Più produttive, naturalmente

Da L.Gobbi la Linea MicroLine, a base di prodotti contenenti micorrize per un miglior rapporto fra terreno e apparato radicale delle colture agrarie

Info aziende
l-gobbi-linea-microline.jpg

La Linea MicroLine di L.Gobbi

Il rapporto che lega terreno e apparato radicale delle colture è molto complesso. Non basta vi sia acqua e nutrienti a sufficienza, serve bensì che fra radici e suolo si instauri una relazione virtuosa dalla quale la coltura possa estrarre i maggiori benefici possibili.

In tal senso, le micorrize forniscono alla pianta un'importante aiuto nell'assorbimento di acqua e di alcuni elementi nutritivi altrimenti difficilmente utilizzabili, prelevandoli dal terreno con il proprio micelio e trasferendoli in seguito alle radici delle piante coltivate.

Nel suolo il micelio di questi funghi diviene di solito molto esteso e si rivela essenziale per l'esplorazione della massima quantità di terreno attorno alla radice. In tale modo aumenta l'efficienza assorbente della radice stessa. In cambio, i funghi della micorriza ricevono dalle piante carboidrati ed elaborati vari derivanti dall'attività fotosintetica.

Grazie a tale relazione reciprocamente soddisfacente, le piante micorrizate appaiono più sane, vigorose e resistenti.

Proprio in tal senso, L.Gobbi ha sviluppato una linea dedicata di prodotti, ovvero la Linea MicroLine composta da prodotti capaci di apportare alla fisiologia delle colture agrarie molteplici benefici in termini di sviluppo vegetativo e della produttività finale.
 

I vantaggi della Linea MicroLine in sintesi:

  • Apparati radicali più sviluppati e crescita delle piante equilibrata;
  • azione di bio-controllo e induzione dei sistemi di resistenza della pianta;
  • aumento delle produzioni;
  • ottimizzazione del programma di concimazione: maggiore assorbimento dei nutrimenti e maggior resistenza agli stress ambientali.

Scarica la brochure della linea MicroLine

Fonte: l. Gobbi

Tag: micorrize

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.627 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner