Grappoli che vanno al massimo

Tra le fasi di prefioritura e di allegagione della vite si pongono le basi per ottenere vendemmie di successo. Ammin. 11 L di Caprara permette alla coltura di esprimere al meglio le proprie potenzialità

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

caprara-ammin-11-l.jpg

Ammin. 11 L di Caprara: aminoacidi per la vite

Fasi delicate, quelle che spaziano dalla prefioritura all’allegagione della vite. Fasi in cui la coltura è sottoposta agli attacchi più pericolosi da parte di patogeni e parassiti. Oltre ai necessari trattamenti fitosanitari, però, non si devono scordare gli aspetti nutrizionali. È proprio in quelle fasi infatti che la vite pone le basi per lo sviluppo di grappoli e acini, il cui limite quali-quantitativo spesso non risiede nei limiti fisiologici delle piante, bensì nelle errate valutazioni di tipo nutrizionale fatte dai produttori.
 
Apportare i giusti nutrienti a partire dalla prefioritura, infatti, consente di assecondare le esigenze delle piante massimizzandone la resa. E più i prodotti applicati nelle vigne sono di pronto effetto e completi sotto il profilo nutrizionale, più gli effetti benefici di tali applicazioni si misureranno alla vendemmia, portando in cantina uve sane, abbondanti e qualitativamente ricche. Caprara presenta a catalogo un prodotto che risponde perfettamente a tali esigenze, apportando aminoacidi, specialmente quelli a basso peso molecolare, dalla rapida assimilazione e dall’ancor più rapido effetto.
 
Ammin. 11 L  è un concime organico azotato ottenuto da epitelio animale idrolizzato, è cioè ricavato dall’idrolisi di proteine animali da cui si realizza una preziosa miscela di aminoacidi e peptidi. Data la sua origine naturale può essere impiegato anche in agricoltura biologica. Alto come detto il suo contenuto in amminoacidi liberi a basso peso molecolare, i quali favoriscono il massimo utilizzo del prodotto per la sua rapida assimilazione da parte della pianta.

Applicazioni di Ammin. 11 L in pre-fioritura, per esempio, supportano le esigenze nutrizionali delle viti durante la fase in cui si assiste all’allungamento del rachide. In seguito, anche i processi di fioritura, di allegagione e di sviluppo degli acini risulterà massimizzato, grazie all’apporto di preziosi componenti di pronto e completo utilizzo.
 
Inoltre, i composti ad azione fitostimolante e chelante, naturalmente presenti nelle materie prime utilizzate per produrre Ammin. 11 L, stimolano la crescita e lo sviluppo vegetativo delle piante, la cui superficie fogliare potrà meglio apportare sostanze utili ai grappoli in via di formazione.
 
Infine, il prodotto è in grado di mitigare gli eventuali effetti negativi arrecati alla coltura da alcuni trattamenti fitosanitari, i quali come detto in quelle fasi sono frequenti. Oltre a questi, però, vi sono altri tipi di stress come quelli indotti da gelate e siccità.
 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 191.441 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner