Partner di valore per una viticoltura di qualità

Vivaflor Plus è il biostimolante Goemar distribuito da Arysta LifeScience e assicura massime produzioni alla vendemmia

Contenuto promosso da Arysta Lifescience
Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

arysta-vivaflor-plus.jpg

Vivaflor Plus di Arysta

La viticoltura di qualità si fa in campo, per questo Arysta LifeScience propone la stimolazione delle piante dai benefici dimostrati. Vivaflor Plus è il biostimolante Goemar concepito specificamente per la vite, la particolare concentrazione di GA 142, sostanza estratta da Ascophyllum nodosum, unita al Boro ed al Molibdeno garantiscono alla pianta la migliore performance nel superamento delle prime fasi fenologiche.

Gli studi svolti nei laboratori Goemar, in collaborazione con diverse università francesi, dimostrano che Vivaflor Plus influenza positivamente la produzione di poliammine e l'assorbimento dei minerali dal terreno con risultati certi in termini quali-quantitativi.

Nello specifico, su varietà a grappolo compatto, posizionare due trattamenti tra le fasi "grappoli visibili" e "grappoli separati", stimola la divisione cellulare del rachide influenzando positivamente strutturazione ed allungamento del grappolo.

Su varietà con problemi di acinellatura, è invece bene posizionare due trattamenti nel periodo della fioritura, abbattendo le problematiche legate all'allegagione, riducendo i danni da colatura e garantendo lo sviluppo di grappoli omogenei.

I risultati della stimolazione sono riscontrabili alla raccolta nelle uve, nelle quali si può apprezzare una maggiore compattezza di maturazione, un significativo incremento di polifenoli e antociani, come pure un aumento della gradazione zuccherina.

Vivaflor Plus è compatibile con la maggior parte degli agrofarmaci ed è consentito anche in agricoltura biologica.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 238.897 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner