Cercasi nuovi caratteri per frutta più competitiva

Resistenza alle patologie, nuovi periodi di maturazione, aspetto attraente e sapori accattivanti per avere frutti sempre migliori

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

az.marani_panoramica.jpg

Si è tenuta mercoledì 10 settembre 2008 presso l’Azienda Agricola Sperimentale M. Marani di Ravenna il tradizionale incontro tecnico su drupacee tardive e pomacee precoci.

La campagna frutticola 2008 – sottolinea Libero Asioli, assessore Agricoltura della provincia di Ravennasi sta dimostrando complessivamente buona, ma non dobbiamo abbassare la guardia perché i problemi che negli ultimi anni ci hanno afflitto non sono ancora del tutto risolti. E’ molto importante ridurre le distanze tra produttore e consumatore, in modo da rendere più corta la filiera e diminuire in questo modo la forbice economica. Molto importante è produrre frutta di buona qualità – continua Libero Asioli - e ricercare nuove varietà grazie alla ricerca ed all’innovazione varietale. Questi ultimi aspetti permetteranno ai nostri prodotti di essere maggiormente competitivi e di poter reggere il confronto con quelli esteri.’

Per melo e pero, sempre maggiore attenzione alla ticchiolatura
'Per quanto riguarda il melo estivo – spiega Sandro Bolognesi dell'Azienda agricola sperimentale M.Marani - non sembrano esserci novità particolari rispetto agli ultimi anni, con Brookfield® Gala Baigent* e Buckeye® Gala Simmons* che rappresentano ancora le principali cultivar del periodo. Tra le più tardive la più interessante risulta Modì®Civg198* che oltre all’elevata produttività, all’aspetto molto attraente, ed al buon sapore risulta resistente alla ticchiolatura e scarsamente suscettibile all’oidio. Per quanto riguarda il gruppo Red Delicious bisogna ancora lavorare – continua Bolognesi - soprattutto per ricercare un anticipo della colorazione ed un aspetto più accattivante. La varietà Greenstar®Nicogreen* si pone come alternativa alla Granny Smith con alcuni aspetti migliorativi soprattutto agronomici, come una maggiore tolleranza alla ticchiolatura. Nel gruppo delle gialle o Golden simili Doriane* ha dato risultati interessanti manifestando un bell’aspetto, un buon sapore ed una certa resistenza alla ticchiolatura.’

Anche nel pero non sembrano esserci importanti novità. Nel periodo precoce - evidenzia Sandro Bolognesi - interessanti prospettive sembrano esserci per Carmen*, Isolda®, Grafin Gepa ed Hortensia®. Nel periodo più tardivo la vera novità è Angelys®, che sta raccogliendo sempre di più i favori del mercato e l’interesse dei frutticoltori.’

Un calendario sempre più ampio e di qualità per le pesche
La campagna peschicola 2008 sta terminando ma diverse sono le novità interessanti che potrebbero essere poste in coltivazione nei prossimi anni. 'Tra le pesche a polpa gialla – evidenzia Daniele Missere del Crpv - Centro ricerche produzioni vegetali – abbiamo Royal Lee® Zaipela* (30 luglio), Velvetsister® C16* (8 agosto), Royal Estate (12 agosto), Royal Jim® Zaigadi* (14 agosto) e Velvetsister® Civvs305* (28 agosto). Tra le pesche a polpa bianca la platicarpa Sweet Cap® Maillarflat* (4 agosto). Tra le nettarine a polpa gialla Romagna® Big* (14 luglio), Romagna® Gold* (19 luglio), Honey Glo® Zaipaze* (12 agosto), Maria Dolce* (18 agosto), Romagna® Giant* (20 agosto), Western Red* (24 agosto), Max®7 AM7* (7 settembre) e Alexa® (9 settembre). Tra le nettarine a polpa bianca Romagna® Top* (21 luglio) e Romagna® Bright* (10 agosto).'

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Plantgest, il motore di ricerca delle varietà frutticole

Autore:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.559 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner