Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Tecniche di coltivazione
Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Discussione avviata venerdì 27 febbraio 2009 - 11:52 • viste: 14991 • risposte: 45

Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto venerdì 27 febbraio 2009 - 11:52

Oltre 12 anni di ricerche effettuate dal CeRTES, in collaborazione con la Federazione Italiana Golf, hanno evidenziato come le specie più idonee all'area mediterranea e quindi in Italia siano le 'mcroterme'. I risultati di tali ricerche iniziano ad essere applicati nella realizzazione di percorsi di golf, campi da calcio, tappeti erbosi ornamentali.
Qual e' la vostra esperienza in merito?
Qualcuno di voi utilizza già Zoysie o Paspalum vaginatum?

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 11:48

ancora un mese e metto tutto on line....
ho visto qualche sperimentazione ... anche secondo me sono le migliori..almeno nel centro e sud italia.

saluti

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 12:02

zeta99 wrote:

ancora un mese e metto tutto on line....
ho visto qualche sperimentazione ... anche secondo me sono le migliori..almeno nel centro e sud italia.

saluti


Ottimo! Attendiamo l tuo contributo!
Di cosa ti occupi nello specifico?

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 12:09

Consulenza!! per agr. specializzazione: arboricoltura progettazione e stabilità meccanica, cad2D, settore forestale e tappeti erbosi alta qualità.
In verità i tappeti li sto studiando quest'anno, vorei lavorare nel settore.
saluti

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 12:55

zeta99 wrote:

consulenza!! per agr.

specializzaizone: arboricoltura progettazione e stabilità meccanica, cad2D, settore forestale e tappeti erbosi alta qualità.
in verità i tappeti li sto studindo quest'anno, vorrei lavorare nel settore.
saluti


Ok! allora ti consiglio anche un link

Alla proxima!

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 13:13

grazie!
che ti serve sulle macroterme? io credo che nel mio giardino metterò bermuda ma la zosya non mi dispiace, devo vedere quaella più resistnte alle avversità.

saluti

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 13:31

zeta99 wrote:

grazie!
che ti serve sulle macroterme? io credo che nel mio giardino metterò bermuda ma la zosya non mi dispiace, devo vedere quaella più resistnte alle avversità.

Il mio èpiù che altro un sondaggio, dato che mi occupo di questi temi dal punto di vista della 'divulgazione'.
Mi sto confrontando con 'green keeper' e progettisti di giardini per ... appunto ... sondare il terreno sulle preferenze, quindi...
Chiunque voglia aggiungere le proprie impressioni/esperienze (anche citando gli ambiti di applicazione) è ben accetto!
Grazie delle info, zeta99.
by Cris

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 13:36

ciao!! benissimo un tecnico!!
di che ti occupi? sei un divulgatore?
che dicono i greenkeeper delle macroterme?
saluti

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 13:41

linK: http://www.fertirrigazione.it/ita_762/

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 13:42

zeta99 wrote:

benissimo un tecnico!!
di che ti occupi? sei un divulgatore?


uh, poco tecnico purtroppo.
Mi occupo di divulgazione con articoli sulle nostre testate da Agronotizie a CuturadelVerde.
zeta99 wrote:

che dicono i greenkeeper delle macroterme?

Un Green Keeper è un tecnico che si occupa della creazione/manutenzione dei tappeti erbosi (di solito se ne parla in un campo da golf.
Ora stacco... Bye! Cris

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 16 maggio 2009 - 10:36

Ciao,
io ho avuto la fortuna di studiare tappeti erbosi a Pisa con il Dott. Volterrani e il gruppo del CERTES e di aver potuto provare anche alcune specie e tecniche in Maremma, negli anni passati a are il giardiniere duranti gli studi.
Vi indico in sintesi alcuni spunti riguardo alla mia esperienza:
- Paspalum vaginatum e Cynodon dactylon (e ibridi) vanno benissimo, sono belle e resisentissime. Il problema principale è che nei 2-3 mesi estivi crescono molto velocemente e andrebbero sfalciate 2 volte alla settimana e che l'altezza di taglio dovrebbe essere inferiore ai 2-2,5 cm, quindi sarebbe meglio usare macchine elicoidali. Il problema è quindi principalmente "culturale"... Giardinieri e clienti non sono abituati a una manutenzione diversa. Poi all'ombra male e l'unica varietà disponibile per seme è Cynodon d. Princess 77.
- Zoysia jap. e Stenotaphrum secondatum sono più adatte ai giardini privati perchè tollerano meglio l'ombra e crescono assai più lentamente (quindi si insediano anche più lentamente) e tollerano altezze di taglio superiori (Zoysia meno peròOcchiolino. Stenotaphrum è bruttina perchè grossolana, ma ideale per giardini a bassa manutenzione e ombrosi. Se gli inverni sono miti dalle mie parti addirittura non ingiallisce.
Con Zoysia ho poca esperienza... E' la più bella di tutte e con dormienza minima o nulla, ma mi hanno detto che spesso è suscettibile a rizhoctonia in primavera.
Se siete interessati al tema posso fornirvi ulteriori info o materiali e link.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto lunedì 18 maggio 2009 - 08:29

Arlo wrote:

Ciao,
io ho avuto la fortuna di studiare tappeti erbosi a Pisa con il Dott. Volterrani e il gruppo del CERTES e di aver potuto provare anche alcune specie e tecniche in Maremma, negli ani passati a fare il giardiniere duranti gli studi.
Vi indico in sintesi alcuni spunti riguardo alla mia esperienza:...

Grazie per questi suggerimenti! Volentieri... se hai qualche link da suggerire... ben vengano!
bye, Cristiano

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto venerdì 22 maggio 2009 - 12:24

A questo link si possono trovare risultati di prove condotte sulle macroterme in Italia.

Qui si parla dei consumi idrici delle macroterme.

Questo è invece il sito del programma nazionale statunitense di valutazione dei tappeti erbosi, una risorsa mostruosa...
io di solito guardo, oltre alle medie di tutti i centri, i risultati ottenuti in california, in quanto le condizioni sono le più prossime a quelle dell'Italia.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto venerdì 22 maggio 2009 - 13:08

Arlo wrote:

http://www.federgolf.it/index.php?id=82
Si possono trovare risultati di prove condotte sulle macroterme in italia
...

Grazie per tutti i link!
bye, Cris

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto mercoledì 27 maggio 2009 - 08:42

CristianoSpadoni wrote:

Oltre 12 anni di ricerche effettuate dal CeRTES, in collaborazione con la Federazione Italiana Golf, hanno evidenziato come le specie più idonee all'area mediterranea e quind in Italia siano le 'macroterme'. I risultati di tali ricerche iniziano ad essere applicati nella realizzazione di percorsi di golf, campi da calcio, tappeti erbosi ornamentali.
Qual e' la vostra esperienza in merito?
Qualcuno di voi utilizza già Zoysie o Paspalum vaginatum?

Sono un professionista e mi occupo di progettazione di verde pubblico e privato in Puglia. Ho avuto esperienze con Paspalum vaginatum in zolla, Stenotaphrum secundatum in vasetto e semine di Cynodon dactylon.
In particolare il Paspalum è stato utilizzato in giardini al mare fino a 50 m dalla battigia, bagnato con acqua proveniente da pozzo superficiale, quindi molto salmastra; a 9 anni dall'impianto il prato è ancora perfetto, di un bel verde scuro con tessitura abbastanza fine, tagliato con macchina rotativa orizzontale a 4-5 cm.
Per quanto riguarda Stenotaphrum, lo utilizzo quando viene richiesta poca manutenzione, con ridotta disponibilità di acqua ed anche in situazioni di scarso soleggiamento, la sua capacità di insediamento utilizzando piantine in vasetto, ma anche stoloni è veramente sorprendente, si può abbandonare a se stesso per poi riprenderlo quando necessario, quindi grossolano sia per tessitura, ma indistruttibile sopratutto al mare.
Infine Cynodon, non nascondo che è stata la specie su cui professionalmente credevo si potesse puntare in alternativa alle festuche per la realizzazione di tappeti più fini al mare o in residenze di campagna dove si potesse sfruttare il periodo di stasi vegetativa per ridurre le spese manutentive. In realtà si tratta di specie esigente in termini di acqua, concimazioni e sopratutto tagli; utilizzando le macchine rotative ad altezza di taglio bassa (2 cm) richiesta dal Cynodon, si tende ad ottenere negli anni (4-5 nella mia esperienza) un tappeto sempre più rado con fenomeni di compattamento dello strato superficiale, in definitiva non lo consiglio davvero.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto giovedì 4 giugno 2009 - 15:38

CristianoSpadoni wrote:

zeta99 wrote:
grazie!
che ti serve sulle macroterme? io credo che nel mio giardino metterò bermuda ma la zosya non mi dispiace, devo vedere quaella più resistnte alle avvesità.

Il mio è più che altro un sondaggio, dato che mi occupo di questi temi dal punto di vista della 'divulgazione'.
Mi sto confrontando con 'green keeper' e progettisti di giardini per ... appunto ... sondare il terreno sulle preferenze, quindi...
Chiunque voglia aggiungere le proprie impressioni/esperienze (anche citando gli ambiti di applicazione) è ben accetto!
Grazie delle info, zeta99.
by Cris

Ciao a tutti.
Da qualche tempo mi sono appassionato di tappeti erbosi e sto sviscerando il web alla ricerca di informazioni. Ho una particolare attrazione verso le macroterme e vedendo questa discussione ne approfitto e mi intrometto.

Visto che siete delle persone esperte dell'argomento mi chiedevo se qualcuno di voi sa se esistono delle sperimentazioni sulla adattabilità delle macroterme al clima padano. Se aveste del materiale sarei molto interessato, (visto che abito in provincia di Torino e la prossima settimana impianterò nel mio giardino di 20 mq delle plantule di Zoysia matrella).
Grazie, ciao

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 6 giugno 2009 - 09:16

salve,
a torino qualcuno ha già la Zoisya!!!
sembra che gli vada tutto bene...

saluti

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 6 giugno 2009 - 12:48

zeta99 wrote:

salve,
a torino qualcuno ha già la zoisya!!!
sembra che gli vada tutto bene...

saluti

Ciao zeta99,
per caso la persona di Torino che ha la Zoysia scrive su questo foru?
Se sì mi puoi dare il suo nickname così posso chiedergli direttamente alcune informazioni?
Grazie, ciao

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto lunedì 8 giugno 2009 - 10:15

No, non scrive sul forum e neanche è iscritto.
si chiama Paolo Croce ed è uno dei massimi esperti di tappeti erbosi in Italia. insegna a Monza nella scuola agraria saltuariamente (io l'ho comosciuto ì) e lo trovi nel sito dell'associazione italiana tecnici golf. Non so come contattarlo, non ho recapiti.
Del prato di Zoysia, so che lo ha messo nel suo giardino, e che risponde bene al clima locale (parole sue).

Per quanto riguarda altro: spero di mettere a dimora nel mio giardino Paspalum o Zoysia, ovviamente in rotoli (xchè non riesco a trovare la piantine), purtroppo il cronoprogramma dei lavori è saltato a causa di defict economico....

saluti a tutti

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto lunedì 8 giugno 2009 - 11:00

zeta99 wrote:

No, non scrive sul forum e neanche è iscritto.
si chiama Paolo Croce ed è uno dei massimi esperti di tappeti erbosi in Italia. insegna a Monza nella scuola agraria saltuariamente (io 'ho comosciuto lì) e lo trovi nel sito dell'associazione italiana tecnici golf. Non so come contattarlo, non ho recapiti.
Del prato di Zoysia, so che lo ha messo nel suo giardino, e che risponde bene al clima locale (parole sue).

Per quanto riguarda altro: spero di mettere a dimora nel mio giardino Paspalum o Zoysia, ovviamente in rotoli (xchè non riesco a trovare la piantine), purtroppo il cronoprogramma dei lavori è saltato a causa di defict economico....

saluti a tutti

Azz... Paolo Croce... sto giusto leggendo un manuale sui tappeti erbosi di cui è coautore.
E beh, se lo dice lui che si adatta bene allora non può che essere così!

Per le piantine di Paspalum e Zoysia prova a sentire qua www.erbavogliosystem.com, vendono le piantine in pane di torba. Ho ordinato l'altra settimana la Zoysia tenuifolia (la Matrella purtroppo non l'avevano), il Paspalum ce l'hanno sicuramente. Spediscono tramite corriere.
Se il tuo giardino non ha una grossa superficie i costi non sono elevatissimi (confrontati con le zolle). Le piantine di Zoysia le ho pagate 0,20 euro l'una. Il Paspalum dovrebbe costare di meno e considera che se metti 16 piantine al metro quadrato nel giro di 2-3 mesi il tuo prato raggiungerà la completa copertura.

Ciao

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto lunedì 8 giugno 2009 - 11:12

Grazie x la dritta!!! Appena ho tempo vado a vedere ...
Il libro si chiama "Tappeti erbosi di alta qualità"... L'ho studiato anche io... Il massimo libro italiano sul genere...
Ho anche conosciuto gi altri autori... Oramai sono quasi un tecnico...Felice

Saluti

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto lunedì 8 giugno 2009 - 13:11

zeta99 wrote:

Grazie x la dritta!!! Appena ho tempo vado a vedere ...
Il libro si chiama "Tappeti erbosi di alta qualità"... L'ho studiato anche io... Il massimo libro italiano sul genere...
Ho anhe conosciuto gli altri autori... Oramai sono quasi un tecnico...Felice

Saluti

Allora se ho qualche problema posso chiedere a te... Occhiolino
Il libro che ho io si chiama "I Tappeti erbosi" ed è questo: www.libreriauniversitaria.it/tappeti-erbosi-cura-gestione-manutenzione/libro/9788850652075. E' quello che hai anche tu?
Se il tuo fosse diverso sai dirmi dove trovarlo? Ho cercato su internet ma non ho trovato niente.
Grazie

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto lunedì 8 giugno 2009 - 15:07

No, il libro è quello. E' l'unico a livello universitario.
poi vi sono altri piccoli libri e pubblicazioni.
Il libro più importante rimane quello oltre all'esperienza pratica.

Saluti

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto lunedì 8 giugno 2009 - 15:44

Salve Roby,
l'azienda dalla quale hai acquistato tu è l'azienda Pacini?

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto lunedì 8 giugno 2009 - 16:15

zeta99 wrote:

Salve Roby,
l'azienda dalla quale hai acquistato tu è l'azienda Pacini?

Sì è lei.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto venerdì 28 agosto 2009 - 19:32

zeta99 wrote:

Ciao,
benissimo un tecnico!! Di che ti occupi? Sei un divulgatore?
Che dicono i greenkeeper delle macroterme?
Saluti

Saprete sicuramente che lo stadio Olimpico di Roma,i capi di allenamento della S.S. Lazio e A.S. Roma in macroterma, in particolare la cultivar Tifway 419, ibrido ottenuto dall'incrocio di due specie di Cynodon (Dactylon e Trasvalentis).

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 29 agosto 2009 - 15:46

ERYK64 wrote:

zeta99 wrote:
Ciao,
benissimo un tecnico!! Di che ti occupi? Sei un divulgatore?
Che dicono i greenkeeper delle macroterme?
Saluti
Saprete sicuramente che lo stadio Olimpic di Roma,i campi di allenamento della S.S. Lazio e A.S. Roma in macroterma, in particolare la cultivar Tifway 419, ibrido ottenuto dall'incrocio di due specie di Cynodon (Dactylon e Trasvalentis).

Sì, anche lo stadio Via del Mare di Lecce è fatto con cynodon.
Lo avevano messo anche al Marassi di Genova ma a gennaio di quest'anno lo hanno dovuto cambiare perchè era un disastro. Credo che lì oltre a un problema di temperature ci fosse anche il problema che, essendo lo stadio molto chiuso, il manto erboso fosse quasi sempre in ombra.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 22 settembre 2009 - 18:17

Scusate se mi unisco anch'io alla discussione.
Mi sono appena iscritto al forum ma da tempo sono appassionato di tappeti erbosi.
Volevo informarvi che sto conducendo un personale e piccolo esperimeno (molto piccolo) sulla possibilità di adattamento delle macroterme al nord Italia (Piacenza), ho seminato in vaso una varietà di Zoysia Japonica (Var. Zenith) ed in un altro vaso una varietà di Bermudagrass (Var. Yukon) che per chi non lo sapesse è una "nuova" varietà di cui dicono sia estremamente resistente alle basse temperature.


Zoysia Zenith (seminata questa estate) potete notare la lentezza di crescita e la largezza delle foglie.

Quì invece alcuni particolari degli stoloni della Zoysia

Yukon Bermudagrass seminata il 26 agosto. da notare la velocita di copertura e la finezza delle foglie.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto mercoledì 23 settembre 2009 - 09:23

ettore-tim wrote:

Scusate se mi unisco anch'io alla discussione.
Mi sono appena iscritto al forum ma da tempo sono appassionato di tappeti erbosi.
Volevo informarvi che sto conducendo un personalee piccolo esperimento (molto piccolo) sulla possibilità di adattamento delle macroterme al nord Italia (Piacenza), ...

Nessun disturbo! Anzi... grazie per le foto che hai pubblicato.
A presto,
Cris

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto venerdì 25 settembre 2009 - 16:58

ettore-tim wrote:

Scusate se mi unisco anch'io alla discussione.
Mi sono appena iscritto al forum ma da tempo sono appassionato di tappeti erbosi.
Volevo informarvi che sto conducendo un personalee piccolo esperimento (molto piccolo) sulla possibilità di adattamento delle macroterme al nord Italia (Piacenza), ho seminato in vaso una varietà di Zoysia Japonica (Var. Zenith) ed in un altro vaso una varietà di Bermudagrass (Var. Yukon) che per chi non lo sapesse è una "nuova" varietà di cui dicono sia estremamente resistente alle basse temperature.

Ciao Ettore,
se ti ricordi ti avevo mandato qualche settimana fa una mail di informazioni sul cynodon "yukon", adesso ci ritroviamo qua! Com'è piccolo il mondo!
Il cynodon è veramente fine come lamina, dalle foto non si vede ma sono già presenti degli stoloni?
Anch'io sto facendo una prova con le macroterme al nord italia, abito a Carmagnola (TO). Come temperature invernali i nostri giardini sono molto simili!
Se vuoi seguire l'evoluzione del mio prato vai a questo post, spero ti possa aiutare...
Sono ancora alla ricerca dei semi di "Yukon" che voglio impiantare in un piccolo appezzamento. Non è che ti avanzano 100 grammi di semi da vendermi? Mi faresti un grosso favore...

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 26 settembre 2009 - 08:09

Purtroppo non me ne avanza perchè li ho comprati in comune con i miei vicini, dividendoci spesa e semi.
Comunque mi interessa molto vedere come procede il tuo prato.
Per quanto riguarda gli stoloni on ne ha ancora perchè è stata seminata il 26 agosto (meno di un mese fa) e quindi molto giovane, addirittura non so nemmeno se sopravviverà all'inverno, tutto da vedere.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 6 ottobre 2009 - 09:51

Aggiornamento sull'andamento di Yukon Bermudagrass a 41 giorni dalla semina.

Si comincia a vedere qualche filo giallo, ma l'aspetto rimane comunque gradevole. I "fusti" (non so come si chiamano) sisono notevolmente irrobustiti e mostrano l'accenno a qualche stolone.
ditemi voi...


rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto martedì 13 ottobre 2009 - 18:54

CristianoSpadoni wrote:

Oltre 12 anni di ricerche effettuate dal CeRTES, in collaborazione con la Federazione Italiana Golf, hanno evidenziato come le specie più idonee all'area mediterranea e quind in Italia siano le 'macroterme'. I risultati di tali ricerche iniziano ad essere applicati nella realizzazione di percorsi di golf, campi da calcio, tappeti erbosi ornamentali.
Qual e' la vostra esperienza in merito?
Qualcuno di voi utilizza già Zoysie o Paspalum vaginatum?

Ciao,
purtroppo è da un anno e mezzo che eseguo delle transemine a base loietto e festuga, perchè il "mio" campo di calcio in erba naturale era ed è troppo adoperato.
Purtroppo sono infestato dalla Digitaria, erba infestante a foglia larga e ti chiedo se mi puoi indicare un ottimo diserbante selettivo granulare ed i periodi per spargerlo.
Però dovrei integrare in maggio con delle Macroterme che,
se mi dicono giusto, causeranno molte più erbe infestanti.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 17 ottobre 2009 - 08:31

Nuovo aggiornamento fotografico.
Bermudagrass "Yukon" e Zoysia "Zenith" a confronto con temperature prossime a Zero Gradi C°.
Ieri notte temperatura minima 1°
Questa notte minima di 2°
ecco la sitazione:

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto domenica 8 novembre 2009 - 12:33

[quote="ettore-tim"]Nuovo aggiornamento fotografico.
Bermudagrass "Yukon" e Zoysia "Zenith" a confronto con temperature prossime a 0 C°.
Ieri notte temperatura minima 1°.
Questa notte minima di 2°.
Grazie per il tuo contributoRidere Sono molto interessata al tuo esperimento; io sono di Como... Tienici aggiornati
Grazie

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 30 gennaio 2010 - 12:07

massimo.olveri wrote:

CristianoSpadoni wrote:
Oltre 12 anni di ricerche effettuate dal CeRTES, in collaborazione con la Federazione Italiana Golf, hanno evidenziato come le specie più idonee all'aea mediterranea e quindi in Italia siano le 'macroterme'. I risultati di tali ricerche iniziano ad essere applicati nella realizzazione di percorsi di golf, campi da calcio, tappeti erbosi ornamentali.
Qual e' la vostra esperienza in merito?
Qualcuno di voi utilizza già Zoysie o Paspalum vaginatum?

Ciao,
purtroppo è da un anno e mezzo che eseguo delle transemine a base loietto e festuga, perchè il "mio" campo di calcio in erba naturale era ed è troppo adoperato.
Purtroppo sono infestato dalla Digitaria, erba infestante a foglia larga e ti chiedo se mi puoi indicare un ottimo diserbante selettivo granulare ed i periodi per spargerlo.
Però dovrei integrare in maggio con delle Macroterme che,
se mi dicono giusto, causeranno molte più erbe infestanti.


Usa Weed-Control (Scotts)
Viene venduto in sacchi da 7,5 KG che ti controllano 750 mq. di tappeto erboso.
Se ne dovessi avere bisogno contattami, ce l'ho in magazzino.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 27 marzo 2010 - 10:54

CristianoSpadoni wrote:

Oltre 12 anni di ricerche effettuate dal CeRTES, in collaborazione con la Federazione Italiana Golf, hanno evidenziato come le specie più idonee all'area mediterranea e quind in Italia siano le 'macroterme'. I risultati di tali ricerche iniziano ad essere applicati nella realizzazione di percorsi di golf, campi da calcio, tappeti erbosi ornamentali.
Qual e' la vostra esperienza in merito?
Qualcuno di voi utilizza già Zoysie o Paspalum vaginatum?

Ma lo sai che quando viene l'inverno poi diventa giallo?Occhiolino

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 27 marzo 2010 - 10:58

ettore-tim wrote:

Nuovo aggiornamento fotografico.
Bermudagrass "Yukon" e Zoysia "Zenith" a confronto con temperature prossime a Zero Gradi C°.
Ieri notte temperatura minima 1°
Questa notte minim di 2°
ecco la situazione:

Usa il disserbante fogliare per il prato della Compo:Esclamazione

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto venerdì 2 aprile 2010 - 15:48

Ciao,
scrivo per la prima volta, leggo che siete esperti quindi avrei bisogno del vostro aiuto. Devo fare un prato dove già esiste impianto di irrigazione. Palermo, 150 metri dal mare grande circa 20 mq. Problema: ci sono un albero di pino e due di olivi. Sono confuso perchè ricevo diversi consigli da vivaisti: Festuca Arundinacea; Dicondra Repens; Cynodon Dactylon. Cosa mi consigliate stante la vostra esperienza.
Un saluto e Buona Pasqua.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 3 aprile 2010 - 06:38

PILIERI4 wrote:

Ciao,
scrivo per la prima volta, leggo che siete esperti quindi avrei bisogno del vostro aiuto. Devo fare un prato dove già esiste impianto di irrigazione. Palermo, 150 metri dal mae grande circa 200 mq. Problema: ci sono un albero di pino e due di olivi. Sono confuso perchè ricevo diversi consigli da vivaisti: Festuca Arundinacea; Dicondra Repens; Cynodon Dactylon. Cosa mi consigliate stante la vostra esperienza.
Un saluto e Buona Pasqua.


Io voto Cynodon... Viva gli stoloni..

rispondi

tappeti erbosi sportivi

Scritto venerdì 16 aprile 2010 - 13:44

Ciao a tutti,
anche io è già da un pò che mi occupo di tappeti erbosi sportivi. Mi piacerebbe confrontarmi su alcune tematiche. Io abito in provincia di Ravenna.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto venerdì 14 maggio 2010 - 09:30

lcampioni wrote:

massimo.olveri wrote:
CristianoSpadoni wrote:
Oltre 12 anni di ricerche effettuate dal CeRTES, in collaborazione con la Federazione Italiana Golf, hanno evidenziato come le spece più idonee all'area mediterranea e quindi in Italia siano le 'macroterme'. I risultati di tali ricerche iniziano ad essere applicati nella realizzazione di percorsi di golf, campi da calcio, tappeti erbosi ornamentali.
Qual e' la vostra esperienza in merito?
Qualcuno di voi utilizza già Zoysie o Paspalum vaginatum?

Ciao,
purtroppo è da un anno e mezzo che eseguo delle transemine a base loietto e festuga, perchè il "mio" campo di calcio in erba naturale era ed è troppo adoperato.
Purtroppo sono infestato dalla Digitaria, erba infestante a foglia larga e ti chiedo se mi puoi indicare un ottimo diserbante selettivo granulare ed i periodi per spargerlo.
Però dovrei integrare in maggio con delle Macroterme che,
se mi dicono giusto, causeranno molte più erbe infestanti.


Usa Weed-Control (Scotts)
Viene venduto in sacchi da 7,5 KG che ti controllano 750 mq. di tappeto erboso.
Se ne dovessi avere bisogno contattami, ce l'ho in magazzino.

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto domenica 25 luglio 2010 - 10:54

Ciao a tutti vi ricordate ancora di Me e del mio esperimento con le Macroterme al Nord Italia (Piacenza)?
L'anno scorso avevo seminato della Bermudagrass Var. Yukon in vaso per vedere come si comportva nel periodo invernale...
Be non è sopravvissuta all'inverno forse perchè seminata tardi infatti dopo 40 giorni circa prima che producesse stoloni e rizomi è andata in dormienza e non si è più risvegliata in primavera.
Comunque questo anno (2010) ho deciso di ripetere l'operazione in larga scala (80mq circa esposto ad Est) anticipando i tempi di preparazione e semina del tappeto erboso e di condividere con voi la mia esperienza sperando possa farvi piacere e che possa essere utile a qualcuno.

ho proceduto così:

05/09/2009 => Fresatura del letto di semina

25/09/2009 => Ho aggiunto sabbia alla terra esistente

26/09/2009 => Ho ri-fresato per inglobare la sabbia alla terra

26/09/2009 => Macro delle granulometria ottenuta

19/12/2009 => Riposo invernale

01/04/2010 => Falsa semina

15/04/2010 => Diserbo

25/04/2010 => Fresatura, livellatura, rullatura, semina, concimatura con starter + concime ad alto titolo di azoto, copertura del seme con 0,5 cm di terriccio specifico per tappeti erbosi ed ulteriore rullatura

03/05/2010 => con le temperature favorevoli i semi cominciano a germinare

11/05/2010 => tutto procede bene tranne che per l'abbassamento delle temperature che rallenta la crescita della Barbudagrass

20/05/2010 => malgrado tutte le condizioni climatiche sfavorevoli di questa primavera (freddo, temporali, pioggia e anche grandine) la bermudagrass anche se molto lentamente continua a crescere, tenete conto che le temperature notturne si erano abbassate a 12°/13°

14/06/2010 => rientro dalle vacanze erba alta più di 30 cm effettuato 1° Taglio (a 4 cm) e concimazione con U.M.15-5-10 SPORT

16/06/2010 => comincia a produrre stoloni ecco alcuni particolari

18/06/2010 => 2° taglio sempre a 4 cm

27/06/2010 => comincio ad abbassare l'altezza di taglio a 3 cm

29/06/2010 => abbasso ulteriormente l'altezza di taglio a 2 cm con evidente effetto scalping

10/07/2010 => dopo una serie di tagli a 2 cm (solo per questione di gusti personali) decido di riportare l'altezza di taglio ancora a 3 cm

17/07/2010 => sarà stato il caldo ho l'altezza di taglio a 3 cm che il prato comincia a rinvigorirsi ed infittirsi ulteriormente tappando tutti (o quasi) i vuoti rimasti

24/07/2010 => ulteriore aggiornamento fotografico dopo uno dei tanti tagli a 3 cm, ultimamente cresce alla velocita della luce tanto da dovere essere tagliata ogni 3/4 giorni circa

Spero di non avervi annoiati e di avere fatta cosa gradita.
volevo ancora precisare che sto irrigando 2 volte a settimana alle prime ore del mattino con impianto automatico e concimando con concime ad alto titolo di azoto (quello menzionato sopra) una volta al mese (2kg per 80 mq).

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto mercoledì 27 ottobre 2010 - 19:05

Complimenti per l'esperimento, è senza dubbio interessante vedere la ricrescita dopo che hai eseguito quello scalping in estateScioccatoScioccatoSorpresoSorpreso, una festuca non si sarebbe ripresa così bene.
I mieicomplimenti per la passione che dimostri per i tappeti erbosi.
Anch'io eseguo tappeti erbosi e anzi colgo l'occasione per invitarti a visitare il mio sito.
Spero si risentirti
Andrea Malagoli
www.ilgiardinodelgiardinaggio.com

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 23 aprile 2011 - 19:26

Complimenti veramente!
Io non ho esperienza con i tappeti erbosi, ma sto pensando di fare un tentativo perchè ho un piccolo giardino da sistemare.
Esattamente da dove dovrei iniziare, anche perchè vorrei prima documentarmi?

rispondi

RE: Tappeti erbosi: esperienze a confronto

Scritto sabato 7 aprile 2012 - 09:52

CristianoSpadoni wrote:

Oltre 12 anni di ricerche effettuate dal CeRTES, in collaborazione con la Federazione Italiana Golf, hanno evidenziato come le specie più idonee all'area mediterranea e quindi in Italia siano le 'mcroterme'. I risultati di tali ricerche iniziano ad essere applicati nella realizzazione di percorsi di golf, campi da calcio, tappeti erbosi ornamentali.
Qual e' la vostra esperienza in merito?
Qualcuno di voi utilizza già Zoysie o Paspalum vaginatum?

Uso Bermuda da molti anni però sempre in miscuglio perchè altrimenti, come sapete, in inverno ingiallisce. Dalle mie parti, sono in provincia di Roma, si vedono pochissimi giardini con zoisia e simili. L'anno passato ho seminato paspalum nel mio prato ma con scarsi risultati. A maggio riproverò.

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner