Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Difesa da funghi e batteri: Fungicidi e rame
Discussione avviata mercoledì 25 maggio 2011 - 21:26 • viste: 5916 • risposte: 4

fungicidi e rame

Scritto mercoledì 25 maggio 2011 - 23:26

Il rame metallo combatte meglio le varie malattie dell'olivo per il quale è indicato, sottoforma di ossicloruro o idrossido?
Grazie a chi voglia rispondermi e tanti saluti a tutti.

rispondi

RE: fungicidi e rame

Scritto lunedì 6 giugno 2011 - 12:26

fragolino wrote:

Il rame metallo combatte meglio le varie malattie dell'olivo per il quale è indicato, sottoforma di ossicloruro o idrossido?
Grazie a chi voglia rispondermi e tanti saluti a tutti.

Per tutte le colture mi permetto aggiungere anche il rame colloidale con purezza 99,98% , granulometria 2/20n e concentrazione max 5ppm
Bruno Cantarelli
Agrotecnico
Direttore Generale OOO Nanosiberia
www.nanomaterialirussia.com

rispondi

RE: fungicidi e rame

Scritto martedì 7 giugno 2011 - 22:26

Chiedo scusa, ma io vorrei sapere, fra le varie forme di rame, quale è la più indicata per la lotta contro le varie malattie dell'ulivo. Devo intendere che è il rame colloidale?

rispondi

RE: fungicidi e rame

Scritto giovedì 19 marzo 2015 - 22:11

Ho un olivo nel giardino che vorrei trattare con argento colloidale; ho a disposizione due tipi di argento colloidale: uno riporta 7DH, l'altro invece 20 ppm. Quale dovrei usare? E in che dose?
Grazie a chi può darmi una risposta.

rispondi

RE: fungicidi e rame

Scritto lunedì 14 agosto 2017 - 11:22

Contro le muffe il rame metallico è il più indicato e se si vuole un prodotto innocuo per l'uomo e l'ambiente questo è sotto forma colloidale ovvero anche assimilabile nel corpo umano in caso di ingestione accidentale.
Contro l'azione dei batteri suggerisco l'argento Lysol colloidale (2/5n purezza 98% concentrazione fino a 30 ppm). Queste forme colloidali sono metalli in formato nano con una azione cento volte superiore ad ogni tipo di rame o argento in circolazione (l'argento NON deve essere ionico altrimenti l'azione è solo momentanea e parziale). Questi materiali garantiscono una ottima prevenzione ed anche un'azione antimicotica ed antimicrobica (in questo caso il materiale deve essere più concentrato). L'importante è farne un buon utilizzo.
Per quanto concerne l'olivo, non è tanto il tipo di pianta sulla quale la sostanza ha più o meno effetto ma sul tipo di batterio o muffa, quindi rame per le muffe e argento per i batteri (in questo caso la particella di Ag agisce spesso anche contro uova di insetti inibendone la crescita - uccide il DNA). L'argento metallico NON deve superare concentrazioni di 30 ppm sulla pianta).
Spero di esserle stato di aiuto!
Cordialità
BC

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner