Scam per la nutrizione autunnale di vite e fruttiferi

I concimi organo minerali di elevata qualità portano i nomi di Belfrutto MB, Vignafrut MB, Agrofert MB e Super Robur

Info aziende
gocce-pioggia-rugiada-prato-erba-foglie-autunno-vite.jpg

La nutrizione autunnale è fondamentale per vigneti e frutteti

La fase autunnale delle colture frutticole ricopre una grande importanza relativamente alle potenzialità produttive dell'anno successivo.
Infatti, dal risveglio vegetativo al periodo dell'allegagione, le piante utilizzano quasi esclusivamente sostanze di riserva accumulate nel corso della stagione precedente, soprattutto nel periodo finale della stagione, quando la raccolta è terminata e le piante non devono più spendere energie per trasferire nutrienti ai frutti dell'anno in corso, ai quali si sono dedicate nel periodo che va dalla formazione dei frutti alla maturazione ricorrendo a elementi nutritivi presenti naturalmente nel terreno, oppure somministrati dall'agricoltore per via radicale o fogliare.
Per esempio, la vite assorbe il 30-40% dell'azoto nella fase post-vendemmia, spendendolo poi soprattutto alla ripresa vegetativa.

L'approccio frazionato alla nutrizione vegetale di fruttiferi e vite sta infatti guadagnando sempre più consensi per la capacità di ottimizzare la risposta delle colture alle differenti fasi fenologiche, potendo contare sempre su un'adeguata presenza di elementi disponibili. Per tali motivi risulta fondamentale apportare proprio in autunno un buona quantità di elementi preziosi a livello radicale, come potassio, fosforo e microelementi. Saranno questi a mettere il turbo alla ripresa vegetativa, offrendo alle piante una buona disponibilità di tutti gli elementi necessari per uno sviluppo pronto ed equilibrato.

Sensibile a tali aspetti tecnici e agronomici, Scam propone in tal senso un'offerta completa e polivalente di mezzi per la nutrizione delle colture frutticole, inclusa in special modo la vite, alquanto sensibile a tali processi fisiologici. Grazie a tutti questi requisiti, la società modenese si propone quindi come protagonista per una viticoltura e di una frutticoltura di qualità, più rispettosa dell'ambiente e della fertilità del terreno, capace di esaltare le proprietà organolettiche della produzione e assicurando al contempo massima salubrità e sicurezza del prodotto finale.

Il programma di concimazione granulare al suolo, deve prendere dunque il via proprio dalla restituzione autunnale al sistema delle asportazioni della stagione appena conclusasi, adottando ovviamente le soluzioni più idonee in tal senso. Scam ha infatti sviluppato specifici concimi organo-minerali che presentano alte concentrazioni di sostanza organica umificata e che pertanto risultano avulsi da perdite per lisciviazione e retrogradazione. Ciò permette di apportare buone quantità di elementi nutritivi anche con basse dosi di fertilizzante per ettaro, strategia funzionale soprattutto in alcuni areali frutticoli e viticoli che seguano disciplinari produttivi molto restrittivi quanto a concimazioni.

Inoltre, l'utilizzo di concimi organo-minerali va a migliorare complessivamente la fertilità del terreno influendo positivamente sulle matrici organiche, creando di concerto anche un maggior equilibrio fra le componenti microbiologiche del terreno.
 

Le proposte di Scam

I concimi organo-minerali Scam, ottenuti da matrici organiche altamente umificate e componenti minerali di qualità, sono caratterizzati dalla presenza di sostanze umiche intimamente legate agli elementi nutritivi NPK. I prodotti ideali per apportare a vite e fruttiferi le giuste quote di elementi nutritivi in autunno portano i nomi di Belfrutto MB (5-10-15), Vignafrut MB (10-5-14,5) e Agrofert MB (10-5-15), da utilizzarsi nelle condizioni in cui è richiesto un particolare apporto di azoto, preferendo invece Super Robur (15-5-5) per le drupacee.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.191 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner