Microrganismi al servizio della sostenibilità agricola

Helios fornisce un'ampia gamma di soluzioni nutrizionali che contengono preziosi microrganismi utili agli equilibri ottimali del terreno

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

helios-prodotti-confezioni.jpg

La gamma di prodotti di Helios

Helios è un’azienda impegnata nello sviluppo di prodotti per la nutrizione funzionali a un’agricoltura maggiormente sostenibile. Ciò viene reso possibile attraverso ricerche e tecnologie innovative mirate all’ottenimento dei più alti livelli qualitativi  dei prodotti.

Il fine è di fornire soluzioni all’avanguardia tali da soddisfare al contempo le necessità degli agricoltori e della filiera agroalimentare. L’impegno di Helios è di essere trasparente nei confronti dei clienti, dei dipendenti e della comunità, operando sempre nel massimo rispetto dell’ambiente, dello sviluppo responsabile e della tutela della biodiversità. Helios si adopera quindi per conciliare le moderne sfide dell’agrobusiness con l’adozione di soluzioni calibrate sulle esigenze delle economie regionali, ponendo l’agricoltura al centro di un sistema basato su competenze e professionalità, realizzando un percorso comune di crescita che evidenzi e valorizzi qualità e tipicità locali.

Fedele a tali principi, la ricerca di Helios ha sviluppato prodotti all’avanguardia per un’equilibrata nutrizione delle colture, agendo anche attraverso la stimolazione dell’attività microbica utile nella rizosfera e nella fillosfera. L’utilizzo di tali tecniche e prodotti induce infatti una stimolazione del sistema immunitario e di difesa attiva e passiva delle piante (SAR Resistenza Sistemica Acquisita). Ciò concorre anche a ridurre l’impiego di agrofarmaci, ottimizzando ulteriormente il profilo residuale dei raccolti.

Lo stato sanitario ottimale delle piante si traduce anche in un migliore assorbimento degli elementi nutrizionali contenuti nei prodotti targati Helios, i cui formulati puntano soprattutto sulla qualità anziché sulla quantità degli elementi apportati. Molte sostanze dei prodotti convenzionali, infatti, vengono in parte disperse e quindi non assorbite dalle piante, cosa che non avviene con i prodotti Helios grazie alla summenzionata stimolazione microbica.

Il corretto equilibrio microbiologico nel terreno apporta benefici importanti anche alle parti epigee delle colture e quindi alla produzione
 
 

L’equilibrio dell’ecosistema

La rizosfera è quella porzione del terreno dove risiedono le radici delle piante ed è un ecosistema formato da essudati radicali, funghi simbionti (micorrize), funghi saprofiti (Trichoderma spp.) e varie specie di rizobatteri (pseudomonas, bacillus spp., attinomiceti). All’interno della rizosfera i rapporti tra i vari microrganismi e le radici influenzano la vita stessa delle piante. Gli essudati radicali sono in sostanza le scorie che le piante producono a seguito della fotosintesi clorofilliana e che rilasciano nel terreno tramite le radici. A lungo andare essi renderebbero cioè la rizosfera un luogo ostile per le stesse piante che li hanno prodotti, se non vi fossero i batteri a decomporli trasformandoli in sostanze nutritive assorbili nuovamente attraverso le radici.

I formulati Helios della linea Specialità sono dei nutraceutici formulati in modo tale che oltre a fornire alle piante i nutrienti di cui hanno bisogno, veicolano un “nucleo” formato da una flora microbica analoga a quella presente in una rizosfera ricca di sostanza organica e humus. Questa è necessaria a creare l’equilibrio fondamentale tra pianta e terreno affinché le radici possano svilupparsi e le piante crescere di conseguenza  in modo sano.

La filosofia produttiva alla base dei formulati Helios è fondata inoltre sul carbonio organico, perché un organismo per riprodursi e vivere adeguatamente deve avere carbonio come sorgente di energia e come nutriente. Il carbonio è infatti parte essenziale della vita sulla Terra e gioca un ruolo importante nella struttura biochimica e nella nutrizione di tutte le cellule viventi.

Le due sorgenti più comuni di carbonio per i microrganismi sono l’anidride carbonica, CO2, e il carbonio organico. L’alta disponibilità di carbonio organico prontamente assimilabile presente nei formulati equivale a un’elevata attività della rizosfera, perché i batteri si nutrono di carbonio organico e le piante si nutrono degli elementi messi a disposizione dai batteri. I formulati, grazie a queste caratteristiche, sono quindi prodotti “vivi” che rendono perciò vivo anche il terreno e grazie alla sinergia che si instaura tra i batteri di cui sono composti e le radici, inducono un potenziamento delle difese immunitarie nelle piante e quindi una Resistenza Sistematica Acquisita (SAR).

Helios produce formulati applicabili sia in agricoltura a conduzione biologica, sia per quella a conduzione integrata
 

Il rapporto con i microrganismi

Il ruolo dei microrganismi è indispensabile alla vita delle piante e dell’uomo e sono l’anello fondamentale nel cerchio della catena alimentare dove “nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma”. Nel rispetto della natura e quindi della biodiversità risulta più utile potenziare i microrganismi utili, anziché limitarsi a eliminare quelli dannosi. In tal modo si può colonizzare l’ambiente con agenti benefici, limitando di conseguenza lo sviluppo di quelli patogeni.

Fra i microrganismi contenuti nei formulati Helios si trovano i seguenti generi:

Streptomyces
Gli Streptomyces sono dei batteri che formano dei filamenti simili al micelio di alcuni funghi e sono unici nel loro modo di formare spore e nella produzione di numerosi antibiotici (streptomicina, neomicina, cloramfenicolo e tetracicline). Streptomyces è il più grande produttore naturale di antibiotici dai quali si ricavano prodotti antibatterici, farmaci antifungini e antiparassitari.

Pseudomonas Spp.
Pseudomonas spp. controlla con efficacia alcuni funghi patogeni all’interno della rizosfera e stimola l’allungamento delle radici primarie e lo sviluppo di quelle secondarie. Pseudomonas spp. È coinvolto direttamente nell’induzione di Resistenza Sistemica Acquisita (SAR) nelle piante.

Trichoderma harzianum
Trichoderma spp. sono funghi che si sviluppano negli ecosistemi della rizosfera instaurando un’associazione mutualistica con le radici delle piante. Il Trichoderma harzianum è normalmente usato come agente di biocontrollo dei patogeni funginei delle piante.

Bacillus subtilis
È un microrganismo saprofita del suolo che produce una varietà di proteasi e altri enzimi che gli permettono di degradare una varietà di substrati naturali e contribuire al ciclo dei nutrienti. Bacillus subtilis è uno dei batteri più utilizzati per la produzione di enzimi e ha dimostrato di produrre una grande varietà di composti antibiotici, antibatterici e antifungini.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.368 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner