Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Vivaisti
Ciliegio Black Star

Discussione avviata venerdì 4 aprile 2008 - 19:46 • viste: 13249 • risposte: 21

Ciliegio Black Star

Scritto venerdì 4 aprile 2008 - 08:50

Ringrazio anticipatamente tutti coloro che mi potranno aiutare, visto che sono molto inesperta.
Dopo essermi documentata sulle qualità dei ciliegi vorrei piantare nel mio nuovo giardino un ciliegio Black Star.
Qualcuno mi sa dire dove posso trovare e acquistare una singola pianta? Premetto che abito a nord di Milano.
Grazie mille e buona giornata a tutti.

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto giovedì 29 gennaio 2009 - 19:07

Ho acquistato delle piantine di ciliegio Black Star innestate su portinnesto a sviluppo contenuto presso i vivai Battistini.

Ciao

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto domenica 8 febbraio 2009 - 14:46

Caro amico solo ora ho visto il tuo messaggo, vuoi un consiglio: riporta la pianta e prendi la Big Star o la Prime Giant solo su innesti nanizzanti o semi-nanizzanti, il vivaio è quello giusto, sono sicuro che si trovano in commercio dipende solo date o chi conosci (ne vale la pena sono favolose!).

Franco Barollo

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto mercoledì 15 aprile 2009 - 19:55

cervi wrote:

Ho acquistato delle piantine di ciliegio Black Star innestate su portinnesto a sviluppo contenuto presso i vivai Battistini.

Ciao

Ciao sono Primo e il mio consiglio è quello d acquistare varietà di ciliegio Kordia, Regina, Ferrovia. Sono le numero uno in assoluto sia come caratteristiche organolettiche che come capacità produttiva, avendo la possibilità di averle tutte poi si va a coprire tutto il periodo produttivo dei ciliegi. Il portinnesto più indicato è il Gisela5, poco vigoroso, adatto a impianti fitti ma che precocizza l'entrata in produzione.

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 14:19

Ciao Primobettin,
io sono Franco Barollo. Scusa la mia curiosità, che tipo di ciliegie sono le Kordia o Regina? E' un durone, in che periodo matura, che diametro di circonferenza raggiunge e a che peso arriva in grammi? Saresti così gentile da delucidarmi o farmi vedere magari il frutto? Se tu accetti ti dirò come fare.

Franco Barollo

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 18:11

Salve, scusate se mi intrometto: le varietà citate innestate su Gisela5 sono acquistabili anche in piccoli quantitativi da parte di semplici privati non dotati di Partita Iva?
Mi riferisco in particolare ai vivai Battistini.

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto martedì 28 aprile 2009 - 19:45

Salve Marcocaselli: le varietà in argomento si possono trovare sul Gisela5 o 6 meglio ancora dai vivaisti grossi tipo Vitroplant oppure puoi trovare direttamente il selvatico e poi farti tu la pianta, basta cercare e trovi. Il momento migliore è il mese di Dicembre.
Ciao

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto mercoledì 29 aprile 2009 - 07:46

Buongiorno,
l'anno scorso ho acquistato presso i vivai Battistini, 10 piantine di ciliegio innestate su GiselA di varietà diverse, le ho acquistate senza partita Iva e me le hanno spedite in contrassegno.
Ad un anno di distanza le piante sono in ottime condizioni e buona parte di esse ha qualche frutto.

Cervi

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto mercoledì 29 aprile 2009 - 08:46

Buon giorno a te Cervi,
buon per te e per le tue piante se ti sei trovato bene, ti hanno dato quello che hai chiesto: tanto meglio. Non saprei cosa volevi dire con l'ultimo messaggio, in ogni caso una grande azienda seria non va a perdersi in una piantina per qualità ma almeno si parte da un minimo 300-400 piante in su, puoi trovarti che le qualità non siano quelle, tanto quando te ne accorgi sarà tardi.

Saluti

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto mercoledì 29 aprile 2009 - 08:47

Grazie per la risposta Franco, non abito certo in una zona vocata al ciliegio (bassa Emiliana a pochi km dal Po) ma nel mio piccolo sto cercando di informarmi per impiantare (in giardino, ad uso famigliare) combinazioni portinnesto+cultivar che riescano ad offrirmi comunque qualcosa.

Vorrei chiedere: Gisela 5 e 6 quanto fanno crescere la pianta in altezza? Nei manuali tecnici e su internet non ho trovato questa informazione, si parla sempre e solo di "vigoria" che però credo sia un concetto più generale, legato ad esempio anche alla rapidità con cui una pianta, magari non molto alta, rigenera branchette, emette succhioni o germoglia gemme dormienti...

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto mercoledì 29 aprile 2009 - 14:45

Collegati al sito dei vivai Battistini, troverai le notizie sui portannesti Gisel5 e 6.

Cervi

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto mercoledì 29 aprile 2009 - 22:41

Ciao cervi,
se desideri mettere alcune piante per casa io pianterei la Prime Giant (chi la produce è la ditta VitroPlant di Cesena), la Big Star, la Stella (ultima nata delle ciliegie) e la Sweet Heart (tardiva) tutte queste sono innestate sul Gisela 5 o 6. Il portinnesto è nanizzante perchè crescono poco e vanno subito in produzione. La sua altezza è di circa tre metri; le branche o diramazioni, partono da terra, la distanza massima e di 2 metri.
Nel ciliegio non ci sono succhioni in agosto; lo devi potare così emette nuove branche, tutte le punte in primavera vanno tagliate, in particolare le più alte si tagliano e si lasciano solo quindici centimetri. Le ciliege menzionate da me le puoi trovare a San Bonifacio da TopPlant, a Verona.

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto giovedì 30 aprile 2009 - 12:15

franco.barollo wrote:

primobettin wrote:
cervi wrote:
Ho acquistato delle piantine di ciliegio Black Star innestate su portinnesto a sviluppo contenuto presso i vivai Battistini.

Ciao

iao sono Primo e il mio consiglio è quello di acquistare varietà di ciliegio Kordia, Regina, Ferrovia. Sono le numero uno in assoluto sia come caratteristiche organolettiche che come capacità produttiva, avendo la possibilità di averle tutte poi si va a coprire tutto il periodo produttivo dei ciliegi. Il portinnesto più indicato è il Gisela5, poco vigoroso adatto a impianti fitti ma precocizza l'entrata in produzione.

Ciao Primobettin,
io sono franco barollo. Scusa la mia curiosità, che tipo di ciliegie sono le Kordia o Regina? E' un durone, in che periodo matura, che diametro di circonferenza raggiunge e a che peso arriva in grammi? Saresti così gentile da delucidarmi o farmi vedere magari il frutto? Se tu accetti ti dirò come fare.

franco barollo


Ciao,scusa il ritardo, comunque sono varietà di ciliegio dolce(duroni) con pezzatura grossa e di colore intenso.
Non sono in grado di spedirti nulla per farti vedere come sono i frutti,parlo comunque di impianti fitti a pieno campo con epoche di maturazione da metà giugno a metà luglio per la Regione E.Romagna. Ci sono anche altre ottime varietà con requisiti organolettici sicuramente elevati ma quelle citate da me(Kordia-Ferrovia-Regina)hanno una tenuta dei frutti alla spaccatura molto alta.

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto giovedì 30 aprile 2009 - 12:27

cervi wrote:

marcocaselli wrote:
franco.barollo wrote:

Salve Marcocaselli: le varietà in argomento si possono trovare sul Gisela 5 o 6 meglio ancora dai vivaisti grossi tipo Vitroplant oppure uoi trovare direttamente il selvatico e puoi farti tu la pianta, basta cercare e trovi. Il momento migliore è il mese di Dicembre.
Ciao

Grazie per la risposta Franco, non abito certo in una zona vocata al ciliegio (bassa Emiliana a pochi km dal Po) ma nel mio piccolo sto cercando di informarmi per impiantare (in giardino, ad uso famigliare) combinazioni portinnesto+cultivar che riescano ad offrirmi comunque qualcosa.

Vorrei chiedere: Gisela 5 e 6 quanto "alta" fanno diventare la pianta? Nei manuali tecnici e su internet non ho trovato questa informazione, si parla sempre e solo di "vigoria" che però credo sia un concetto più generale, legato ad esempio anche alla rapidità con cui una pianta, magari non molto alta, rigenera branchette, emette succhioni o germoglia gemme dormienti...


Collegati al sito dei vivai Battistini, troverai le notizie sui portannesti Gisel 5 / 6

Cervi


Ciao da Primo, vorrei rispondere a Marco dicendo che i Gisela sono nanizzanti sia il 5 che il 6. Se devi coltivare alcune piante nel giardino forse è meglio usare il G6 che renderà lo sviluppo aereo più bello esteticamente senza tuttavia arrivare a chime di 4mt o più. Ovviamente con la potatura adeguata puoi ottenere un albero di max 2,5-3 mt. di altezzama se vuoi ridurre allora usa pure il G5 con cimatura dell'astone a 2-2,2 mt ma con una chioma contenuta.Il G5 viene usato soprattutto negli impianti fitti a pieno campo con distanze di 70/80 cm da pianta a pianta. aggiungo inoltre che le radici essendo superficiali abbisognano di irrigazione frequente ma controllata(poca ma spesso senza ristagni).

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto giovedì 30 aprile 2009 - 12:33

primobettin wrote:

franco.barollo wrote:
primobettin wrote:
cervi wrote:
Ho acquistato delle piantine di ciliegio Black Star innestate su portinnesto a sviluppo contenuto presso i vivai Battisini.

Ciao

Ciao sono Primo e il mio consiglio è quello di acquistare varietà di ciliegio Kordia, Regina, Ferrovia. Sono le numero uno in assoluto sia come caratteristiche organolettiche che come capacità produttiva, avendo la possibilità di averle tutte poi si va a coprire tutto il periodo produttivo dei ciliegi. Il portinnesto più indicato è il Gisela5, poco vigoroso adatto a impianti fitti ma precocizza l'entrata in produzione.

Ciao Primobettin,
io sono franco barollo. Scusa la mia curiosità, che tipo di ciliegie sono le Kordia o Regina? E' un durone, in che periodo matura, che diametro di circonferenza raggiunge e a che peso arriva in grammi? Saresti così gentile da delucidarmi o farmi vedere magari il frutto? Se tu accetti ti dirò come fare.

franco barollo


Ciao,scusa il ritardo, comunque sono varietà di ciliegio dolce(duroni) con pezzatura grossa e di colore intenso.
Non sono in grado di spedirti nulla per farti vedere come sono i frutti,parlo comunque di impianti fitti a pieno campo con epoche di maturazione da metà giugno a metà luglio per la Regione E.Romagna. Ci sono anche altre ottime varietà con requisiti organolettici sicuramente elevati ma quelle citate da me(Kordia-Ferrovia-Regina)hanno una tenuta dei frutti alla spaccatura molto alta.

Ciao Primobettin
sono quì non mi puoi dire la circonferenza vedi la Gian red e molto grossa può arrivare a 38 di circonferenza la Kordia e di più o meno in termini di spaccatura e silile alla Big Star ha le stesse carateristiche in grami quato fa lo sai dirre franco Barollo attendo

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto giovedì 30 aprile 2009 - 12:41

franco.barollo wrote:

primobettin wrote:
franco.barollo wrote:
primobettin wrote:
cervi wrote:
Ho acquistato delle piantine di ciliegio Black Star innestate su portinnesto a sviluppo contenuo presso i vivai Battistini.

Ciao

Ciao sono Primo e il mio consiglio è quello di acquistare varietà di ciliegio Kordia, Regina, Ferrovia. Sono le numero uno in assoluto sia come caratteristiche organolettiche che come capacità produttiva, avendo la possibilità di averle tutte poi si va a coprire tutto il periodo produttivo dei ciliegi. Il portinnesto più indicato è il Gisela5, poco vigoroso adatto a impianti fitti ma precocizza l'entrata in produzione.

Ciao Primobettin,
io sono franco barollo. Scusa la mia curiosità, che tipo di ciliegie sono le Kordia o Regina? E' un durone, in che periodo matura, che diametro di circonferenza raggiunge e a che peso arriva in grammi? Saresti così gentile da delucidarmi o farmi vedere magari il frutto? Se tu accetti ti dirò come fare.

franco barollo


Ciao,scusa il ritardo, comunque sono varietà di ciliegio dolce(duroni) con pezzatura grossa e di colore intenso.
Non sono in grado di spedirti nulla per farti vedere come sono i frutti,parlo comunque di impianti fitti a pieno campo con epoche di maturazione da metà giugno a metà luglio per la Regione E.Romagna. Ci sono anche altre ottime varietà con requisiti organolettici sicuramente elevati ma quelle citate da me(Kordia-Ferrovia-Regina)hanno una tenuta dei frutti alla spaccatura molto alta.

Ciao Primobettin
sono quì non mi puoi dire la circonferenza vedi la Gian red e molto grossa può arrivare a 38 di circonferenza la Kordia e di più o meno in termini di spaccatura e silile alla Big Star ha le stesse carateristiche in grami quato fa lo sai dirre franco Barollo attendo

Scusa Primobettin dimenticavo tu sei un produttore? che cosa adoperi per l'allegagione in fioritura, per la monilia contro il marciume dei petali della fioritura che tipo di prodotto usi.
Grazie
franco Barollo

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto giovedì 30 aprile 2009 - 22:37

primobettin wrote:


Ciao da Primo, vorrei rispondere a Marco dicendo che i Gisela sono nanizzanti sia il 5 che il 6. Se devi coltivare alcune piante nel giardino forse è meglio usare il G6 che rendrà lo sviluppo aereo più bello esteticamente senza tuttavia arrivare a chime di 4mt o più. Ovviamente con la potatura adeguata puoi ottenere un albero di max 2,5-3 mt. di altezzama se vuoi ridurre allora usa pure il G5 con cimatura dell'astone a 2-2,2 mt ma con una chioma contenuta.Il G5 viene usato soprattutto negli impianti fitti a pieno campo con distanze di 70/80 cm da pianta a pianta. aggiungo inoltre che le radici essendo superficiali abbisognano di irrigazione frequente ma controllata(poca ma spesso senza ristagni).

Grazie per la risposta Primo,
ho letto anche del portinnesto "Victor", introdotto dai vivai Battistini, i quali contattati mi hanno confermato che anche un semplice privato come me può acquistare un piccolo quantitativo di piante (e sto attendendo che mi diano l'elenco delle cultivar su Victor acquistabili a partire da questo autunno). Questo portinnesto mi interessava appunto per la resistenza ai suoli pesanti e asfittici e soprattutto al calcare. In ogni caso, che tu sappia, anche Victor induce altezze massime intorno ai 3 metri per pianta (e chiome "da giardino", come hai fatto notare tu)?

Ho posto per 8-9 piante. Ho però il presentimento che sarà alquanto difficile andare a rompere le scatole ai grandi vivai romagnoli o veronesi pretendendo appunto 1-2 piante per varietà e addirituttura su uno specifico portinnesto (che a questo punto può essere o Gisela 6 o Victor)

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto venerdì 1 maggio 2009 - 12:51

franco.barollo wrote:

franco.barollo wrote:
primobettin wrote:
franco.barollo wrote:
primobettin wrote:
cervi wrote:
Ho acquistato delle piantine di ciliegio Black Star innestate su portinesto a sviluppo contenuto presso i vivai Battistini.

Ciao

Ciao sono Primo e il mio consiglio è quello di acquistare varietà di ciliegio Kordia, Regina, Ferrovia. Sono le numero uno in assoluto sia come caratteristiche organolettiche che come capacità produttiva, avendo la possibilità di averle tutte poi si va a coprire tutto il periodo produttivo dei ciliegi. Il portinnesto più indicato è il Gisela5, poco vigoroso adatto a impianti fitti ma precocizza l'entrata in produzione.


Ciao Primobettin,
io sono franco barollo. Scusa la mia curiosità, che tipo di ciliegie sono le Kordia o Regina? E' un durone, in che periodo matura, che diametro di circonferenza raggiunge e a che peso arriva in grammi? Saresti così gentile da delucidarmi o farmi vedere magari il frutto? Se tu accetti ti dirò come fare.

franco barollo


Ciao,scusa il ritardo, comunque sono varietà di ciliegio dolce(duroni) con pezzatura grossa e di colore intenso.
Non sono in grado di spedirti nulla per farti vedere come sono i frutti,parlo comunque di impianti fitti a pieno campo con epoche di maturazione da metà giugno a metà luglio per la Regione E.Romagna. Ci sono anche altre ottime varietà con requisiti organolettici sicuramente elevati ma quelle citate da me(Kordia-Ferrovia-Regina)hanno una tenuta dei frutti alla spaccatura molto alta.

Ciao Primobettin
sono quì non mi puoi dire la circonferenza vedi la Gian red e molto grossa può arrivare a 38 di circonferenza la Kordia e di più o meno in termini di spaccatura e silile alla Big Star ha le stesse carateristiche in grami quato fa lo sai dirre franco Barollo attendo

Scusa Primobettin dimenticavo tu sei un produttore? che cosa adoperi per l'allegagione in fioritura, per la monilia contro il marciume dei petali della fioritura che tipo di prodotto usi.
Grazie
franco Barollo

Ciao Franco.
Non sono un produttore, semplicemente mi dileggio di giardinaggio, ho visto nel Ferrarese un campo sperimentale di varietà di ciliegi e parlando col responsabile mi sono chiarito le idee. In tale ambiente, ma non solo secondo il tecnico, le varietà che mantengono una produzione regolarmente elevata unendo una entrata in produzione dopo 2 anni sono quelle che ho già detto.
Ciò non toglie che ci siano sicuramente altre varietà ottime ed interessanti, magari nel tuo microclima le varietà da te citate si comportano meglio. Tieni presente che io parlo di impianti fitti a 70/80cm con alberi alti 2 mt, alla messa a dimora vengono cimate e nell'anno si fanno incisioni senza fare sviluppare rami che diventino branche ma solo brindilli che l'anno successivo già producono. Per i prodotti fitoiatrici non so darti indicazioni.
Ciao

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto venerdì 1 maggio 2009 - 12:56

marcocaselli wrote:

primobettin wrote:

Ciao da Primo, vorrei rispondere a Marco dicendo che i Gisela sono nanizzanti sia il 5 che il 6. Se devi coltivare alcune piante nel giardino forse è megli usare il G6 che renderà lo sviluppo aereo più bello esteticamente senza tuttavia arrivare a chime di 4mt o più. Ovviamente con la potatura adeguata puoi ottenere un albero di max 2,5-3 mt. di altezzama se vuoi ridurre allora usa pure il G5 con cimatura dell'astone a 2-2,2 mt ma con una chioma contenuta.Il G5 viene usato soprattutto negli impianti fitti a pieno campo con distanze di 70/80 cm da pianta a pianta. aggiungo inoltre che le radici essendo superficiali abbisognano di irrigazione frequente ma controllata(poca ma spesso senza ristagni).

Grazie per la risposta Primo,
ho letto anche del portinnesto "Victor", introdotto dai vivai Battistini, i quali contattati mi hanno confermato che anche un semplice privato come me può acquistare un piccolo quantitativo di piante (e sto attendendo che mi diano l'elenco delle cultivar su Victor acquistabili a partire da questo autunno). Questo portinnesto mi interessava appunto per la resistenza ai suoli pesanti e asfittici e soprattutto al calcare. In ogni caso, che tu sappia, anche Victor induce altezze massime intorno ai 3 metri per pianta (e chiome "da giardino", come hai fatto notare tu)?

Ho posto per 8-9 piante. Ho però il presentimento che sarà alquanto difficile andare a rompere le scatole ai grandi vivai romagnoli o veronesi pretendendo appunto 1-2 piante per varietà e addirituttura su uno specifico portinnesto (che a questo punto può essere o Gisela 6 o Victor)

Mi dispiace ma non conosco questo portinnesto, posso solo dirti che puoi rivolgerti anche ai Vivai Salvi di Ferrara dove so che effettuano anche vendite limitate. Proverò ad informarmi sul Victor, nel caso ti faccio sapere.
Ciao

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto sabato 9 gennaio 2010 - 10:08

primobettin wrote:

marcocaselli wrote:
primobettin wrote:

Ciao da Primo, vorrei rispondere a Marco dicendo che i Gisela sono nanizzanti sia il 5 che il 6. Se devi coltivare alcune piante nel gardino forse è meglio usare il G6 che renderà lo sviluppo aereo più bello esteticamente senza tuttavia arrivare a chime di 4mt o più. Ovviamente con la potatura adeguata puoi ottenere un albero di max 2,5-3 mt. di altezzama se vuoi ridurre allora usa pure il G5 con cimatura dell'astone a 2-2,2 mt ma con una chioma contenuta.Il G5 viene usato soprattutto negli impianti fitti a pieno campo con distanze di 70/80 cm da pianta a pianta. aggiungo inoltre che le radici essendo superficiali abbisognano di irrigazione frequente ma controllata(poca ma spesso senza ristagni).

Grazie per la risposta Primo,
ho letto anche del portinnesto "Victor", introdotto dai vivai Battistini, i quali contattati mi hanno confermato che anche un semplice privato come me può acquistare un piccolo quantitativo di piante (e sto attendendo che mi diano l'elenco delle cultivar su Victor acquistabili a partire da questo autunno). Questo portinnesto mi interessava appunto per la resistenza ai suoli pesanti e asfittici e soprattutto al calcare. In ogni caso, che tu sappia, anche Victor induce altezze massime intorno ai 3 metri per pianta (e chiome "da giardino", come hai fatto notare tu)?

Ho posto per 8-9 piante. Ho però il presentimento che sarà alquanto difficile andare a rompere le scatole ai grandi vivai romagnoli o veronesi pretendendo appunto 1-2 piante per varietà e addirituttura su uno specifico portinnesto (che a questo punto può essere o Gisela 6 o Victor)

Mi dispiace ma non conosco questo portinnesto, posso solo dirti che puoi rivolgerti anche ai Vivai Salvi di Ferrara dove so che effettuano anche vendite limitate. Proverò ad informarmi sul Victor, nel caso ti faccio sapere.
Ciao


Ciao amici del forum,
mi inserisco per portare il mio contributo.
Per scegliere quale varietà sia più conveniente impiantare si dovrebbero valutare molteplici aspetti, quali:
autofertile/autosterile
periodo fioritura e raccolta
sviluppo pianta
necessità irrigazione
necessità potatura
sensibilità frutti a monilia, cracking, ecc.

Moltissime informazioni si trovano sul nostro sito ImageLineNetwork selezionando ListeVarietali.
Per quanto riguarda il portinnesto Victor ho trovato sul sito
ISHS (International Society for Horticultural Science) la presentazione del portinnesto Victor da parte dei Vivai Battistini

ISHS Acta Horticulturae 667: IV International Cherry Symposium
VICTOR®: A SEMI-DWARFING CHERRY ROOTSTOCK FOR DRY CONDITIONS
Authors: A. Battistini, G. Battistini
Keywords: Prunus cerasus, Prunus avium, micropropagation, tissue culture, peach rootstock, Prunus persica.
Abstract:
The Battistini dott. Giuseppe nursery produces 4 million rootstocks for fruit trees annually through micropropagation. Of this, about 1 million are cherry rootstocks, which are sold in Europe and in the Mediterranean area. The nursery constantly conducts experiments with new sweet cherry varieties and rootstocks. The most important goal of these trials is to obtain dwarf rootstocks and cultivars that produce large size fruit and a profitable harvest. Four years ago, the nursery patented a new semi-dwarf rootstock called Victor®. The original plant is a Prunus cerasus selection native to the area of Tibet, obtained from seeds imported in the late 1980s by Battistini Giuseppe. Initially, the plants obtained from those seeds were selected by the nursery according to vigor and compatibility with local varieties. Subsequent experiments carried out by the nursery and by public research institutes have highlighted the following characteristics of sweet cherry on Victor®: high yields and early fruiting, dwarfing, and resistance to dry conditions. Furthermore, it is compatible with many sweet cherry cultivars and adaptable to different soil/climatic conditions
Per quanto riguarda la fornitura di piante , i Vivai Battistini, da me contattati, si sono resi disponibili alla spedizione anche di una sola pianta.
Cordiali saluti

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto martedì 14 ottobre 2014 - 21:42

Ciao,
volevo sapere una tua opinione sui vivai Battistini di Cesena ero anch'io interessato ai ciliegi Blsck Star. Ti hanno trattato bene?

rispondi

RE: Ciliegio Black Star

Scritto mercoledì 15 ottobre 2014 - 10:40

Avevo ordinato una quindicina di piante, tra le quali due Black Star. Ho apprezzato la loro cortesia e i suggerimenti forniti. Mi sono sempre trovsto bene. Nessun problema. Saluti

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner