Mercati italiani: bene i meloni, in rialzo i peperoni - giù i pomodori

13 giugno 2019. Stazionarie le granaglie, in basso i cruscami. Prezzi e tendenze per ortofrutta e cereali dai mercati all'ingrosso e dalle borse merci

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-italia.jpg

Il mercato italiano del 13 giugno 2019

Ortofrutta

(produzione e mercati all'ingrosso italiani, lunedì 17 giugno 2019)
Alla produzione (Commissione frutticola Cciaa di Bologna) in leggero calo le albicocche di qualità (es. Luna) con però quotazioni che differiscono anche di molto da varietà con profili qualitativi più bassi (es. Carmen).
I meloni hanno prezzi alti – alta anche la prima quotazione delle cipolle (0,36-0,42 euro kg per le cal 50/80 in contenitori acquirente).
Nei mercati all'ingrosso vi sono state quotazioni in ribasso per le ciliegie, le fragole sono costose come anche l'uva di primizia, stazionarie pesche e nettarine.
Per gli ortaggi si nota un tendenza al rialzo decisa per i peperoni. Pomodori e zucchine in deciso calo.
 

Cereali e foraggi

(riunione Borsa merci Bologna, giovedì 13 giugno 2019)
Leggero aumento per frumento tenero comunitario (+2 euro/tonnellata) – un euro/tonnellata in più per il granoturco secco nazionale.
In deciso calo i cruscami di grano tenero e duro. Salgono sia i semi di soia nazionali (+2 euro/tonnellata) sia le farine di soia nazionali (+3 euro/tonnellata).
In calo i risi Ribe, Indica e Ribe Parboiled (per tutti -10 euro/tonnellata).

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 189.233 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner