Le proposte Ilsa per gestire la fertilità salvaguardando il reddito

Grazie alla intensa ricerca applicata su tutti gli aspetti della propria matrice, l'azienda ha sviluppato una proposta che unisce attenzione all'impatto ambientale ad alta efficienza tecnica e riduzione degli interventi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 12 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di ILSA.

ilsa-fertilizzanti-cerealmax (1).jpg

Oggi, mentre si stanno imponendo modelli di coltivazione a forte limitazione degli apporti di nutrienti per motivi ambientali ed economici, si stanno rivalutando le tecniche a massima conservazione della fertilità e della struttura dei terreni (lavorazioni essenziali, rotazioni) e si sta prestando attenzione a fertilizzanti a ridotto impatto negativo sulla fertilità microbiologica, pursempre caratterizzati da alti standard di efficienza agronomica.

Forte di anni di ricerca applicata su tutti gli aspetti della propria matrice, Ilsa ha sviluppato una proposta che unisce attenzione all'impatto ambientale ad alta efficienza tecnica e riduzione degli interventi.

Chiave della proposta Ilsa è Agrogel® (gelatina idrolizzata per uso agricolo) sia in veste di nutriente ecocompatibile che di agente di lento rilascio che in grado di complessare fosforo e azoto minerale nelle formulazioni specifiche per i cereali: frutto dell'innovazione tecnologica Ilsa, è costituito da gelatina proteica ad alta affinità con la microflora del terreno che la mineralizzano in tempi modulati dalle condizioni ambientali. Agrogel® stimola l'attività della microflora del terreno senza modificarne la composizione.

Per le fasi iniziali della coltivazione dei cereali il fosforo è indispensabile dalle prime fasi all'accestimento per consentire il miglior affrancamento delle nuove piante. Ennepi Evo è la nuova formulazione in minipellet con azoto a lenta cessione e fosforo studiata per distribuzioni di precisione. I legami tra matrice proteica e fosfati in fase produttiva consentono la lenta retrogradazione del fosforo che ne prolunga la disponibilità per i nuovi apparati radicali. E' fondamentale per l'efficienza della concimazione che il fosforo sia immediatamente disponibile: l'innovativa formulazione in minipellet consente la distribuzione sulla fila con attrezzature di precisione con risultati soddisfacenti anche a dosi ridotte di Fosforo.

L'azoto deve accompagnare lo sviluppo dei cereali senza carenze e senza eccessi, mantenendo equilibrata la sua disponibilità fino alle fasi di maturazione. Il suo apporto deve essere puntuale nel minor numero possibile di passaggi di copertura. Azoslow 29 e MP30 sono formulati realizzati per reazione tra matrice proteica e urea (si stabiliscono stretti legami sia chimici che fisici) in grado di soddisfare le esigenze di azoto, senza perdite ambientali ed economiche, in un solo intervento di copertura. La cessione dell'azoto è modulata dalla lenta mineralizzazione della matrice proteica che cede l'azoto organico e libera progressivamente il complessato proteo-minerale.

Per validi risultati qualitativi è indispensabile completare la concimazione al terreno integrando gli interventi fitoiatrici con un formulato specifico. Cerealmax integra l'attività nutrizionale e biostimolante tipica della gelatina da idrolisi enzimatica con la specifica azione nutritiva fogliare dell'urea a basso contenuto in biureto. E' una validissima integrazione negli interventi di difesa, verso i quali svolge anche funzione di adesivante e sinergizzante. Il suo impiego migliora lo stay green, aiuta i cereali nell'accumulo di riserve verso le cariossidi, aumenta le caratteristiche qualitative (proteine e glutine).

La proposta Ilsa per i cereali è maturata in anni di esperienza in tutti gli ambienti agricoli italiani. Presso molte aziende italiane è diventata la soluzione nutritiva che risolve anche i problemi dei terreni più difficili.

 

Per informazioni: Ilsa - Via Quinta Strada, 28 - Zona Industriale
36071 Arzignano (VI)
Telefono: 0444 452020
Telefax: 0444 456864

Fonte: Ilsa