Come conservare la fertilità del terreno? Grazie all'impiego di Patentkali®

Il concime di K+S è un prodotto granulare speciale a base solfatica, consentito in agricoltura biologica

Info aziende
patentkali-concime-fonte-ks.png

L'elevata solubilità in acqua dei sali ne permette l'impiego alla ripresa vegetativa

Patentkali, noto anche come solfato potassico magnesiaco o 30/10, è un concime granulare speciale a base solfatica, consentito in agricoltura biologica.

L'elevata solubilità in acqua dei sali ne permette l'impiego alla ripresa vegetativa, in ogni condizione di pH del terreno. L'apporto combinato di potassio e magnesio in un rapporto di 3/1, consente di rispondere al fabbisogno nutrizionale congiunto della pianta per entrambi i nutrienti.
In questo modo, si garantisce un assorbimento equilibrato di potassio e magnesio nel tempo e si evitano situazioni di antagonismo radicale, che si ripercuoterebbero sulla pianta con manifestazioni di carenza nutrizionale, impattando negativamente le performance qualitative-quantitative.

La spiccata durezza dei granuli, la limitata formazione di polveri e la granulometria uniforme garantiscono una distribuzione omogenea del Patentkali mediante spandiconcime su tutta la larghezza di lavoro.

Anche per l'anno 2019, K+S Italia Srl ha ottenuto il marchio di qualità Assofertilizzanti, attribuito soltanto a quelle aziende che superano con successo i controlli analitici sui fertilizzanti.
 
Concime

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner