Linee Fertenia per la Quarta gamma

Una linea completa di prodotti per aumentare i livelli quali-quantitativi delle produzioni agricole di pregio

Contenuto promosso da Fertenia
Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

fertenia-dalla-natura-alla-natura.jpg

La gamma Fertenia per le colture orticole di pregio

Nel pieno rispetto dell’ambiente, Fertenia propone soluzioni ideali volte a incrementare ed elevare il livello qualitativo e quantitativo delle produzioni, come pure ad aumentare la naturale resistenza alle avversità biotiche e abiotiche che colpiscono le colture di quarta gamma come rucola, lattuga a cespo e da taglio, radicchio, indivia riccia, scarola, lollo, valeriana, spinacio, bieta, ma anche tutte le orticole autunno-invernali, quali per esempio finocchi o  cavoli, e alcune aromatiche come basilico, sedano e prezzemolo.

L’esigenza fondamentale dei produttori è quindi quella di ottenere produzioni elevate e di alta qualità sia per quanto riguarda gli aspetti inerenti le proprietà organolettiche, sia per gli aspetti riguardanti la salubrità attraverso il raggiungimento di un basso tenore in residui chimici da agrofarmaci e nitrati.

Integrare i programmi di difesa chimica: DINAMICO®(fitofortificante), PREVIEN®(fitofortificante) e FERTIZOLFOBIO™(zolfo 35% complessato con alghe brune, composti naturali, estratti e olii vegetali, aminoacidi e alginati)  permettono di agire fin dagli stadi più precoci sull’equilibrio nutritivo delle piante, mettendole in condizione di sfruttare al meglio il proprio potenziale produttivo e di autodifesa naturale. Costituiti da sostanze organiche naturali, estratti vegetali e costituenti minerali svolgono un rafforzamento delle naturali capacità di autodifesa dalle avversità biotiche e abiotiche, di promozione della fotosintesi clorofilliana e di attivazione enzimatica.

Prevenire, ridurre e controllare i nitrati nelle colture: STIMOLO®MO (aminoacidi 28% da estrazione vegetale con Molibdeno) e MOLIBCHEL LQ (molibdeno EDTA ad alta concentrazione 8,5%) invece agendo per assorbimento sia fogliare che radicale inducono la rapida trasformazione dell’azoto nitrico in composti organici (aminoacidi e proteine) – NITRATORIDUTTASI – con conseguente contenimento e riduzione del contenuto di nitrati alla raccolta.

Aumentare la consistenza e conservabilità in post-raccolta (Shelf life): SAVE CROP® (antitraspirante – antistress), SILICAL® (Calcio 30% con Silicio,B-Mn-Zn), COMPLEX Mg/Ca (magnesio e calcio complessati con LSA), FERRO N-BIO (ferro DTPA 3% proteinato per via fogliare), intervengono nel miglioramento della consistenza dei tessuti fogliari, nel prolungamento della conservabilità in post-raccolta (Shelf life) e nell’aumento della resistenza agli stress termici (eccessi di freddo - eccessi di caldo- evapotraspirazione estiva), integrano le meso e micro carenze favorendo importanti incrementi quali-quantitativi delle produzioni.

Problemi dell’apparato radicale (avversità biotiche e parassiti della rizosfera): TEQUIL®MULTI (vigorizzante dell’apparato radicale) agisce sulla formazione rapida di nuove radici (azione auxino-simile) e sull’aumento della resistenza ai nematodi. Ha manifestato un’importante attività di incremento della energia germinativa delle sementi, producendo un anticipo ed uniformazione della germinabilità nelle semine autunno-invernali con basse temperature, riducendo le tipiche scalarità. NATURALE NEM è invece un concime organico azotato N+C (4+35) + 0,8 (Fe) contiene panelli vegetali ad attività nematostatica.

Stimolare la crescita delle colture: GRAND FERTI’® è un biopromotore della crescita e dello sviluppo radicale, utilizzato regolarmente in fertirrigazione, assicura per tutto il ciclo vegetativo il nutrimento completo, consentendo il raggiungimento di elevate produzioni e la migliore tenuta delle piante per più cicli produttivi.

Concimazione di base: NATURALE (linea di concimi organici biologici) essenziali nelle concimazioni di base

 

Fonte: Fertenia

Tag: fertilizzanti

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.697 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner