CON I LANDAMINE LA GESTIONE AGRONOMICA E' CORRETTA

Il frutto della ricerca BMS Micro Nutrients

In grado di rispondere alle esigenze nutrizionali di tutte le colture, per la prossima campagna cerealicola viene consigliato Landamine Cu, il formulato a base di rame in forma completamente chelata

Questo articolo è stato pubblicato oltre 14 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Logo BMS MN 1.jpg

Alla luce delle ultime norme comunitarie  riguardo gli aiuti all'agricoltura (PAC), la parola d'ordine è rispetto della corretta gestione agronomica e della tutela dell'ambiente.

Proprio in questo senso la Società BMS Micro Nutrients ha investito negli ultimi anni mettendo a punto formulati nutrizionali che riescono con pochi lt/kg ad ettaro a soddisfare le esigenze nutrizionali di tutte le colture.

I Landamine sono stati studiati per la integrazione o sostituzione della concimazione fosfatica di fondo.

Ogni Landamine contiene uno o più microelementi chelati specifici per ogni coltura assicurando rese e buon funzionamento della pianta con un dosaggio ridotto (8 - 15 lt/ha in media), i Landamine possono essere distribuiti nel solco di semina a pieno campo ed anche per via fogliare.

Per la prossima campagna cerealicola il prodotto consigliato è il Landamine Cu.

Il formulato contiene P2O5, K2O e Rame sotto forma completamente chelata.
Il Rame è il microelemento di riferimento nei cereali, la sua disponibilità in misura ottimale stimola la radicazione e la crescita, aumenta la resistenza della pianta al freddo, facilita il trasporto dell'azoto all'interno della pianta, rafforza le pareti cellulari, aumenta la fertilità della spiga; l'insieme di queste peculiarità porta ad una resa ottimale in quantità e qualità della coltura.  

Per informazioni: BMS Micro Nutrients - Oderzo (TV) - Telefono: 800876170 - Telefax: 0438/970937

Fonte: Agronotizie

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 191.441 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner