Possono dare di più

Antiche varietà di frumento del potentino, dalle grandi qualità proteiche, rese nuovamente produttive grazie ad Ilsa

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di ILSA.

cereali-grano-by-teodora-d-fotolia-750.jpeg

Più rese alla raccolta con le adeguate fertilizzazioni
Fonte foto: © Teodora D - Fotolia

Ilsa, assieme ad Alsia (Azienda lucana di sviluppo e innovazione in agricoltura), nell’azienda di Pantano in provincia di Potenza, ha lavorato sulla produttività di antiche varietà di frumento meno produttive di quelle più comunemente coltivate, ma che presentano un altissimo contenuto proteico.

Tali varietà sono dotate di notevoli capacità di adattamento e rappresentano una preziosa fonte di geni per caratteristiche di qualità e produttività, in ambienti marginali. Da queste rare varietà di frumento, vengono ricavate delle semole utilizzate per piatti tipici e per prodotti da forno.

Ilsa ha qui messo a confronto la nutrizione azotata con il suo Azoslow, a rilascio graduale di azoto, integrata da una rifinitura fogliare di Cerealmax Plus, (prodotto ad azione specifica con azoto sia proteico che ureico e microelementi, studiato per stimolare l’accumulo di proteine nella granella dei cereali) rispetto al tradizionale impiego del solo nitrato ammonico comunemente usato.

La prova ha portato ad un incremento produttivo medio di oltre il 15% su tutte e tre le antiche varietà del cereale, oltre ad un miglioramento qualitativo rilevato dai valori SPAD (strumento che misura l’intensità dell’attività vegetativa), dal peso elettrolitico della granella con un deciso miglioramento dell’efficienza agronomica generale.

Resa alla raccolta (q/ha) e contenuto proteico

Questa varietà caratteristiche locali (Senatore Cappelli, Risciola e Carosella) sono più adatte alle difficili condizioni pedoclimatiche che caratterizzano le tipiche aree cerealicole regionali, dove inoltre la difficoltosa attuazione di avvicendamenti corretti ed il frequente ricorso alla mono-successione rendono difficile la coltivazione delle più note varietà recenti. Sono anche più indicate per i tipici prodotti locali: il pane di Matera, le focacce, le friselle realizzate con le farine di queste varietà hanno un gusto ed una consistenza molto più fragranti.