Cereali a paglia: N+, l'azoto di qualità per la qualità

Come partners ideali per i trattamenti con Enovit Metil e Defender Pro, Agroqualità presenta una famiglia di fertilizzanti speciali azotati in formulazione liquida

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

N+_Agroqualita.jpg

N+ nasce da una reazione chimica controllata di polimerizzazione dell’urea che forma catene di diversa lunghezza e peso molecolare al fine di rilasciare azoto in tempi differenziati modulandosi all’esigenze delle colture. L’azoto di N+ viene rapidamente assorbito e traslocato all’interno della coltura senza creare fitotossicità, resistendo all’azione dilavante di eventuali piogge grazie all’elevato potere adesivante del formulato.

La coltura avrà così a disposizione 2 frazioni speciali di azoto:

• Azoto prontamente disponibile
• Azoto a rilascio graduale, persistente nei tessuti da 1 a 6 settimane, per migliorare l’efficienza di utilizzo da parte della coltura

La fertilizzazione fogliare del frumento ha un effetto significativo sulla resa e sulle caratteristiche qualitative della granella: dallo stadio di ultima foglia alla maturazione, l’azoto viene utilizzato soprattutto per incrementare il tenore e la qualità proteica della granella.
La fertilizzazione fogliare del frumento con N+ consente perciò di soddisfarne sia le esigenze metaboliche per incrementare il tenore delle proteine nella granella, sia le richieste più tardive di azoto per migliorare la qualità delle proteine nella stessa.

N+ può essere utizzato:

In un’ unica applicazione:
- alla dose di 25-30 kg /ha in abbinamento al diserbo precoce
- alla dose di 20-25 Kg/ha con il diserbo tardivo
- alla dose di 15-20 kg/ha in abbinamento ai trattamenti fungicidi /insetticidi.

In due applicazioni:
- alla dose di 15 kg /ha in abbinamento al diserbo
- alla dose di 10-15 kg/ha ai trattamenti di difesa (la dose minore in caso di intervento più avanzato nella stagione)

N+ è perfettamente miscibile con i fungicidi della linea cereali di Sipcam Enovit Metil FL e Defender Pro.

Enovit Metil FL (tiofanate metil 38,3%): può essere impiegato da fine accestimento ad inizio levata alla dose di 1Lt/ha è efficace contro i funghi responsabili della sindrome del Mal del piede (Fusarium culmorum, Microdochium nivale, Bipolaris sorokiniana, Rhizoctonia cerealis, Alternaria spp. ecc.)

Defender Pro è invece una miscela ready mix di due noti e affermati principi attivi : tetraconazolo e procloraz. La sistemia di tetraconazolo ha una specifica azione preventiva e curativa su oidio, ruggini e Septoria L’azione traslaminare di procloraz ha una specifica attività contro la Septoria e il complesso di funghi che provocano la “fusariosi della spiga”.

Il corretto ed equilibrato rapporto tra i due componenti, e l’elevato apporto di tetraconazolo (82-92,25 g/ha), sono inoltre garanzia di efficacia e persistenza di azione anche in caso di attacchi tardivi (es. Ruggine bruna e Oidio).

Defender Pro è impiegato alla dose di 2-2,25 L/ha a inizio fioritura.

La difesa dei cereali dalle malattie fungine in fioritura e’ un trattamento ad alto valore aggiunto che in abbinamento con N+ favorisce:

• Aumento della resa in granella
• Miglioramento della qualità della granella
• Riduzione del contenuto di micotossine

 


 

Prove effettuate in Toscana: anno 2007

 


Fonte: Agroqualità

Autore: D S

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.514 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner