EVENTO ONLINE - New Ag International, torna la digital week sui fertilizzanti

Due giorni per immergersi nel settore dei fertilizzanti stabilizzati e a rilascio lento e controllato. Appuntamento il 15 e 16 marzo 2021

webinar-e-learning-formazione-corso-internet-tecnologia-by-billion-photos-com-adobe-stock-750x518-1.jpeg

New Ag International, focus sul mercato dei fertilizzanti (Foto di archivio)
Fonte foto: © BillionPhotos.com - Adobe Stock

Ritorna la Digital week di New Ag International. Un doppio appuntamento, il 15 e il 16 marzo 2021, che offre l'opportunità di fornire una visione a 360 gradi del settore dei fertilizzanti stabilizzati e a rilascio lento e controllato.

Iscriviti alla Digital week


Il programma

15 marzo 2021
I due giorni online cominciano con una panoramica e le difficoltà nel quantificare il mercato di questo tipo di fertilizzanti.
In programma per le 14.00 italiane (8am EDT /1pm GMT/2pm CEST), la sessione sarà a cura di Luke Hutson, chief editor di New Ag International.

Alle ore 15.00 italiane, la parola passerà a Michael Basten, senior agronomist di Emena & Sea, con un intervento dal titolo "Benefici ambientali degli inibitori dell'ureasi e informazioni sull'uso sicuro".
"La ricerca ha confermato che gli inibitori dell'ureasi possono svolgere un ruolo fondamentale nel raggiungimento degli obiettivi della strategia europea Farm to fork. Una significativa riduzione delle emissioni di ammoniaca e CO2 equivalente, nonché il miglioramento dell'efficienza dell'uso dell'azoto, suggeriscono un'adozione più ampia di inibitori dell'ureasi per ridurre i costi e migliorare il ritorno dell'investimento dell'uso dell'urea. Paesi come la Germania e la Danimarca hanno reso obbligatorio l'uso degli inibitori dell'ureasi e altri stati membri dell'Ue stanno valutando proposte simili. Tuttavia, sono state sollevate alcune domande riguardo ai compromessi associati a un maggiore uso di inibitori. Sulla base dei dati di ecotossicità NBPT, sarà dimostrato che un uso più diffuso di inibitori dell'ureasi può essere un importante contributo ambientale positivo, creando al contempo pochissimi rischi per l'ambiente e per i consumatori".

I riflettori saranno successivamente puntati all'intervento "I fertilizzanti a rilascio controllato con stimolatori della crescita integrati migliorano l'insediamento delle piante e l'efficienza dell'uso dei nutrienti", tenuto alle ore 16.00 italiane da Ronald Clemens, global marketing & portfolio manager Crf di ICL Specialty Fertilizers.
I fertilizzanti a rilascio controllato (Crf) sono sempre più utilizzati in applicazioni coltivate in campo per colture agricole e forestali speciali. Questi fertilizzanti rivestiti offrono un rilascio prevedibile e coerente di sostanze nutritive in un periodo di tempo specifico. Poiché la quantità di nutrienti rilasciata quotidianamente è controllata e in linea con i requisiti di assorbimento delle piante, i Crf sono uno strumento ideale per ridurre le perdite di nutrienti e ottimizzare la Nutrient use efficiency (Nue).

Per migliorare ulteriormente l'insediamento delle radici e la crescita delle piantine, ICL ha sviluppato una combinazione unica di Crf con specifici stimolatori della crescita incorporati (tecnologia V-Factor). In vari esperimenti controllati, l'aggiunta del potenziatore della crescita incorporato ha migliorato significativamente la crescita nelle piante di eucalipto, picea e vite fino al 20%.
ICL ha sviluppato questo nuovo prodotto utilizzando entrambe le tecnologie di Crf e stimolatori della crescita con il marchio Agroblen (+ V-Factor technology).

16 marzo 2021
La seconda giornata partirà, alle ore 14.00 italiane, all'insegna del colore. Adam Newberry, global strategic development e product management - Agriculture & Turf, Milliken & company, illustrerà l'importanza e i vantaggi del colore. Un fattore che può stimolare le emozioni dei consumatori, comunicare le caratteristiche chiave del prodotto e fornire un forte collegamento alla fedeltà alla marca.
Infine, Newberry introdurrà i nuovi coloranti liquidi per fertilizzanti Liquitint® Agro di Milliken che non macchiano e non spolverano.

Cambio di passo per l'intervento di Markus Schmid, nitrogen management business di BASF SE, che partirà dalla frase "in che modo gli stabilizzatori dell'azoto contribuiscono alla protezione del clima".
L'agricoltura contribuisce al 9,9% delle emissioni di gas serra. Il terreno rilascia protossido di azoto dopo l'applicazione di fertilizzanti minerali e organici. Un gas molto potente formato dai batteri del suolo coinvolti nel processo di nitrificazione dei fertilizzanti azotati. La nitrificazione e gli inibitori dell'ureasi possono ridurre significativamente l'emissione di N2O e aumentare la resa e la qualità del raccolto. Markus Schmid includerà nella sua presentazione anche esempi pratici di Limus® e Vibelsol® di BASF.
Appuntamento alle ore 15.00 italiane.

La due giorni online si chiuderà alle ore 16.00 italiane con l'intervento di Federico Guaraldi, sales director di Saviolife.
Dalla fine degli anni novanta, il Gruppo Mauro Saviola ha condotto intensi programmi di ricerca che hanno introdotto uno sviluppo radicale nella tecnologia dell'urea condensata. Questo ha permesso di rilanciare, nell'industria dei fertilizzanti, una fonte sostenibile di azoto a lento rilascio (Srn) grazie a un processo produttivo innovativo che consente sincronia tra il rilascio di nutrienti e la capacità delle piante di assorbire l'azoto che altrimenti si perderebbe nell'aria e nei terreni acquatici con un impatto negativo sul nostro ambiente.
La sessione è progettata per i professionisti che lavorano nel settore dei fertilizzanti e, in particolare, punta a fornire ai partecipanti informazioni sui prodotti a rilascio lento con reazione di urea, esaminare lo stato delle tendenze tecnologiche più recenti nella produzione di Slow-Release e migliorare la comprensione della politica e delle questioni normative sui fertilizzanti Enahanced efficiency (Eef).
 
La Digital week di New Ag International è sponsorizzata da BASF, ICL, Koch, Milliken e Saviolife.
AgroNotizie è mediapartner dell'evento.

 
Banner New Ag International
 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.414 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner