Stati generali del frumento

L'evento, organizzato dalla Confagricoltura provinciale, si terrà a Bologna il prossimo 14 giugno, ore 10.00, al Hotel Savoia Regency

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

grano-frumento-by-hachri-fotolia-750.jpeg

Bologna, 14 giugno 2016
Fonte foto: © hachri - Fotolia

Agricoltori, docenti, ricercatori e rappresentanti delle Istituzioni arriveranno da tutta Italia per riunirsi a Bologna il prossimo 14 giugno in occasione degli Stati generali del frumento organizzati da Confagricoltura Bologna.
L'appuntamento, che conta già più di duecento iscritti, è previsto per le ore 10.00 all'Hotel Savoia Regency.

L'obiettivo dell'evento è quello di fare chiarezza sulle dinamiche che determinano le quotazioni dei cereali. La situazione è preoccupante: nell'ultimo anno i prezzi del frumento sono precipitati: da 190 a 167 euro a tonnellata il frumento tenero (una flessione del 12%) e da 324 a 240 euro/t il frumento duro (meno 26%). Il mercato delle materie prime è in piena trasformazione e il Mipaaf ha già avviato una cabina di regia dedicata al comparto. Le quotazioni al ribasso dei cereali e la scarsa trasparenza spesso lamentata dagli agricoltori nella determinazione del prezzo delle commodity impongono, quindi, un momento di riflessione all’interno della filiera insieme a tutte le componenti.

Gli Stati generali del frumento si apriranno con il convegno “Un prezzo giusto per il grano italiano. Dinamiche nella quotazione dei frumenti e necessità di trasparenza” promosso in collaborazione con Terra e Vita-Edagricole, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e della Camera di commercio industria e artigianato di Bologna. Sponsor Banca di Imola.

Nel corso dell'evento, si confronteranno rappresentanti delle istituzioni, trasformatori, stoccatori, industriali ma soprattutto imprenditori agricoli. Dopo il saluto del presidente di Confagricoltura Bologna Gianni Tosi e l’intervento di Giovanni Tamburini, presidente della Banca di Imola, seguiranno le relazioni introduttive di Andrea Villani (Ager Borsa merci Bologna) e Dario Casati (professore ordinario di Economia presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano). Poi ci sarà la tavola rotonda “Evoluzione delle Borse merci e trasparenza dei prezzi”, moderata dal giornalista Lorenzo Tosi, con la partecipazione di Daniele Govi (assessorato Agricoltura della Regione Emilia Romagna), Luca Bianchi (capo Dipartimento politiche competitive e della qualità agroalimentare Mipaaf), Emer Borsari (presidente Ager Borsa merci Bologna), Ivan Cremonini (direttore generale del Consorzio agrario dell’Emilia), Emilio Ferrari (purchasing director Durum & Semolina, Barilla), Ivano Vacondio (presidente Italmopa) e Mario Guidi (presidente di Confagricoltura).
Nel corso della tavola rotonda verranno resi noti i risultati del sondaggio online (sul sito terraevita.it) che negli ultimi mesi ha raccolto le risposte e i sentiment di centinaia di lettori.

Scarica il programma in formato .Pdf

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.046 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner