Risultati rotondi

Le soluzioni targate Caprara per coltivare al meglio cocomero e melone: Prime-Melon L e Vit.Line B migliorano colore, sapidità, resa e conservabilità dei raccolti

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

angurie-anguria-cocomero-cocomeri-by-marcelo2203-fotolia-750.jpeg

Cocomero e melone, le proposte di Caprara per la fisio-nutrizione: Prime-Melon L e Vit.Line B
Fonte foto: © marcelo2203 - Fotolia

Cocomero e melone sono le cucurbitacee che nei mesi estivi più sollazzano il gusto dei consumatori. Sapidi, rinfrescanti, vitaminici e materia prima per ricette e bevande. Per ottenere i migliori risultati per quantità e qualità dei raccolti si devono però assicurare alle due colture i giusti elementi nutritivi.

Caprara offre in tal senso prodotti speciali per la fisio-nutrizione, fra i quali si trovano soluzioni ideali per i produttori di cocomero e melone, come Prime-Melon L e Vit.Line B.

Il primo apporta al melone tutte le sostanze necessarie per attivare i processi fisiologici relativi al calibro, migliorando l'omogeneità e la misura dei frutti. Potenzia inoltre il reticolato del melone il quale, quando matura, acquisisce una presentazione più adeguata alle richieste del mercato. Ottime le influenze anche su rendimento, struttura e consistenza, migliorando anche la conservabilità dei frutti lungo la catena di trasporto e conservazione, come pure favorendo la produzione di zuccheri.

Vit.Line B, invece, è un formulato specifico a base di molibdeno, arricchito con sostanze quali aminoacidi, polisaccaridi e vitamine che facilitano l’assimilazione da parte delle colture. L’associazione con Prime-Melon L  aumenta il colore giallo della buccia, proporzionando maggiormente il calibro e aumentando il tempo di conservazione fino al consumo. Migliora inoltre il sapore dei frutti.

Oltre ai prodotti summenzionati, nel catalogo Caprara trovano spazio anche altri prodotti funzionali alla coltivazione ottimale delle cucurbitacee. Per ersempio, il trattamento fogliare può essere effettuato già alla fioritura, o comunque quando il frutto ha raggiunto una lunghezza di 8-10 cm circa, con K-L (3 kg/ha) + Hort (0,8 kg/ha).
L’utilizzo dei due prodotti determina un maggior numero di frutti con conseguente aumento di produzione, un aumento del grado zuccherino, una maggiore resistenza del cocomero allo spaccamento durante il trasporto e un maggior numero di cocomeri alla prima staccata.

Scarica la BROCHURE
'Prime-Melon L + Vit.Line B. - Combinazione vincente per la coltura del melone'

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 191.517 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner