La dimostrazione per assurdo

Concimi e mercati: informazioni, prezzi, opportunità. A cura di SILC Informa

20210428-fertilizzanti-trend-mercato-rubrica.jpg

Ogni quindici giorni un commento sul mercato dei concimi di largo consumo

Quando i prezzi aumentano a tutti piacerebbe conoscere in anticipo due cose: quale sarà la quotazione massima raggiunta e quando ciò avverrà.
La cronaca, non solo economica, già ci informa quasi quotidianamente che aumentano i prezzi di gas, petrolio, acciaio, plastica, trasporti, materiale edile e che inizia a scarseggiare la disponibilità di alcuni beni, anche di uso quotidiano. Gli addetti del settore fertilizzanti hanno consapevolezza che anche i prezzi della maggior parte dei concimi, sin dall'inizio dell'anno stanno aumentando con incrementi a due cifre. Buona parte degli articoli di questa rubrica non fa che confermare tale clima di tensione.
 
Grafico sull'andamento del prezzo

Concentriamo l'attenzione su uno dei concimi più utilizzati, in particolare per le prossime semine autunnali: il fosfato biammonico NP 18/46. Immaginiamo, per assurdo, di avere le risposte alle due domande iniziali: riferendoci al grafico, la freccia rossa (di pura fantasia) ci indica che verso la metà di agosto si toccherà il picco di 850 dollari alla tonnellata.

Subito qualcuno si porrà la terza domanda: quanto costerà il 18/46 quando sarà il momento (non prorogabile) di distribuirlo in campagna? Sempre per assurdo, diciamo di avere anche questa risposta: 700 dollari alla tonnellata. A questo punto il nostro veggente avrà tutti gli elementi per poter decidere se acquistare oggi a 710 dollari alla tonnellata o procrastinare l'epoca di approvvigionamento per risparmiare 10 dollari e non anticipare denaro.

Ricordiamo che il prezzo lo determina il mercato ed è in funzione del rapporto tra domanda ed offerta. Continuiamo con le nostre ipotesi “per assurdo” e diciamo che tutti decidono di aspettare novembre. Nel momento stesso in cui più nessuno comprasse a 710 dollari alla tonnellata, si altererebbe il rapporto domanda/offerta e la linea tratteggiata di fantasia non continuerebbe più a salire fino ad 850, potrebbe darsi che inizi a scendere già a 720, perché i produttori devono incentivare gli acquirenti e possono farlo solo abbassando il prezzo.

Quanto sopra descritto dimostra, partendo da premesse irreali, quanto sia comunque difficile barcamenarsi in un mercato caratterizzato da prezzi in continua ascesa. Lo abbiamo già scritto e continuiamo a sostenere che, a qualsiasi livello della catena distributiva, la cosa più saggia da fare è quella di mediare su più acquisti, effettuati in epoche diverse a quotazioni ovviamente differenti. Dal produttore all'utilizzatore finale, passando per importatori e distributori, la possibilità di scaglionare l'approvvigionamento sembra l'unica strada per poter restare sul mercato, limitando i rischi e ottimizzando gli impegni logistico-finanziari.

 
Con cadenza quindicinale, AgroNotizie ospita un commento sul mercato dei concimi di largo consumo in collaborazione con SILC Fertilizzanti di Ravenna e, in particolare, con "SILC Informa".
Leggi tutti gli articoli nella rubrica "Concimi: informazioni e opportunità".
Chi fosse interessato ad approfondire i temi legati al mercato delle commodity per la nutrizione delle piante, può visitare SILC Informa.

Disclaimer
  • Le notizie del commento non possono essere utilizzate in trattative commerciali con il fornitore: i prezzi talvolta riportati si riferiscono alla quotazione per il medio/grande operatore commerciale (commerciante, Consorzio agrario, cooperativa).
  • Gli utilizzatori finali non devono commettere l'errore di "tradurre" i prezzi all'ingrosso in quotazioni al consumo credendo di poter fare i conti in tasca al loro fornitore. Il prezzo si riferisce a merce "franco partenza" e deve essere trasformato in "destino" aggiungendo il trasporto e considerando l'imballo (bancale, saccone).
  • I prezzi sono esenti da: Iva, contributo conai, quello per la sicurezza alimentare (laddove applicabile) e costi finanziari collegati a dilazioni di pagamento.
  • Le quotazioni non considerano i costi di magazzinaggio e consegna visto che sono relativamente rari i casi di concimi che vanno direttamente dal produttore/importatore al consumatore finale.
  • Invitiamo i lettori ad utilizzare le informazioni contenute nel report esclusivamente per ampliare le proprie conoscenze di mercato ed essere facilitati nel fare confronti e integrare quanto appreso da altre fonti.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 262.742 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner