New Factor, boom per la frutta secca all'insegna del benessere

Macfrut 2015 - AgroNotizie ha intervistato Alessandro Annibali, l'amministratore delegato dell'azienda riminese: "Bontà, salute, naturalità e funzionalità sono i valori più preziosi che la frutta secca porta con sé"

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

newfactormisternutsmacfrut.jpg

Annibali: l'Italia ha 'scoperto' e consolidato il consumo quotidiano e destagionalizzato della frutta secca e disidratata
Fonte foto: © Agronotizie

New Factor, azienda riminese specializzata nella lavorazione e commercializzazione di snack naturali a base di frutta secca e disidratata, ha scelto il Macfrut per promuovere i suoi prodotti, ideali per il benessere psicofisico e per la prevenzione delle patologie più comuni dell'uomo contemporaneo. La frutta secca è preziosa per una dieta bilanciata, in particolare per l'apporto di elementi preziosi come i sali minerali e per il contenuto di grassi "buoni".

AgroNotizie ha intervistato Alessandro Annibali, amministratore delegato di New Factor, per approfondire alcuni temi sulla frutta secca e sulle opportunità che essa può dare agli agricoltori.

È boom di consumi di frutta secca. Qual è la situazione in Italia?
"Il nostro Paese - spiega Annibali - ha effettivamente 'scoperto' e poi consolidato il consumo quotidiano e destagionalizzato della frutta secca e disidratata. Inoltre ha iniziato a valorizzarne la valenza nutrizionale: un nuovo comportamento che ha avuto riflessi molto positivi su numeri e percentuali. Secondo i dati diffusi da Iri nel solo 2014 il mercato della frutta sgusciata - ossia le referenze a più alto valore aggiunto - è cresciuto dell'11% in volume e in valore (rispetto al 2013); la frutta essiccata/esotica/mix è cresciuta del 15% a volume e del 29% a valore. Leggero rallentamento per la frutta secca in guscio".
 
Quanto fa bene la frutta secca alla salute?
"Moltissimo. La frutta secca e disidratata non è più - nel vissuto delle famiglie italiane - l’alimento da consumarsi nel periodo natalizio. È una fonte preziosissima di benessere quotidiano ed ingrediente salutare delle diete. Dai frutti rossi alle albicocche, alle mandorle o alle nocciole, stiamo parlando di veri 'alleati naturali' dello stare bene. Non dobbiamo, inoltre, dimenticare che il singolo frutto, o il mix di più frutti, risponde anche al desiderio del consumatore di gustare qualcosa di sfizioso, nonché pratico, magari come snack rompidigiuno. Bontà, benessere, naturalità e funzionalità sono i valori più preziosi che la frutta secca porta con sé. Valori che New Factor riassume nella linea Mister Nut Wellness".
 
Per New Factor la medaglia d'argento a Macfrut Innovation Awards 2015

Come New Factor si sta sviluppando a livello commerciale?
"New Factor presidia tutti i canali commerciali: grande distribuzione, ingrosso, horeca, vending ed anche i nuovi canali salutistici, con declinazioni di prodotto afferenti alle linee Mister Nut Snack Time e Mister Nut Wellness. Nell’ultimo anno lo sforzo si è concentrato sulla linea Wellness, che presentiamo al Macfrut con tutte le sue referenze. Il Macfrut è anche l'occasione per presentare una novità assoluta: l’Elisir mix, fonte naturale di Vitamina B2 e Vitamina E, pensato per proteggere l’organismo e rallentare il processo di invecchiamento.
Il nostro impegno non è inteso solo a livello nazionale. New Factor si sta muovendo in diversi mercati stranieri e recentemente ha scelto di guardare anche alla Cina e di essere presente sulla piattaforma CCIGMall, il cui obiettivo di business è favorire il commercio elettronico B2B. Alla piattaforma aderiscono oltre 2,5 milioni di clienti business cinesi, interessati ad acquistare ciò che l’industria italiana vanta come eccellenza: nel nostro caso, ben 18 referenze New Factor, a marchio Mister Nut Snack Time e Wellness".

 
Qualità, sostenibilità e rintracciabilità. Come si possono inserire questi valori nella frutta secca?
"Occorre separare questi tre concetti. Se parliamo di qualità, dobbiamo considerare che, lungo tutta la filiera, diversi fattori 'esogeni' possono contribuire ad influenzarne il risultato: si pensi, per esempio, all’andamento climatico di ogni campagna, alla tecnica di trasformazione adottata, o di confezionamento, o alla conservazione stessa. Per irreggimentare il livello di qualità vengono in aiuto i famosi progetti di filiera (come quello da noi ideato per la valorizzazione della Noce di Romagna): iniziative di questo genere consentono di controllare ogni fase, fino al posizionamento del prodotto sullo scaffale, dunque di assicurare un risultato certo, di elevata qualità e di sicurezza.
 
Un'immagine dello stand di New Factor durante la rinnovata edizione 2015 del Macfrut di Rimini 

Altro tema è quello della sostenibilità, che nel nostro mercato attiene principalmente al processo produttivo. In questo caso, occorre ricordare che la produzione definita 'biologica' per alcuni frutti è molto difficile e penalizzante. Si pensi, per esempio, al caso della batteriosi, una malattia che non può essere combattuta con i sistemi biologici e che, se non eliminata, rischia di far perdere ogni anno la maggior parte della produzione. Inoltre, tutta la frutta secca, per poter risultare economica, richiede l’utilizzo di tantissima acqua.
Per quanto riguarda, infine, la tracciabilità, ritengo che un buon passo avanti sia già stato compiuto - e ricada positivamente anche sul nostro mercato - grazie all’introduzione della nuova legge che obbliga a indicare, in etichetta, il produttore finale e l’origine del prodotto stesso".

 
Come l’innovazione si pone in questo settore?
"È l’elemento imprescindibile, attorno a cui ruotano le imprese, non solo di produzione, ma anche di distribuzione. Intendo riferirmi a un’innovazione non legata ad una sola variabile, ma 'spalmata' a livello di strategie industriali, marketing, relazioni con il consumatore. Penso, dunque, a un’innovazione di prodotto, di packaging, a nuove soluzioni di sell-out, ma anche a innovazione nella comunicazione (si pensi, per esempio, agli strumenti di web marketing). Come si può intuire, per New Factor l’innovazione è a tutto tondo e diventa il vero driver del successo, a patto che abbia come referente ultimo sempre il consumatore e le sue preferenze e indicazioni".
 

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: tracciabilita macfrut sostenibilità frutta in guscio salute frutta sgusciata frutta essicata

Temi caldi: Macfrut 2015

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 188.865 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner