Zucchino, tutte le novità di Syngenta

Presentate a Mediglia (Mi) le nuove varietà e le strategie di difesa. Guarda i video con le interviste agli esperti

Barbara Righini di Barbara Righini

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Syngenta Italia.

zucchino-syngenta-prove-in-campo-mediglia-milano-25sett15-fonte-barbara-righini-agronotizie.jpg

Mediglia (Mi): focus Syngenta sulle zucchine
Fonte foto: © Barbara Righini - AgroNotizie

Occorrono almeno sei, sette anni di ricerca perché una nuova varietà di zucchino arrivi al consumatore e Syngenta sta girando l'Italia con il Road Show per presentare direttamente agli agricoltori tutte le novità non solo per quanto riguarda l'orticoltura ma anche i cereali, il mais e la vite.

Durante l'evento che si è tenuto a Mediglia, in provincia di Milano, il focus è stato proprio sulle zucchine. Il 2015 è l'anno dello Scudo e del Golden Glory ma la società ha in pre-lancio, per il 2016, anche altre due nuovissime varietà, ancora solo siglate: il CV5529 e il CV6134.

Le direttrici su cui si muove Syngenta nel miglioramento genetico – ha raccontato Giuseppe Circella, asset manager per le cucurbitacee – sono la resistenze a virus e oidio, il portamento di pianta che favorisca la raccolta e la qualità del frutto”.

La varietà Scudo, già disponibile sul mercato così come il Golden Glory, si colloca nel segmento chiaro con fiore ed è caratterizzata da “un'ottima resistenza a virosi e all'oidio”.
Il Golden Glory, zucchino giallo e cilindrico, “è un prodotto di nicchia che si presta molto bene alla preparazione dei piatti per la sua dolcezza”.
Per quanto riguarda i prodotti in pre-lancio, che dovrebbero arrivare appunto al consumatore nel 2016, il CV5529 e il CV6134, si tratta di due ibridi nel segmento verde, “molto interessanti per la precocità produttiva e la produttività. Il 5529 poi è molto tollerante agli sbalzi termici, il 6134 invece si caratterizza per un grande portamento di pianta”, ha continuato ancora Giuseppe Circella.
 

Syngenta si occupa anche di strategie di difesa e di miglioramento genetico.
L'azienda attua una strategia integrata che prevede – ha spiegato Filippo Urbinati, field expert colture orticole, per l'area Nord Ovest italiana – il mix di soluzioni genetiche, con resistenza intermedia all'oidio, e di prodotti antioidici specifici”.
Le principali novità nel campo della difesa dal temibile fungo sono due prodotti: uno biologico, il Sakalia, e uno che fa parte della famiglia degli Sdhi (Succinate Dehydrogenase Inhibitor), il Reflect.
Il primo (disponibile dal 2017) è estratto da una pianta, il suo principio attivo induce la resistenza naturale sistemica dello zucchino. Il secondo (disponibile dal 2016) invece ha un'attività preventiva, penetra all'interno dei tessuti creando una barriera all'oidio.
 

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: innovazione varietale orticoltura Syngenta in campo 2015