Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Terricci e Substrati
Solarizzazione riflessa

Discussione avviata giovedì 4 febbraio 2010 - 16:01 • viste: 2353 • risposte: 1

Solarizzazione riflessa

Scritto giovedì 4 febbraio 2010 - 16:01

Buongiorno a tutti,
curo da poco, a livello hobbistico, un piccolissimo orticello di poco più di 40 mq.
Pur se si tratta di un fazzoletto di terra, mi sto appassionando sempre di più a vedere crescee le mie piantine e piano piano mi sto addentrando negli innumerevoli segreti degli addetti ai lavori, tant'è che sto pensando di comprare un pezzetto di terreno un po' più grande per dedicarmici più attivamente, tra non molto, visto che i giorni della pensione si avvicinano... Molto feliceMolto felice
Il mio problema è che il 'francobollo' di terra è quasi chiuso al sole, specie d'inverno, da palazzine confinanti (unici prodotti che ormai spuntano rigogliosamente e senza bisogno di concimi dalla terra...).
Da qui l'idea di far riflettere i raggi del sole su degli specchi convessi verso il terreno in ombra, con un apporto di sole riflesso?di circa 3-4 ore invernali giornaliere.
Premetto subito che la costruzione di questi pannelli riflettenti non mi è particolarmente onerosa, nè in termini di tempo, nè di denaro.
La mia domanda è: gli effetti dei raggi così riflessi, sono da considerare paragonabili a 2-3 ore di sole effettivo? Ed in tal caso, i benefici prodotti da così poco tempo di assolamento, sono sufficienti alle piante, considerando che già oggi, pur tra mille difficoltà e col solo apporto di compost organico e concime animale, in qualche modo riesco a tirarle su con qualche decente risultato?

rispondi

RE: Solarizzazione riflessa

Scritto mercoledì 2 giugno 2010 - 09:00

sterratore wrote:

Buongiorno a tutti,
curo da poco, a livello hobbistico, un piccolissimo orticello di poco più di 40 mq.
Pur se si tratta di un fazzoletto di terra, mi sto appassionando sempre dipiù a vedere crescere le mie piantine e piano piano mi sto addentrando negli innumerevoli segreti degli addetti ai lavori, tant'è che sto pensando di comprare un pezzetto di terreno un po' più grande per dedicarmici più attivamente, tra non molto, visto che i giorni della pensione si avvicinano... Molto feliceMolto felice
Il mio problema è che il 'francobollo' di terra è quasi chiuso al sole, specie d'inverno, da palazzine confinanti (unici prodotti che ormai spuntano rigogliosamente e senza bisogno di concimi dalla terra...).
Da qui l'idea di far riflettere i raggi del sole su degli specchi convessi verso il terreno in ombra, con un apporto di sole riflesso?di circa 3-4 ore invernali giornaliere.
Premetto subito che la costruzione di questi pannelli riflettenti non mi è particolarmente onerosa, nè in termini di tempo, nè di denaro.
La mia domanda è: gli effetti dei raggi così riflessi, sono da considerare paragonabili a 2-3 ore di sole effettivo? Ed in tal caso, i benefici prodotti da così poco tempo di assolamento, sono sufficienti alle piante, considerando che già oggi, pur tra mille difficoltà e col solo apporto di compost organico e concime animale, in qualche modo riesco a tirarle su con qualche decente risultato?

"Gli effetti dei raggi così riflessi, sono da considerare paragonabili a 2-3 ore di sole effettivo?"
La risposta è NO! Inoltre si è visto che la luce o meglio i raggi del sole sortiscono il massimo effetto accompagnati dal calore (se riflesso...). Mi spiego meglio: luce e calore del sole vanno a braccetto. Ciò si riflette in maggior fotosintetati e sviluppo del vegetale... La legge del minimo! Nel caso del pomodoro, recenti scoperte hanno messo in evidenza che il fattore più importante è il calore... Esso determina la produzione sia in ternmini quantativi che qualitativi.

Dr. agronomo

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner