Biostimolanti, tra normativa e colture

Scopri il programma della seconda parte dell'evento di Image Line. L'appuntamento si terrà a Fieragricola il prossimo 31 gennaio 2020

focus-biostimolanti-2-fonte-agronotizie.jpeg

Presso la Sala Rossini, Fieragricola

Normativa, agricoltura di precisione, digitale, soluzioni.
Di questo, e di molto altro, si parlerà durante il convegno Focus Biostimolanti2, in programma il 31 gennaio 2020 a Fieragricola.

Dopo l'apertura dei lavori, che spetterà a Ivano Valmori di Image Line, avrà inizio la prima sessione.

Di normativa e standard di qualità parlerà Stefano Bergaglio di Fisssa  - Federazione italiana delle società di servizi di sperimentazione in agricoltura.

Successivamente il microfono passerà a Raffele Casa dell'Università della Tuscia con un intervento dal titolo "Agricoltura di precisione e potenzialità d'impiego per ottimizzare l'uso dei biostimolanti".
Infine, Cristiano Spadoni di Image Line risponderà alla domanda "Come il digitale può aiutare ad orientarsi?".

La sessione due sarà invece nel segno delle colture, della ricerca e delle esperienze. Il tutto in interventi della durata di sette minuti.
Per parlare di quali soluzioni può portare la ricerca interverrà Giuseppe Colla dell'Università della Tuscia.
Successivamente si analizzeranno le colture. Tra queste si parlerà di pomodoro da mensa con il ricercatore Youssef Rouphael dell'Università degli studi di Napoli Federico II, mentre della vite per uva da vino parlerà Alberto Vercesi, ricercatore dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Il contributo di Luigi Pennuzzi, dell'omonimo studio agronomico, sarà invece sullo zucchino.

In conclusione, l'intervento congiunto di Valmori e Colla, illustrerà quello che c'è da sapere e quel che si potrebbe fare.

Non perdere i prossimi aggiornamenti su AgroNotizie, media partner dell'evento, per scoprire le altre colture di cui si parlerà al convegno.

Iscriviti, i posti sono limitati.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 214.195 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner