Fertilizzare al trapianto per raccogliere al meglio

Yara e la concimazione del pomodoro da industria al trapianto: massimizzare il reddito dell’agricoltore quale obiettivo principe delle pratiche di nutrizione

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

yara-pomodoro-industria-apertura.jpg

Quantità e qualità, fin dal trapianto

In Yara è chiaro l’obiettivo di massimizzare il reddito dell’agricoltore attraverso una concimazione efficace e razionale. Per questo motivo il pomodoro da industria è per Yara al centro di costanti prove di concimazione, con lo scopo di incrementarne costantemente resa e qualità, riducendo i costi colturali.

Anche quest’anno, con i trapianti ormai imminenti, è decisivo impostare fin da subito una strategia di concimazione che permetta al pomodoro di potersi esprimere al meglio, predisponendosi alla miglior performance.

Per ottenere i migliori risultati, in pre-trapianto Yara consiglia gli NPK della linea YaraMila® con potassio da solfato e in post-trapianto il concime per fertirrigazione liquido YaraVita® Magphos.
YaraMila in pre-trapianto crea nel terreno le condizioni ottimali per la ripresa dello sviluppo vegetativo. L’allungamento radicale sarà stimolato così come un accrescimento bilanciato della pianta, e la coltura inizierà al meglio il suo ciclo vegetativo sfruttando sia l’azoto nitrico che quello ammoniacale così come il P e il K che saranno presenti per l’assorbimento per tutto il ciclo di crescita del pomodoro.
 

In post-trapianto, in fertirrigazione, l’effetto starter ed energizzante dato da YaraVita® Magphos, sarà decisivo anche e soprattutto in condizioni di temperature del terreno basse e ritorni di freddo, riducendo notevolmente i sintomi legati a stress ambientali e fisiologici da post trapianto. Grazie alla particolare formulazione YaraVita® Magphos viene assorbito efficientemente anche in terreni con pH e calcare attivo elevati. È inoltre un prodotto assolutamente sicuro per la coltura anche quando localizzato in modo che si trovi nella immediate vicinanze delle radici, per la massima disponibilità del fosforo contenuto.

A breve verranno trattati nel dettaglio le fasi in cui la pianta entra nel pieno dello sviluppo vegetativo e della fioritura, fase in cui  gli elevati  fabbisogni di azoto e calcio,  rendono indispensabile intervenire in fertirrigazione alternando Amnitra®  e YaraLiva® Calcinit.

Scarica la guida Yara per la concimazione del pomodoro da industria! Clicca qui!

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.907 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner