Gerbera e pomodoro, strategie per la gestione

Il resoconto della visita alle colture, al termine del seminario di formazione sul fuori suolo organizzato da Silvio Fritegotto, dal 22 al 25 ottobre a Pescia (Pt)

Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

fritegotto-resoconto-gerbera-pomodoro-fuori-suolo.jpg

Un momento dell'incontro

Nel corso degli ultimi anni, in molti Paesi la coltivazione in ambiente protetto ha conosciuto una profonda evoluzione tecnologica. La coltivazione in fuori suolo, intesa come coltura di produzione e vivaistica, richiede una particolare conoscenza tecnica. Infatti, parallelamente si è manifestata una forte domanda di assistenza tecnica qualificata per la coltivazione fuori suolo. Senza un'adeguata risposta però, questo rimarrà uno dei fattori maggiormente limitanti allo sviluppo della tecnica del fuori suolo e al successo delle aziende agricole stesse.

Il seminario e la visita tecnica dedicata alla visita in campo di una coltura di gerbera in perlite e la seconda di pomodoro in lana di roccia, hanno avuto l'intento di mettere a disposizione dei partecipanti, la conoscenza e le strategie per la gestione delle colture in fuori suolo e per il controllo delle principali e potenziali patologie che si affacciano sulle colture in fuori suolo, e le esperienza pratiche in serra.
Il seminario di formazione, organizzato da Silvio Fritegotto  si colloca come approfondimento dei precedenti corsi realizzati nel periodo 2009/2013. Con questi incontri si vogliono creare dei momenti di formazione e confronto tra produttori, tecnici e mondo della ricerca, utili a trasferire l'applicazione teorica e pratica delle tecnologie innovative di coltivazione e di gestione dei sistemi colturali senza terreno in ortoflorovivaismo.

Al seminario hanno partecipato tecnici liberi professionisti e tecnici dipendenti di aziende di mezzi tecnici e di organismi associativi, pubblici o privati, operanti nel comparto ortoflorovivaistico, oltre a imprenditori agricoli di elevata professionalità.

Continua la lettura qui

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.316 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner