakeholders dell'Europa centro-orientale e indagare le esigenze di questo mercato in rapida e costante ascesa, così da proporre cultivar di fragola adatte alle condizioni climatiche e commerciali dei Paesi interlocutori.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner