Fruitaly 2009, centro dell'innovazione dell'ortofrutta italiana

A Faenza il 31 luglio e 1 agosto 2009 la prima edizione della mostra

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

conferenza fruitaly.jpg

Fonte foto: Even Group

Cresce l’attesa per la prima edizione di Fruitaly, la mostra dell'innovazione in frutticoltura che si svolgerà a Faenza, presso l’Istituto Agrario Persolino, i prossimi 31 luglio e 1 agosto 2009. Organizzata dal Centro Attività Vivaistiche di Tebano, dal Consorzio Agrario di Ravenna e da Idrologica Srl, in collaborazione con le principali associazioni di categoria, sta richiamando grande interesse da parte di tutti i principali operatori del settore.

'L’obiettivo comune - spiega Carlo Dalmonte presidente del CAV Centro Attività Vivaistiche - è dare stimoli nuovi e impulsi positivi al comparto ortofrutticolo romagnolo, in un momento di difficile congiuntura economica e crisi di mercato. Necessità avvertita sia dalle organizzazioni di categoria che dalle centrali di raccolta e commercializzazione dei prodotti, le quali stanno dimostrando grande attenzione nei confronti della manifestazione, raccogliendo allo stesso tempo altrettanto interesse da parte delle industrie specializzate in agrofarmaci e presso le imprese di fornitura di prodotti e servizi destinati al mondo agricolo (in particolare aziende specializzate in impianti irrigui, servizi di analisi terreno e fertilizzazione, agricoltura integrata, produzione e vendita macchine agricole). FRUITALY 2009 è pensata come una fiera dove ogni azienda partecipante avrà la possibilità di far conoscere e illustrare al pubblico i propri prodotti e le novità del momento in una sorta di workshop per dare la possibilità di poter fare businnes. I due messaggio quindi che l'evento vuole dare sono innovazione e ricerca di partner e sinergie per cercare cooperando di guardare il futuro.'

'Salutiamo con grande soddisfazione questa prima edizione di Fruitaly – commenta l’assessore alle Attività economiche del Comune di Faenza Stefano Collina -, a dimostrazione di come Faenza si colloca al primo posto per tradizione, passione e ricerca nel campo dell’ortofrutta, settore fondamentale dell’economia del territorio. Vedo con soddisfazione come tutti gli elementi importanti della ricerca e della cultura agricola del nostro territorio siano coinvolte in mdo da creare sinergie ed unioni allo scopo di guardare il futuro con grande ottimismo'

La presenza nelle due giornate della manifestazione del professor Bruno Marangoni della facoltà di Agraria dell’Università di Bologna, garantirà ai visitatori una precisa illustrazione delle innovazioni presenti alla mostra: un vero e proprio viaggio tra gli stand a colloquio con i ricercatori del vivaismo e con i responsabili tecnici delle industrie di agrofarmaci e biostimolanti fertilizzanti.

Le più importanti aziende vivaistiche associate al CAV Centro Attività Vivaistiche presenteranno le principali novità varietali, il Consorzio Agrario di Ravenna (in collaborazione con le società produttrici di agrofarmaci) porterà in mostra l’innovazione nei mezzi tecnici e Idrologica srl esporrà le novità nel campo della tecnica irrigua. L’inaugurazione dell’evento è prevista alle ore 17.00 di venerdì 31 luglio.

 

Tra le principali novità in campo varietale che saranno presentate durante la manifestazione ricordiamo Concettina, pesca platicarpa di buon sapore legata alla vecchia tradizione delle pesche piatte, le nuove varietà di albicocche apparteneti al gruppo delle Carmingo® e le nuove varietà di pesco ottenute dall'attività di breeding pubblico del Cra Centro di Ricerca per la Frutticoltura - Roma e Cra Unità di Ricerca per la Frutticoltura di Forlì e di Caserta.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Cav - Centro attività vivaistiche

Autore:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 244.493 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner