Mercati, ancora in ribasso gli ortaggi

21 e 25 ottobre 2021. Prezzi e tendenze per ortofrutta e cereali dai mercati all'ingrosso e dalle borse merci

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-italia.jpg

I mercati italiani del 21 e 25 ottobre 2021

Ortofrutta

(produzione e mercati all'ingrosso italiani, lunedì 25 ottobre 2021)
Tendenziale calo delle quotazioni per molti prodotti orticoli. Nei mercati ortofrutticoli e alla produzione scendono i cavolfiori, i cetrioli, le indivie, i finocchi, le indivie e le lattughe, i peperoni e le zucchine. Salgono invece le melanzane, i pomodori costoluti e ciliegini.
Per la frutta stabili uva da tavola e mele, salgono i loti e le pere.

Cereali e foraggi

(riunione Borsa Merci Bologna, giovedì 21 ottobre 2021)
Sempre in crescita i frumenti nazionali teneri (+10 euro/tonnellata) e duri (+15 euro/tonnellata), i frumenti canadesi (+7 euro/tonnellata) e comunitari (da +10 a +13 euro/tonnellata). In crescita l'orzo (da +2 a +5 euro/tonnellata), il sorgo (+5 euro/tonnellata), la soia nazionale (+10 euro/tonnellata), il pisello proteico (da +2 a +10 euro/tonnellata) e l'erba medica cubettata (+3 euro/tonnellata). Cala leggermente il granoturco nazionale (-1 euro/tonnellata).
Per il riso salgono lido e Savio (+40 euro/tonnellata), Arborio (+30 euro/tonnellata), Indica, Originario e Baldo (+10 euro/tonnellata).

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 268.477 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner