Zespri, triplicare i proventi dell'export entro il 2025

'L'obiettivo è ottenere un fatturato di 3 miliardi di dollari'

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Zespri_FotoGenerica.jpg

Zespri, obiettivi di mercato
Fonte foto: Zespri

Nei giorni scorsi alcuni rappresentanti di Zespri si sono recati al Parlamento neozelandese per ringraziare formalmente il governo locale del sostegno fornito negli ultimi anni al comparto del kiwi.

L'evento si è tenuto a Wellimgton alla presenza del Primo Ministro John Key, membri del partito trasversale del Parlamento, alti funzionari governativi, imprenditori e leader del settore kiwi.

"Questo sostegno - spiega Lain Jager, Ceo di Zespri - ha consentito all’azienda di raggiungere nel 2010 esportazioni per oltre 1 miliardo di dollari. Grazie ai regolamenti sul kiwi approvati nel 1999, il settore è riuscito a conseguire un trend di crescita di quasi il 10% all’anno, il più alto tasso di crescita annuale di sempre valutando tutti i settori primari della Nuova Zelanda. Vent'anni fa eravamo un settore frammentato che vendeva sottocosto e fortemente soggetto alle contrazioni del mercato.
In questo modo non era possibile affrontare le sfide. Oggi siamo un'industria di esportazione sofisticata e di grande successo. Possiamo così concentrarci sulla fornitura di frutta di alta qualità e i produttori possono avere un significativo ritorno. Il prossimo obiettivo 
principale è quello di triplicare i proventi dell’export entro il 2025, passando così a 3 miliardi di dollari. Quest'anno, l’azienda esporterà oltre 100 milioni di vassoi di kiwi verso più di 50 paesi e otterrà proventi derivanti dalle attività di esportazione per oltre 1 miliardo di dollari, dando inoltre occupazione a decine di migliaia di neozelandesi".

Zespri ha anche in programma di investire quasi 100 milioni di dollari in attività di marketing off-shore e di destinare quest’anno circa 10 milioni di dollari alla ricerca sull'innovazione: nuove varietà, salute e benessere, sostenibilità, efficienza della supply chain, gestione dei parassiti e della malattie. Questo programma verrà sviluppato in collaborazione con Plant & Food Research Ltd.

Questo binomio di ricerca di nuove varietà è ormai arrivato a quota 100.000 cultivar, diventando così il più vasto programma di breeding nel mondo.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Zespri International Limited

Autore:

Tag: innovazione ricerca

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 238.892 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner