Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Più qualità con i biostimolanti

Erger, Benefit Pz ed Mc Cream. Da Valagro una linea di prodotti capaci di conferire all'uva da tavola ciò che necessita, al fine di massimizzarne le rese e la qualità organolettica

Info aziende
vite-uva-erger-fonte-valagro.jpg

Erger di Valagro per l'uva da tavola

L'Italia è tra i primi Paesi nella produzione mondiale di uva da tavola e al terzo posto come esportatore, dietro Cile e Stati Uniti. La coltivazione di questo prodotto si concentra nel Sud Italia, specialmente in Puglia e Sicilia.

Per questo motivo che Valagro è sempre attenta a sviluppare soluzioni capaci di risolvere alcune delle problematiche principali che gli agricoltori devono affrontare nella coltivazione della questa coltura.
Dopo aver presentato ad un audience tecnico-scientifico proveniente da tutto il mondo i risultati più recenti provenienti dalla ricerca e dalla sperimentazione durante l’VIII Simposio internazionale dell’uva da tavola, la più importante manifestazione del settore  che quest’anno è stata ospitata in Italia, l’attività di divulgazione ha riguardato gli 80 agricoltori partecipanti alla Scuola di specializzazione in viticoltura diretta da Mario Colapietra, in corso a Noicattaro (Ba).
 
Il primo argomento trattato da Stefano Fontana - Crop Manager Valagro per l’Italia - è stato "L’applicazione degli interruttori della dormienza", in cui si sono approfonditi i fondamenti scientifici alla base del successo dell’applicazione di Erger per consentire alla pianta di iniziare comunque i processi metabolici che conducono all’interruzione della dormienza. Grazie alla sua formulazione unica, Erger è particolarmente efficace su kiwi, uva da tavola e ciliegio in cui anticipa e sincronizza il germogliamento e riduce il numero di gemme cieche. Gli effetti positivi si notano anche durante la fase di maturazione dei frutti: Erger (GEA342) anticipa la maturazione, uniforma la pezzatura, riduce i passaggi di raccolta e aumenta la produttività.

 
Erger anticipa e sincronizza il germogliamento
 
Erger e lo stimolo alla respirazione cellulare

La sperimentazione continua svolta dal dipartimento di R&D di Valagro ha evidenziato che momenti diversi di applicazione hanno un differente grado di successo ed è molto importante, quindi, la scelta del periodo di applicazione degli interruttori della dormienza. A questo proposito la multinazionale italiana ha iniziato un nuovo progetto in grado di fornire ai tecnici Valagro uno strumento per valutare la tempistica ottimale dell'applicazione di Erger in funzione delle porzioni di raffreddamento.

L’utilizzo di una nuova piattaforma informatica per ottimizzare l'applicazione degli interruttori della dormienza è un progetto in cui Valagro avrà come partner Image line e MeteoCenter, centro di ricerca e di calcolo meteo climatologico e ambientale. La piattaforma fornirà ai tecnici Valagro le indicazioni dettagliate in base alla posizione selezionata. Inserendo le coordinate GPS e indicando la coltura e la varietà i tecnici saranno in grado in pochi secondi di ricevere le informazioni utili per la corretta applicazione di Erger.

Prove di campo Erger su uva da tavola

Infine, è stato affrontato il tema di come dare una risposta alla richiesta del mercato di avere una pezzatura uniforme con acini di buone dimensioni.
L’aumento delle pezzatura della frutta può anche essere ottenuta utilizzando ormoni di sintesi, come per esempio acido gibberellico o citochinine, ma la frutta trattata con ormoni di sintesi può mostrare talvolta scarsa consistenza, con un gusto, un sapore e una conservabilità poco soddisfacenti.
La soluzione proposta da Valagro è invece quella di affidarsi ai biostimolanti di origine naturale come Benefit PZ + MC Cream (aggiungere il link per scaricare il lefalet Benefit PZ + MC Cream), che con un’azione sinergica lavorano sia sulla divisione che sulla distensione cellulare favorendo la crescita omogenea ed uniforme dell’intero grappolo.
 
Benefit Pz a 3 litri più Mc Cream a 2 litri
Dosi suggerite per la miscela di Benefit PZ e di Mc Cream di Valagro


Si ottengono ottimi risultati sia in termini di dimensioni sia di uniformità degli acini senza i problemi dei PGR sintetici:
  • non provoca l'aborto dei fiori;
  • non altera né il gusto né la freschezza;
  • non provoca un ritardo di maturazione;
  • non necessita di intervalli di sicurezza;
  • non lascia residui nell'uva.
Ricerca valagro su biostimolanti Gea Power

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 14 dicembre a 134.508 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy