Microforce, il nuovo arrivato in casa Unimer

Costituito da un inoculo di funghi micorrizici, il prodotto ad azione specifica è appositamente studiato per massimizzare l'assorbimento di azoto, fosforo e potassio

Contenuto promosso da Unimer
microforce-fonte-unimer.png

Microforce è consentito in agricoltura biologica

Dalla Ricerca e Sviluppo Unimer, in collaborazione con una multinazionale europea specializzata in biotecnologie applicate all'agricoltura, nasce Microforce, un innovativo prodotto ad azione specifica, consentito in agricoltura biologica.

microforce-sacchetto-fonte-unimer.png


Il prodotto è appositamente studiato per massimizzare l'assorbimento di azoto, fosforo e potassio e degli altri elementi nutritivi già presenti nel suolo e migliorare l'utilizzo dei nutrienti somministrati con le concimazioni, favorendo una nutrizione ottimale della pianta e consentendo la riduzione dell'apporto di fertilizzanti.

E' costituito da un inoculo di funghi endomicorrizici e di rizobatteri promotori della crescita (PGPR) applicato su ammendante letame bovino ed equino ad alto grado di umificazione, substrato ideale per stimolare la moltiplicazione dei microrganismi inoculati e la loro vitalità.

microforce-combinazione-elementi-fonte-unimer.jpg


Questi microrganismi stimolano la crescita dell'apparato radicale, la sua velocità di sviluppo ed espansione, la capacità della pianta di assorbire acqua e nutrienti naturalmente presenti nel suolo, sulla cui struttura svolgono un'azione benefica, rivitalizzando terreni stanchi e poveri di sostanza organica e migliorandone, in sinergia con l'ammendante, le caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche. Sono così in grado di sostenere lo sviluppo vegetativo iniziale della pianta a vantaggio della produttività, favorendone una nutrizione ottimale e la resistenza agli stress.

microforce-sinergia-vincente-fonte-unimer.png

Ogni microrganismo ha una sua azione specifica.

azione-specifica-microforce-fonte-unimer.png


L'inoculo di Microforce, grazie alla particolare tecnologia di essicazione e liofilizzazione adottata nella sua produzione, è particolarmente stabile e conserva la sua vitalità per lunghi periodi, riattivandosi rapidamente nelle condizioni di impiego.

Microforce: una forza della natura.




Per informazioni tecniche: ufficiotecnico@unimer.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 271.209 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner