Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Progettazione del verde
Che delusione!!!!!!!!!

Discussione avviata domenica 20 settembre 2009 - 11:47 • viste: 2189 • risposte: 2

Che delusione!!!!!!!!!

Scritto domenica 20 settembre 2009 - 09:47

Sono appena rientrato da Bologna dall'Expo green.
Ho visitato il settore "L'Ispirazione naturale", dove si sono confrontati nella progettazione e realizzazione di giardini dimostrativi, validi progetisti, paesaggisti, agronomi, professionisti del verde in collaborazione con aziende vivaistiche.
Che delusione!!! Nell'osservare queste quindici realizzazioni, che di naturale avevano solo il titolo della manifestazione "ispirazione naturale". Era una presentazione costante ed assillante di manufatti con materiali artificiali
(plastica, resine, fibre sintetiche, ecc.) e non naturali come legno e pietra. Manufatti costruiti e posizionati in primo piano in bell'evidenza, al centro del giardino, vasche, fontane, pavimentazioni, posti a stare, cascatelle, luci e quant'altro; tutto ciò a discapito del poco e brutto verde, relegato sul perimetro del giardino a chiusura dello stesso.
Non è così che si realizza un giardino naturale, dove la pianta dovrebbe rappresentare l'elemento principale, "l'attore", ed i manufatti entrare da comparse.
Io valuto tutto ciò in funzione del fatto che amo molto il giardino naturale, spontaneo, impariamo a copiare dalla natura, la nostra cara maestra.
Saluti da paesaggioverde.

rispondi

RE: Che delusione!!!!!!!!!

Scritto lunedì 21 settembre 2009 - 10:15

Gent. mo Paesaggioverde,
leggo spesso i suoi i commenti, molto approfonditi.
Volevo solo fare alcune precisazioni, in quanto ho partecipato all'organizzazione del concorso di cui lei parla.
Innanziutto il concorso è il 3° Concorso Nazionale "Giardini in Corso - ExpoGreen" che si è svolto nell'ambito di Ispirazione Naturale. Ai partecipanti al concorso non è stato dato un tema, come nelle due precedenti edizioni, in quanto lo spirito di questo evento è quello di dare ai progettisti e ai realizzatori massima libertà di espressione delle proprie idee e del proprio modo di lavorare.
La novità di questa edizione, che ha condizionato i progettisti nello studio delle loro opere, è stato l'accordo tra Cersaie ed ExpoGreen che aveva lo scopo, tra gli altri, di mostrare il connubio tra la ceramica e il verde.
Pertanto ogni giardino doveva ambientare un elemento di arredo bagno o una ceramica da esterno.
Come dice lei, probabilmente, questo ha reso i giardini poco naturali. Ma dovevano per forza rappresentare la natura?
Sono daccordo quando dice che un "giardino naturale" deve avere al centro il verde: ma questo non è quello che è stato richiesto ai partecipanti, a loro è solo stata lasciata libertà di espreimersi.
Visto questo spirito del concorso e alla luce del suo amore per gli elementi naturali la invito a partecipare alla prossima edizione del concorso per esprimere questo suo concetto di "giardino". Sicuramente un evento è arricchito dalla rappresentazione di più punti di vista.
Un cordiale saluto


Paesaggioverde wrote:

Sono appena rientrato da Bologna dall'Expo green.
Ho visitato il settore "L'Ispirazione naturale", dove si sono confrontati nella progettazione e realizzazione di giardini dimostrativi, validi progettisti, paesaggisti, agronomi, professionisti del verde in collaborazione con aziende vivaistiche.
Che delusione!!! Nell'osservare queste quindici realizzazioni, che di naturale avevano solo il titolo della manifestazione "ispirazione naturale". Era una presentazione costante ed assillante di manufatti con materiali artificiali
(plastica, resine, fibre sintetiche, ecc.) e non naturali come legno e pietra. Manufatti costruiti e posizionati in primo piano in bell'evidenza, al centro del giardino, vasche, fontane, pavimentazioni, posti a stare, cascatelle, luci e quant'altro; tutto ciò a discapito del poco e brutto verde, relegato sul perimetro del giardino a chiusura dello stesso.
Non è così che si realizza un giardino naturale, dove la pianta dovrebbe rappresentare l'elemento principale, "l'attore", ed i manufatti entrare da comparse.
Io valuto tutto ciò in funzione del fatto che amo molto il giardino naturale, spontaneo, impariamo a copiare dalla natura, la nostra cara maestra.
Saluti da paesaggioverde.

rispondi

RE: Che delusione!!!!!!!!!

Scritto lunedì 21 settembre 2009 - 22:03

fedecerv wrote:

Gent. mo Paesaggioverde,
leggo spesso i suoi i commenti, molto approfonditi.
Volevo solo fare alcune precisazioni, in quanto ho partecipato all'organizzazione del concorso di cui li parla.
Innanzitutto il concorso è il 3° Concorso Nazionale "Giardini in Corso - ExpoGreen" che si è svolto nell'ambito di Ispirazione Naturale. Ai partecipanti al concorso non è stato dato un tema, come nelle due precedenti edizioni, in quanto lo spirito di questo evento è quello di dare ai progettisti e ai realizzatori massima libertà di espressione delle proprie idee e del proprio modo di lavorare.
La novità di questa edizione, che ha condizionato i progettisti nello studio delle loro opere, è stato l'accordo tra Cersaie ed ExpoGreen che aveva lo scopo, tra gli altri, di mostrare il connubio tra la ceramica e il verde.
Pertanto ogni giardino doveva ambientare un elemento di arredo bagno o una ceramica da esterno.
Come dice lei, probabilmente, questo ha reso i giardini poco naturali. Ma dovevano per forza rappresentare la natura?
Sono daccordo quando dice che un "giardino naturale" deve avere al centro il verde: ma questo non è quello che è stato richiesto ai partecipanti, a loro è solo stata lasciata libertà di espreimersi.
Visto questo spirito del concorso e alla luce del suo amore per gli elementi naturali la invito a partecipare alla prossima edizione del concorso per esprimere questo suo concetto di "giardino". Sicuramente un evento è arricchito dalla rappresentazione di più punti di vista.
Un cordiale saluto


Paesaggioverde wrote:

Sono appena rientrato da Bologna dall'Expo green.
Ho visitato il settore "L'Ispirazione naturale", dove si sono confrontati nella progettazione e realizzazione di giardini dimostrativi, validi progettisti, paesaggisti, agronomi, professionisti del verde in collaborazione con aziende vivaistiche.
Che delusione!!! Nell'osservare queste quindici realizzazioni, che di naturale avevano solo il titolo della manifestazione "ispirazione naturale". Era una presentazione costante ed assillante di manufatti con materiali artificiali
(plastica, resine, fibre sintetiche, ecc.) e non naturali come legno e pietra. Manufatti costruiti e posizionati in primo piano in bell'evidenza, al centro del giardino, vasche, fontane, pavimentazioni, posti a stare, cascatelle, luci e quant'altro; tutto ciò a discapito del poco e brutto verde, relegato sul perimetro del giardino a chiusura dello stesso.
Non è così che si realizza un giardino naturale, dove la pianta dovrebbe rappresentare l'elemento principale, "l'attore", ed i manufatti entrare da comparse.
Io valuto tutto ciò in funzione del fatto che amo molto il giardino naturale, spontaneo, impariamo a copiare dalla natura, la nostra cara maestra.
Saluti da paesaggioverde.

Gent.ma fedecerv.
Innanzitutto La ringrazio per aver risposto alla mia esternazione.
Ho letto con attenzione il suo scritto notando in esso alcune contraddizioni. Nella prima parte, Lei dice che quest'anno ai partecipanti non è stato dato alcun tema a differenza degli anni precedenti, in quanto lo spirito è quello di dare ai progettisti e ai realizzatori massima libertà di espressione delle proprie idee e del proprio modo di lavorare; ed è proprio quello che non ho condiviso (cattive realizzazioni).
In seguito, dice che l'accordo Cersaie - ExpoGreen ha condizionato i progettisti dando loro il compito di mostrare e rappresentare il connubio ceramica/verde; e di questo, Le assicuro che si potevano benissimo inserire manufatti in ceramica o altro, in un verde però realizzato con belle piante e più professionalità.
Cordiali saluti da paesaggioverde

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner