F come fosforo, f come frumento

Anche se il simbolo chimico del fosforo è P, questo motto è da tener presente in quanto la corretta somministrazione dell'elemento permette ai cereali di partire al meglio dopo la germinazione e di predisporsi in tal modo al massimo delle rese. Nutrigran Top S e Superalba Max sono le proposte di Scam

Contenuto promosso da Scam
frumento-cereali-maggio-2013-by-il-cs.jpg

Le rese del grano si pianificano in autunno
Fonte foto: © ilcspadoni

Si dice che il fosforo serva a migliorare l’intelligenza. Forse è solo un luogo comune, ma di sicuro appare cosa intelligente somministrare fosforo ai cereali giusto al momento della semina.

Sebbene infatti il terreno possa essere ben dotato dell’elemento, questo risulta disponibile solo in proporzioni minime. Tanto peggio quando il pH del suolo giochi a sfavore della disponibilità della sua forma assimilabile, quella che di fatto serve alle piante. Non a caso il fenomeno della cosiddetta “retrogradazione” è uno dei più temuti dagli agricoltori, i quali vedono in tal caso vanificati i propri sforzi per aumentare la fertilità dei propri campi.

Per scongiurare quindi nefasti fenomeni di carenza, forieri di pesanti limitazioni alla quantità e alla qualità dei raccolti, è necessario adoperarsi al meglio per fornire comunque alla coltura il fosforo che le serve, possibilmente da subito, dal momento che questo elemento amplifica fortemente il processo di radicazione, a sua volta alla base dello sviluppo delle piante.

Dopo questa prima fase, il fosforo diverrà ancora ago della bilancia al momento della fioritura e, successivamente, nella formazione delle cariossidi, visto che concorre a massimizzare la traslocazione delle proteine sintetizzate dall’apparato fogliare.
 

La proposta di Scam

Proprio al fine di scongiurare la retrogradazione del fosforo, Scam ha sviluppato una specifica formulazione in cui l’elemento è presente in una combinazione organo-minerale con preziose sostanze umiche. Un connubio derivante da uno specifico processo produttivo da cui deriva il fosfoumato, in cui il fosforo viene sottratto al processo di retrogradazione e lasciato quindi disponibile per la coltura. Tale protezione si esalta soprattutto nelle condizioni in cui il pH del terreno favorisca i fenomeni di blocco da parte del calcio o di altri cationi presenti nel terreno.

Oltre a proteggere il fosforo, però, gli acidi umici esercitano un equilibrato stimolo sia alla radicazione, sia alla successiva crescita delle colture. Aspetto tutt’altro che secondario, essi favoriscono al contempo anche lo sviluppo nel terreno di molteplici popolazioni di microrganismi utili.
 

Due nomi da ricordare

Per ottenere i summenzionati benefici, è consigliabile eseguire una concimazione di fondo con Nutrigran Top S, il formulato di Scam a base appunto di fosfoumati. Trattasi di fertilizzante contenente il 10% di azoto e il 20% di fosforo ad alto grado di assimilabilità, cui si aggiunge anche il 5% di anidride solforica. Il momento ideale per la sua distribuzione è quello della pre-semina alla dose di 2-3 q/ha.

Da numerose prove pluriennali, i campi fertilizzati con Nutrigan Top S ha fornito un maggior numero di spighe a metro quadro, fatto che ha permesso di innalzare la produzione finale mediamente di 6,5 quintali per ettaro, con un contenuto di proteine che si è stabilmente posizionato sopra il 14%.

Vi sono poi specifiche aree italiane, per esempio in alcune aree cerealicole del Piemonte, che beneficiano particolarmente di una corretta concimazione di fondo, ovviamente allineata per tipologia alle indicazioni dei disciplinari di produzione. In tal senso il candidato ideale porta il nome di Superalba Max, anch’esso concime organo-minerale ideale per colture potassofile, contenente l’8% di azoto, di cui il 7% in forma ammoniacale, il 9% di anidride fosforica, il 18% di ossido di potassio e il 10% di anidride solforica. La sua dose di impiego è di 4-8 q/ha.
 

Meglio dosare… al meglio

Acquistare un prodotto eccellente e poi dosarlo in modo approssimativo è ovviamente pratica irrazionale e sconsigliabile. Conscia di ciò, Scam ha investito per mettere a punto un nuovo dosatore, di costruzione austriaca, che porta il nome di Fledbag. Questo agevola il completo svuotamento dei sacconi, permettendo anche svuotamenti incompleti in funzione della quantità che puntualmente va impiegata.

La penetrazione nel big bag è precisa e chirurgica, grazie a un cuneo di nuova concezione con la punta rinforzata, mentre la barra scorrevole “Vario” agevola il dosaggio flessibile del prodotto. Un occhio è stato dato anche al comfort, grazie al manico pieghevole, capace di assecondare le usuali oscillazioni dei sacconi in fase di movimentazione.

Scarica il depliant dei fosfoumati Scam


Guarda il filmato sui nuovi dosatori Fledbag

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 250.702 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner