Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Frumento, scenari di mercato e tecniche agronomiche per la qualità

Domani, giovedì 7 dicembre 2017, dalle ore 20.30, nella sede di Confagricoltura Mantova

grano-frumento-by-hachri-fotolia-750.jpeg

Mantova, 7 dicembre 2017
Fonte foto: © hachri - Fotolia

E' in programma a Mantova domani, giovedì 7 dicembre 2017 il convegno tecnico intitolato “Frumento, scenari di mercato e tecniche agronomiche per la qualità”. L'evento si terrà dalle 20.30 nella sede di Confagricoltura Mantova, in via Luca Fancelli 4.

Dopo i saluti iniziali del presidente Matteo Lasagna, interverrà Roberto Begnoni, presidente della sezione provinciale cerealicoltori, per un’introduzione ai temi del convegno e un focus sulla filiera “MantoGrano”, che può contare su numeri sempre più importanti. Toccherà poi a Herbert Luigi Lavorano prendere la parola. Il coordinatore dell’Op nazionale “Italia Cereali” illustrerà ai presenti gli scenari futuri di mercato, sia nazionali che internazionali, per il grano tenero e il grano duro. Il terzo relatore sarà Franco Gobbi, agronomo presso “Albaverde snc”, che parlerà di tecniche agronomiche per valorizzare la qualità del seminato.
 
L’annata è stata decisamente positiva per il frumento. Le rese hanno raggiunto anche i 70-80 quintali per ettaro, con dati più bassi nei terreni dove le colture sono state seguite meno, con 50-60 quintali per ettaro. A livello qualitativo, il peso specifico (84-85) e la percentuale proteica (13-14%) rendono il raccolto eccezionale, con 18.898 ettari di frumento tenero e 8.051 di frumento duro.

A confermarlo sono anche le quotazioni economiche, che vedono il grano tenero arrivare fino a quota 176,50 euro alla tonnellata, un +11% rispetto al 2016, e il grano duro fino a 224,50 euro alla tonnellata, un +13% rispetto allo scorso anno. Anche la filiera “MantoGrano” sta regalando grosse soddisfazioni. Partiti con 140 ettari, i produttori coprono ora 360 ettari in provincia di Mantova, con un aumento del 160% rispetto al dato iniziale. Si stima che nella prossima campagna di raccolta si potrà arrivare a circa 22.000 quintali di grano, in grado di produrre tra i 17.000 e i 18.000 quintali di farina, un dato in forte crescita rispetto agli 8.000 quintali con cui si è chiusa la campagna 2017. Oltre al Destra Secchia, il grano “Bisanzio” si sta diffondendo anche nella zona tra Castel d’Ario e Roverbella, ma l’obiettivo è quello di arrivare quanto prima a coprire anche il Viadanese e l’Alto mantovano.

Scopri i dettagli dell'evento "Frumento, scenari di mercato e tecniche agronomiche per la qualità"

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia
Irritec

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 14 dicembre a 134.508 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy