Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Più sani, più robusti

Grazie a Dry K 30 di Adriatica si migliora la struttura delle pareti cellulari dei frutti, aumentando anche qualità e shelf life

Info aziende
adriatica-dry-k30.jpg

Da Adriatica, Dry K 30

Dry K 30 è un prodotto di elevata purezza e prontamente assimilabile che determina l’irrobustimento delle pareti cellulari dei frutti e quindi una maggiore resistenza meccanica ai danni causati da agenti  biotici e abiotici.

È particolarmente indicato per prevenire i fenomeni di “cracking” dei frutti che possono verificarsi in presenza di squilibri idrici (soprattutto a causa di piogge abbondanti), sbalzi termici e un uso improprio di fitoregolatori.

La sua particolare composizione conferisce un elevato potere cicatrizzante nei confronti di possibili microlesioni che possono rappresentare vie di penetrazione di agenti patogeni. Il suo uso consente di ridurre il calo di peso regolando i processi evapotraspirativi e determinando una maggiore conservabilità, aspetto particolarmente importante per i prodotti destinati alla frigoconservazione

Il potassio, in sinergia con il calcio, agiscono migliorando la consistenza e la serbevolezza
del frutto e le sue dinamiche di assorbimento sia idrico sia di altri elementi. Squilibri o carenze di tali elementi, principalmente durante le fasi comprese dall’invaiatura alla maturazione, sono da evitare poiché  possono interrompere la complessa catena di reazioni legate alla crescita delle diverse parti di un frutto.

Dry K 30 agisce incrementando le caratteristiche dei frutti in termini di qualità organolettiche e sensoriali consentendo di mantenere nel tempo queste caratteristiche (incremento della sostanza secca).
 

 Maggior contenuto zuccherino nei frutti, espresso in Gradi Brix. È un indice qualitativo che aumenta il valore della produzione finale e, di conseguenza, il reddito dell’agricoltore
 

Caratteristiche e consigli di impiego

Dry K 30 contiene azoto in ragione del 10%, tutto in forma nitrica, come pure ossido di potassio solubile in acqua in ragione dell'8%, ossido di calcio solubile in acqua per il 12% e anidride solforica per il 5%
Quanto a dosi, si applica a 4-5 kg/ha per trattamenti preventivi, oppure a 5-6 kg/ha per trattamenti mirati. La scelta del dosaggio è comunque subordinata a vari fattori, e può essere aumentata o diminuita secondo necessità.

Si consiglia di conservare il prodotto in un luogo fresco ed asciutto. A causa della sua alta igroscopicità, in presenza di elevate temperature, il  prodotto potrebbe presentarsi compatto. Ciò non va però ad alterare le sue caratteristiche. Per la sua particolare formulazione è preferibile infine impiegare il prodotto da solo. In caso di eventuali miscele è bene effettuare prove preliminari di compatibilità su piccole superfici.

Fonte: Adriatica Spa

Tag: concimi

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 7 dicembre a 134.345 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy