Sivanto® Prime: la soluzione anti scafoideo

L'insetticida di Bayer, contenente flupyradifurone, si propone come soluzione d'eccellenza contro le avversità entomologiche della vite, a partire dal controllo dello scafoideo, vettore del fitoplasma della flavescenza dorata

Contenuto promosso da Bayer
vigna-vigneto-by-ahfotobox-fotolia-750.jpeg

Sivanto® Prime: la soluzione efficace di Bayer contro i parassiti del vigneto (Foto di archivio)
Fonte foto: © ahfotobox - Fotolia

Entro fine maggio inizieranno le infestazioni della vite da parte di Scaphoideus titanus, cicalina che trasmette il fitoplasma della flavescenza dorata della vite. Al fine di  meglio comprendere come prevenire tali infezioni, Bayer ha realizzato una specifica intervista a un esperto del settore, ovvero Gabriele Posenato di Agrea, centro di saggio veneto.
 
Negli ultimi trent'anni sono infatti cambiate molte cose: il clima, le soluzioni disponibili e la sensibilità in tema di programmi di difesa sostenibili. In considerazione di ciò, Gabriele Posenato riassume gli approcci tecnici più consigliabili contro la patologia e contro il suo vettore. 


Guarda l'intervista a Gabriele Posenato


Sivanto® Prime alla prova del campo

Le prove effettuate in campo hanno dimostrato l'elevata efficacia di Sivanto® Prime nei confronti di Scaphoideus titanus, l'insetto vettore della Flavescenza dorata. Flupyradifurone è infatti un insetticida appartenente alla famiglia chimica dei butenolidi e svolge la sua azione a livello del recettore nicotinico dell’acetilcolina (nAChR), legandovisi irreversibilmente.

Ciò causa l’eccitazione permanente delle cellule nervose, con conseguente paralisi e morte degli organismi bersaglio. La sostanza attiva, pur avendo analogo meccanismo d’azione dei neonicotinoidi, può essere utilizzata efficacemente per il controllo di diverse specie di insetti, anche in presenza di ceppi resistenti a queste molecole.