La vigna e la viticoltura innovativa

L'incontro è organizzato dall'associazione Vento di Maestrale con il patrocinio della Federazione regionale degli Ordini dei dottori agronomi e dottori forestali della Puglia. Appuntamento martedì 25 marzo a Barletta (Bt)

Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, le trovi nella sezione News Partner.

vite-vigneto-campo-autunno-felinda-fotolia-750x498.jpeg

Barletta, martedì 25 marzo, ore 16.30
Fonte foto: © felinda - Fotolia

Nuovo appuntamento per la seconda edizione di “Vigna e olivo, tra innovazione e sostenibilità”, l’evento organizzato dall'associazione Vento di Maestrale con il patrocinio della Federazione regionale degli Ordini dei dottori agronomi e dottori forestali della Puglia, dedicato ad aziende, tecnici e operatori dei comparti vitivinicolo e olivicolo. “La vigna e la viticoltura innovativa” è il titolo dell'incontro che si terrà martedì 25 marzo alle 16.30 nella sala “Il Brigantino” di Barletta (Bt), e che segue quello svoltosi a febbraio nella città di Andria e dedicato al comparto olivicolo.

I lavori saranno coordinati anche in questo nuovo appuntamento da Gianluca Chieppa, agronomo referente della Comunicazione per la Federazione regionale degli Ordini dei dottori agronomi e dottori forestali della Puglia, che aprirà l’evento con i saluti di Gerardo Tedesco – presidente dell’associazione “Vento di Maestrale”, Francesco Fumarulo di Cantine della Bardulia e l’intervento di Giovanni Porcelli  di Confagricoltura, con il tema “Le aziende e la riforma della Pac 2014-2020”.

Spazio poi alle società impegnate nell’offrire strumenti innovativi o progettualità per il comparto viticolo.
Ecco dunque le soluzioni per una difesa fitosanitaria sostenibile con gli interventi di Francesco Guastamacchia di Sipcam, Girolamo Lamanuzzi  di Makhteshim Agan, Andrea Bergamaschi di Cerexagri, Emanuele Medico di Certis Europe, Michele Curci di Bayer Cropscience, Michaela Sacchetti di Belchim Crop Protection, Massimo Benuzzi di Biogard, Teodoro Membola di Syngenta Crop Protection.

Non mancheranno gli approfondimenti dedicati alla fertilizzazione con alcune proposte suggerite da Lorenzo Vecchietti di Hydro Fert, e alla “meccanizzazione innovativa” con l’intervento della multinazionale New Holland società attiva nella meccanizzazione agricola, che punta con decisione a una politica aziendale ecosostenibile con diversi grandi progetti in atto.

L’evento di Barletta chiuderà l’edizione 2014 di “Vigna e Olivo, tra innozione e sostenibilità”, l'appuntamento di rilievo per guardare ai due comparti strategici del territorio in un'ottica innovativa per un modello di agricoltura sempre più sostenibile.


Per informazioniilventodimaestrale@libero.itvignaolivo@libero.it


Scarica il programma in formato .Pdf

Fonte: Federazione regionale dei dottori agronomi e dottori forestali della Puglia

Tag: agrofarmaci viticoltura difesa sostenibilità vitivinicoltura