Elisabetta Gardini, l'eurodeputato ospite di Scam

L'onorevole ha partecipato all'incontro organizzato dall'azienda modenese sul tema del nuovo regolamento europeo sui fertilizzanti

Contenuto promosso da Scam
Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

gardini-onorevole-fonte-scam.jpg

L'incontro ha avuto inizio con la visita allo stabilimento. Successivamente si sono discussi i temi relativi all'attuazione del nuovo regolamento europeo

Economia circolare, salvaguardia dell'ambiente e sviluppo della nuova legge europea sui fertilizzanti: sono stati questi i principali argomenti al centro dell'incontro organizzato lo scorso 19 gennaio da Scam, azienda nel settore dell'agrochimica.
Prestigioso ospite della giornata, assieme alle autorità locali e ai rappresentanti di Confindustria Emilia Area Centro, il capogruppo di Fi al Parlamento europeo Elisabetta Gardini.

L'incontro ha avuto inizio con la visita allo stabilimento, al laboratorio e ad alcuni nuovi reparti produttivi che vedono concretizzati gli investimenti legati al rimodernamento industriale, realizzati in questi ultimi due anni, grazie anche agli incentivi fiscali promossi dal Mise.

Successivamente si sono discussi i temi relativi all'attuazione del nuovo regolamento europeo sui fertilizzanti che l'onorevole Gardini ha dichiarato essere ormai in fase di definizione, probabilmente entro fine 2018 se l'iter comunitario si svilupperà regolarmente e senza ritardi.

Questo regolamento si colloca nell'ambito dell'ampio e sempre più noto modello dell'economia circolare, che oggi è una linea guida trainante della politica comunitaria accompagnato da altri indirizzi determinanti, quelli della costituzione di filiere e della sostenibilità ambientale ed avrà notevoli ripercussioni su tutti operatori del settore.

Il presidente di Scam Marco Pirani ha sottolineato "l'importanza della sinergia tra i protagonisti della filiera agroalimentare e le norme europee per garantire il sostentamento del settore agricolo, sempre più importante nel bilancio economico italiano". Pirani ha inoltre evidenziato che "Scam opera da sempre, grazie anche alla controllante Progeo Sca, nell'ambito di filiere agroalimentari alle quali propone le sue linee integrate di difesa e nutrizione per le principali colture agrarie italiane".
Il direttore generale di Scam Felice Lo Faso, illustrando l'esperienza aziendale, ha ricordato come "Innovazione, ricerca e nuovi investimenti industriali siano fondamentali per rafforzare e sviluppare ulteriormente la presenza dell'impresa nel territorio e integrarsi in un contesto europeo gradualmente più competitivo e normato, sempre nel rispetto degli operatori, dell'ambiente e dei consumatori".
 
visita stabilimento onorevole Gardini

In questo contesto agricolo, si evidenzia come Scam sia oggi, e ancora di più nel futuro, il partner naturale dei migliori e più moderni operatori delle filiere agroalimentari di qualità - dalla terra al consumatore - che intendono portare sulle nostre tavole e su quelle di tutto il mondo pasta, vini, ortaggi e frutti di una "Agricoltura virtuosa", ad alta produttività e qualità ma al più basso impatto ambientale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 242.954 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner