Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Dietro le quinte nel marchio VerdeVivo

Genesi e storia di un marchio prestigioso nel settore del giardinaggio e dell'orticoltura hobbistica

Info aziende
verdevivo-logo.jpg

VerdeVivo: al servizio degli appassionati di orto-floricoltura

Il marchio VerdeVivo nasce nel 2009 dall’esigenza di Kollant di diversificare la propria attività d’impresa con una nuova linea di prodotti che si rivolgesse agli appassionati di giardinaggio, a prescindere dallo spazio a sua disposizione, che sia un giardino, un piccolo orto o un angolo di terrazzo in città.

Le esigenze dei nuovi consumatori sono quelle della società attuale e si riflettono anche nei valori su cui si fonda il lavoro quotidiano di VerdeVivo: il rispetto della natura e dell’ambiente che ci circonda.

La sfida quotidiana del marchio è quella di riscoprire e preservare l’insieme di microsistemi vegetali e animali che vivono intorno compenetrati nelle aree antropizzate e che un giorno verranno lasciate in eredità alle generazioni future. 

Per questo negli anni è stata dedicata una costante ricerca nel selezionare nuove formule che potessero incontrare i bisogni e i desideri dei consumatori e che fossero, allo stesso tempo, eco-compatibili e a basso impatto ambientale.

VerdeVivo offre infatti un portfolio completo di concimi e integratori naturali per la nutrizione e cura del giardino e dell’orto e una selezione di prodotti per la difesa della casa, come repellenti, colle e trappole di monitoraggio.

La costante attenzione alle esigenze del consumatore e alle nuove tendenze del mercato ha portato ad un continuo processo di ricerca e sviluppo e al lancio di linee sempre più biologiche ed organiche, come i concimi liquidi organici e i corroboranti, prodotti di punta per la stagione 2017.

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 7 dicembre a 134.345 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy