Tradecorp, numeri in crescita e tante novità per il 2010

L'azienda leader nel settore della nutrizione presenta risultati e strategie per il nuovo anno: soddisfazione del cliente, politica dei prezzi e tempestività nelle consegne

Questo articolo è stato pubblicato oltre 10 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

tradecorp-meeting-2009-taraborelli-1.jpg

Luigi Traborrelli, Ad di Tradecorp Italia al Meeting 2009

Forte orientamento alla soddisfazione del cliente con l'ausilio delle Linee Guida dei prodotti - in  sintonia con le esigenze agro-alimentari del mercato italiano - e attraverso il miglioramento e mantenimento dell'alta qualità dei prodotti; politica dei prezzi improntata al realismo e tempestività nelle consegne.
Sono questi i punti cardinali che orienteranno l'attività e lo sviluppo strategico e commerciale per il 2010 di Tradecorp Italia, società leader in Europa nel settore della nutrizione delle piante con concimi speciali che ha sede a Madrid e può contare su tre siti industriali di produzione in Spagna e Portogallo; la sede operativa per l'Italia e Sud Europa è a Calderara di Reno in provincia di Bologna.

"Lo sviluppo di collaborazioni e sinergie con aziende importanti del settore agrochimico e l'assoluta lealtà sull'efficacia e la qualità dei prodotti sono le leve che ci muoveranno da qui ai prossimi mesi" ha sottolineato Luigi Taraborrelli, amministratore delegato di Tradecorp Italia in occasione del Meeting annuale che si è svolto a Bologna per tracciare un bilancio dei risultati ottenuti in chiusura dell'anno e per la presentazione delle novità 2010.

Quanto ai numeri, Tradecorp chiude l'anno in positivo. "I volumi di vendita si attestano su un più 13% - ha detto Silvia Orlandoni, responsabile Customer service e Logistica - con un considerevole aumento di fatturato". Ma c'è di più. "Il posizionamento strategico dal punto di vista logistico delle sedi di Ferrara e Bari - ha aggiunto Orlandoni - ci consente una rapidità e una puntualità nelle consegne, requisiti fondamenti per la soddisfazione del cliente".

Sul fronte prodotti, molte sono le novità che l'azienda introdurrà sul mercato e che andranno a completare e ad ampliare la gamma delle proposte Tradecorp per la nutrizione delle piante.
"Per quanto riguarda i chelati di  ferro (Fe) per applicazioni radicali, tre nuovi prodotti andranno ad affiancare Ultraferro e Tradecorp AZ Jaguar", ha spiegato Raffaele Berardi, coordinatore Sviluppo tecnico e marketing. Si tratta nello specifico di Vertiron 4.8, chelato di ferro con EDDHA-Fe al 6% di cui il 4,8% in posizione o/o e di Tradeferro 2,5 Gr.,  formulato granulare per applicazioni sottochioma in particolare delle ornamentali e una novità di cui si saprà il nome a breve, formulato con Fe-EDDHA al 2% orto-orto, ideale per i trattamenti al suolo e di mantenimento sulle colture.

Per il settore vivai e nuovi impianti di colture frutticole, Turbo Plant in granuli solubili dimostra di essere eccezionale per ottenere piante robuste e con apparati radicali ben sviluppati, in grado di favorire l'ottimale attecchimento delle colture trapiantate.

Per il segmento Speciali è in arrivo Florastart, per migliorare fioritura e allegagione. Le colture target sono cucurbitacee (cetriolo, melone, cocomero, zucca, zucchino), solanacee ed orticole in genere, vite, frutticole, agrumi ed olivo.

Da sinistra, Silvia Orlandoni, Luigi Taraborrelli e Raffaele Berardi

Per i chelati fogliari la gamma cocktail presenta per ora due prodotti, Cocktail Jade, bio-stimolante e correttore di carenze consigliato per vite, colture frutticole ed orticole in genere Cocktail Saphyr, correttore delle più importanti carenze di ortaggi e fruttiferi: grazie all'alto contenuto di rame e manganese dimostra di essere un prodotto ideale anche per trattamenti di post-raccolta dei fruttiferi. 

Tradecorp AZ XIV + Mg, nuova miscela con Magnesio e microelementi per trattamenti fogliari su colture erbacee, tappeti erbosi, affianca la gamma dei Tradecorp AZ , già ricca di 16 differenti formulazioni in micro-mix chimico.

Per pHorce 5 si prevede un forte incremento, essendo un prodotto unico che esplica al tempo stesso un'azione antischiuma, bagnante e acidificante. Si affianca a Lower 7 e Spray Plus.

La gamma Trafos si arricchisce infine di due nuovi formulati a base di fosfiti: Trafos Zn MnTrafos AZ.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.048 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner