Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Mercati, news dall'estero

Notizie dal mondo nella settimana dal 12 al 19 dicembre 2017

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-mondo.jpg

La situazione dei mercati nel mondo, in Turchia e Giappone

Mondo

Il mercato mondiale dei funghi è in formidabile aumento. Secondo una ricerca effettuata da Zion market research dai 35,08 miliardi di dollari Usa registrati nel 2015 il mercato globale dovrebbe arrivare a 59,48 miliardi di dollari nel 2021, totalizzando quindi un incremento del 70%.

Secondo la ricerca l'ampliamento del mercato è dovuto alla crescente domanda da parte del settore alimentare e medico oltre che dalla  semplificazione delle tecniche di coltivazione.
(fonte: Fructidor)
 
Secondo le rilevazioni effettuate da Fao – Amis il mercato dei futures mondiale per le principali colture erbacee nel mese di novembre (sul precedente mese di ottobre) ha avuto un esito negativo per grano (-2,5%), mais (-1,6%) e riso (-1,7%) – l'unica coltura con futures in crescita è stata quindi la soia (+0,8%). Confrontando tuttavia i valori di un anno orsono si registra un aumento per il grano (+5,1%) e il riso (+24,4%) e una contrazione per il mais (-0,2%) e la soia (-2%).  
(fonte: Fao/Amis market monitor)


Turchia

La produzione agrumicola è in continua crescita in Turchia. Quest'anno il ministero dell'agricoltura turco ha previsto una produzione totale pari a 4,3 milioni di tonnellate, nel 2009 la produzione totale fu di 3,5 milioni di tonnellate.

Circa metà della intera produzione turca viene esportata, per un valore che nella annata 2016 - 2017 è stato di 880 milioni di Usd. Le destinazioni principali sono la Russia, l'Iraq e l'Ucraina.
(fonte: ministero Agricoltura Turchia)
 

Giappone

Lo scorso 8 dicembre è stato concluso l'accordo commerciale di libero scambio fra Ue e Giappone (Epa) – la ratifica da parte del parlamento europeo dovrebbe avvenire a metà del prossimo anno e l'accordo dovrebbe valere a partire dal 2019.

Sebbene i dettagli dell'accordo non siano ancora stati resi noti secondo molti analisti vi dovrebbero essere notevoli vantaggi per la esportazione di vino, carne bovina (in particolare vitello), carne suina e alcuni formaggi a pasta dura (Parmigiano Reggiano). Un certo numero di norme è inoltre dedicato alla salvaguardia dei prodotti Dop e Igp.
(fonti: Comm. europea e Usda)

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: agroalimentare vino agrumi prezzi mercati

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 22 febbraio a 136.610 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy