Novammon® 19-9-18, massima efficienza e durata della nutrizione azotata

K+S Nitrogen di K+S Agricoltura presenta una combinazione di nutrienti di alta qualità ideata per la concimazione di base nel riso, nel mais e nel sorgo

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Big bag1.jpg

Novammon® 19-9-18, combinazione di nutrienti di alta qualita'

K+S Nitrogen del Gruppo K+S nasce il 1° luglio 2009 dalla fusione delle attività commerciali di fertiva con le attività di Compo riguardanti i prodotti per l’agricoltura professionale. In Italia la divisione K+S Nitrogen di K+S Agricoltura (ex Compo Agricoltura) mette a disposizione degli agricoltori le linee di fertilizzanti Nitrophoska® ed Entec® di produzione BASF, le miscele Novammon® e il nuovo solfato ammonico granulare Granammon®.

Nel 2010 la gamma Novammon® si arricchisce di grandi novità, tra le quali:

Novammon® 19-9-18

E’ una combinazione di nutrienti di alta qualità specificamente ideata per la concimazione di base di riso, mais e sorgo, con azoto stabilizzato dall’inibitore della nitrificazione 3,4 DMPP, fosforo, potassio e zolfo (15%).
Novammon® 19-9-18 è una miscela completa e ben bilanciata in cui l’azoto è al 100% stabilizzato dall’inibitore della nitrificazione 3,4 DMPP, per ottenere la massima efficienza, durata e gradualità della nutrizione azotata.
Azoto ureico e ammoniacale sono adatti a tutte le applicazioni in risaia, sia nella semina tradizionale in sommersione sia nelle semine a file interrate. Il graduale apporto di azoto favorisce un migliore accestimento con crescita più omogenea di tutti i culmi. Si distribuisce anche una quota di fosforo che in molti terreni va riconsiderato nel piano di concimazione perché troppo a lungo trascurato.

Nel mais e nel sorgo, grazie alla riduzione delle perdite di azoto per dilavamento e gassificazione, è possibile anticipare una maggior quota di azoto in pre-semina e favorire l’assorbimento del fosforo e dei microelementi, stimolando una partenza ottimale della coltura senza eccessi né perdite.

L’equilibrato apporto di azoto, fosforo e potassio corrisponde adeguatamente alle esigenze anche del mais destinato a trinciato o pastone integrale e favorisce la sanità della granella. Lo zolfo, apportato in ragione del 15%, migliora la qualità delle produzioni e la resistenza della pianta.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.914 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner