Kiwi: benessere psicofisico, salvaguardia della coltura e dell'ambiente

Venerdì 27 ottobre, ore 10.30, a Veronamercato si terrà l'evento conclusivo del progetto di Innovazione per la difesa della pianta del kiwi e per la valorizzazione dei suoi frutti

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

actinidia-kiwi-megastocker-fotolia-750x500.jpeg

Verona, 27 ottobre 2017
Fonte foto: © megastocker - Fotolia

Il prossimo venerdì 27 ottobre, ore 10.30,  si terrà a Veronamercato il convegno "Kiwi: nuove frontiere per il benessere psicofisico e la salvaguardia della coltura e dell'ambiente", l’evento conclusivo del progetto di Innovazione per la difesa della pianta del kiwi e per la valorizzazione dei suoi frutti, realizzato dal dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona e finanziato dalla Regione del Veneto.

Gli interventi approfondiranno i risultati della ricerca scientifica: gli effetti dell’assunzione di kiwi, determinati attraverso modelli preclinici per la misurazione dell’attività antidepressiva e i farmaci naturali e le formulazioni innovative contro il cancro batterico del kiwi.

Dopo i saluti di Veronica Bertoldo, responsabile del settore ortofrutticolo della Regione del Veneto e Mario Pezzotti, delegato alla ricerca scientifica dell’Università di Verona, interverranno le docenti coordinatrici Flavia Guzzo, del laboratorio di Biologia vegetale e metabolomica e Annalisa Polverari, del laboratorio di Fitopatologia. Inoltre esporanno Daniela Raccanello, del gruppo di ricerca di Misurazione e ricerca in Psicologia applicata (APsyM), e altre ricercatrici coinvolte nel progetto.

Scopri i dettagli del convegno "Kiwi: nuove frontiere per il benessere psicofisico e la salvaguardia della coltura e dell'ambiente"

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.800 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner