Ortofrutta: in calo i prezzi delle ciliegie e delle nettarine

25 e 29 giugno 2020. Prezzi e tendenze per ortofrutta e cereali dai mercati all'ingrosso e dalle borse merci

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-italia.jpg

Il mercato italiano del 25 e 29 giugno 2020

Ortofrutta

(produzione e mercati all'ingrosso italiani, lunedì 29 giugno 2020)
Quotazioni tendenzialmente stabili nei mercati all'ingrosso. Alla produzione prezzi fra 1,25 e 1,45 euro per le differenti varietà di albicocche, fra 0,75 e 1,10 euro/kg per le nettarine e 0,60 e 0,80 per le pesche a pasta gialle; in tutti i casi la forbice è giustificata dalla qualità espressa dalle singole varietà con diversa provenienza.
Prezzi elevati per i meloni: sempre alla produzione si va da 1 a 1,30 euro per i retati e 1,50-1,80 euro per i lisci. 


Cereali e foraggi

(riunione Borsa merci Bologna, giovedì 18 giugno 2020)
Alla Borsa di Bologna ancora sospese le quotazioni di frumento tenero e duro nazionali. In calo il frumento canadese western red spring e il frumento tenero comunitario (entrambi -2 euro/tonnellata). In salita il sorgo bianco (+2 euro/tonnellata) assieme al granoturco (da +1 a +2 euro/tonnellata a seconda provenienza). Scende ancora il pisello proteico estero (-8 euro/tonnellata sul minimo). Calano le farine di soia (da -1 a -2 euro/tonnellata) tranne le non ogm nazionali (+5 euro/tonnellata), salgono le farine di girasole (+2 euro/tonnellata). Stabili i risi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.876 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner